1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Vallega

    Vallega Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno, in gennaio 2011 ho acquistato un porzione di bifamiliare che, dagli atti catastali, risultava suddivisa in un primo piano di h. 260 adibito ad abitazione ed un piano terra di h.225 adibito a scantinato (cantina, garage, c.t., lavanderia, deposito).
    Ora, per puro caso (contattando un elettricista che aveva eseguito a suo tempo i lavori) ho scoperto che nel 2006, a seguito di un allagamento dovuto a problemi di scarico della fognatura comunale, tutto il piano terra è stato rialzato di cm.15 (con rifacimento della pavimentazione, rialzo e nuova posa dei sanitari, taglio delle porte) con conseguente riduzione dell'altezza a cm.210. Il venditore si é ben guardato di informarmi dello stato delle cose (anzi, quando gli era stato fatto notare che l'intonaco sui muri dello scantinato era diverso aveva dichiarato che erano stati fatti dei sondaggi per verificare che non ci fossero problemi di risalita ma che tutto era risultato a norma).
    Poichè, stando al codice dell'edilizia della regione Friuli (ove si trova l'abitazione) é possibile rendere abitabili taverne e cantine di altezza minima pari a cm.220, nel mio caso non mi è possibile il recupero di tali locali.
    E' possibile chiedere il risarcimento danni al venditore che ha omesso di sanare la situazione catastale e soprattutto di comunicarmi i lavori svolti?
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ne hai tutti i diritti.
     
