1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Ruggero78

    Ruggero78 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Devo acquistare una casa tramite un'agenzia immobiliare. Poco prima della proposta d'acquisto è uscito fuori che il proprietario della casa è morto e che suo figlio (l'erede) non ha ancora provveduto ad effettuare la dichiarazione di successione.

    L'agenzia pretende che io prima faccia la proposta d'acquisto, magari scrivendo che Tizio provvederà ad effettuare la dichiarazione di successione entro e non oltre un determinato tempo e che sarà tutto sistemato prima di arrivare alle firme del compromesso.

    Secondo voi è normale che pretendano da me di versare la caparra, prima che l'erede abbia provveduto a fare la dichiarazione di successione?A cosa posso andare incontro?Perchè Tizio non la vuole fare prima di una concreta proposta d'acquisto?
    Dite che non vuole rischiare di pagare una tassa senza che non ci sia un interesse concreto di un compratore (certificato da una proposta d'acquisto) oppure c'è dell'altro che bolle nella pentola?

    Grazie a tutti in anticipo.
     
  2. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Dando alla dichiarazione di successione un valore principalmente fiscale, la voltura catastale è un corretto passo per la vendita.
    Capisco il figlio ( semprechè sia l'unico erede ) che vuole soprassadere come fanno in molti, ma deve comunque rendersi conto della situazione.
    Poi non credo che debba pagare chissà cosa ( semprechè l'erdità sia nei limiti dell'esente ).

    Io non farei nessuna proposta senza certezza che sia l'unico erede e che l'eredità sia stata accettata.
     
    A Francesco Talotta e La Capanna piace questo messaggio.
  3. Ruggero78

    Ruggero78 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Grazie H&F della pronta risposta!

    Quelli dell'agenzia mi dicono che la dichiarazione di successione avverrà dopo la proposta d'acquisto. Anzi sulla stessa proposta d'acquisto andrà scritto che Tizio provvederà alla dichiriazione di successione entro e non oltre un determinato tempo.(mi assicurano breve)
    Praticamente mi dicono "prendere o lasciare". Io impegnandomi con 5000 euro vorrei conoscere i potenziali rischi a cui potrei andare incontro.
     
  4. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Io farei la mossa di "lasciare".
    Ripeto sei sicuro che il figlio sia l'unico erede e che l'eredità sia stata accettata ?
    E se ci fosse una accettazione con beneficio di inventario per i debiti del padre ?
    Le mie sono supposizioni generiche, ma che firma l'accettazione deve dimostrare di avere il titilo per farla ed una dichiarazione di successione si presenta in 24 ore. Altro che termine da mettere in compromesso.
    Certo può essere che questo erede voglia utilizzare i tuoi 5000 e per gare la successione.
    Sei sicuro che l'immobile sia regolare catatstalmente ed urbanisticamente ?
    Se questo erede è uno squattrinato chi risolverebbe i problemi di incongruenza ?
    Ci sono ipoteche ?
    Mi vendono tutti i dubbi, per via della strana pretesa.
    Per ogni problema, ti diranno o paghi tu o non si può andare avanti ?
     
  5. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Puoi fare la proposta lasciando in agenzia un assegno a garanzia intestato al proprietario, l'assegno a garanzia non diventerà caparra confirmatoria ma diverrà pagamento solo all'atto notarile.
     
  6. Ruggero78

    Ruggero78 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Grazie Maurizio,
    penso che la cosa migliore sia quella di rivolgersi ad un legale.
    Mi sembra molto strano che tutto questo provenga da una nota agenzia immobiliare tra le prime come importanza in Italia e in una città come Roma.
    Non riesco proprio a capire perchè vogliano che firmi la proposta d'acquisto, prima che sia stata fatta la dichiarazione di successione, non riesco proprio a capire...
     
    A H&F piace questo elemento.
  7. Ruggero78

    Ruggero78 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Il proprietario è morto, a chi dovrei intestarlo l'assegno?
     
    A H&F piace questo elemento.
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Di fatto oggi senza la denuncia di successione e senza la voltura catastale diventa complicato vendere l'immobile, chi è avente diritto a quell'immobile? Se sono due fratelli, sono d'accordo a vendere l'immobile? L'agenzia dovrebbe avere queste informazioni.
     
  9. Samuele Brignone

    Samuele Brignone Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Da come lo spieghi quello che ti chiede l'agenzia non è di versare la caparra, ma di lasciare un assegno a titolo di deposito per la buona fede della proposta. Questo non viene assolutamente incassato. Tu la proposta la puoi fare, specifica però che il preliminare verrà stipulato solo nel caso in cui entro tale data la situazione sia stata regolarizzata (successione fatta, voltura catastale fatta). Se non avviene il tuo assegno ti viene restituito e tanti cari saluti.
     
    A Manzoni Maurizio piace questo elemento.
  10. maxzax2000

    maxzax2000 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Essendo i tempi della successione dipendenti da vari fattori io pure lascerei stare...non è normale che ti si chieda di versare.
     
    A H&F piace questo elemento.
  11. Ruggero78

    Ruggero78 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Scusate ma i 5000 euro da versare all'agenzia come proposta d'acquisto, li intendete come "caparra" o "assegno a titolo di deposito"?"In soldoni" non è la stessa cosa?
    Se il venditore accetta mi verranno scalati dal totale del costo, se rifiuta mi verranno restituiti, se mi tiro indietro io, li perdo. Sbaglio?Cmq da quello che ho capito, l'assegno che dovrei rilasciare non verrà intascato, è solo un impegno per dimostrare con sono realmente interessato.
     
  12. Ruggero78

    Ruggero78 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
  13. Samuele Brignone

    Samuele Brignone Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Scrivi in proposta che lasci a titolo di deposito cauzionale infruttifero la somma di 5.000 Euro per la sola buona fede della proposta, che in ogni caso ti verranno restituiti alla data del preliminare e che in questo lasso di tempo vengono tenuti dal mediatore. Il venditore in questo caso se li intasca solamente nel caso in cui ti tiri indietro per tua inadempienza.
     
  14. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    hai verificato che l'immobile è è in regola e privo di ipoteche ?
    La proposta è già un preliminare.
    Con il morto o con il vivo ?
    E tu che ne sai che il vivo è l'unico erede ?
    Allora è meglio l'intervento di un notaio a spese loro.
     
    A La Capanna piace questo elemento.
  15. La Capanna

    La Capanna Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Per me dovresti evitare qualsiasi rischio. Loro sanno che c'è un vero interesse da parte tua , ma visto che non ti tutelano, occorre che lo faccia tu.
    Altre volte in questo forum hanno scritto di soldi versati alla proposta d'acquisto che sono stati incassati ed ora si trovano nei guai. Tieni presente che senza aver fatto la successione e pagato non possono fare nulla, né con te , né con altri, quindi calmati e parla loro chiaramente: quando tutto sarà pronto ed a posto, tu sei pronto per il preliminare evitando anche la proposta magari, e non versare nulla a nessuno se tutti non hanno firmato il preliminare.
     
    A H&F piace questo elemento.
  16. Ruggero78

    Ruggero78 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Grazie a tutti per le risposte!:applauso:
    L'agente immobiliare mi dice che l'erede è figlio unico e che i 5000 euro sono da intendersi non come "caparra", ma come "ricevuta deposito cauzionale infruttifero", quindi non verranno incassati da nessuno!
    La sua versione è che l'erede non vuole spendere soldi per la dichiarazione di successione, ma preferisce farlo dopo un mio impegno con l'assegno (la proposta d'acquisto).
     
  17. La Capanna

    La Capanna Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Le chiacchiere non servono a nulla, non ti tutelano in nessuna maniera, se lui è in buona fede e tu,da come ci scrivi sembri una brava persona, aspetterà di fornirti il tutto scritto!
     
    A H&F piace questo elemento.
  18. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    :shock:
     
  19. La Capanna

    La Capanna Membro Assiduo

    Agente Immobiliare

    Spero tu ci dia retta. Ti rendi conto della situazione? l'erede non vuole spendere soldi per la dichiarazione di successione ma preferisce farlo con i tuoi soldi ...e poi devi usare le vie legali per forse non riaverli più
     
    A H&F piace questo elemento.
  20. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ti ha promesso una cosa che non puo mantenere. Se all'atto dell'accettazione il proprietario (erede) volesse l'assegno, l'agente è obbligato a darglielo
     
    A La Capanna e H&F piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina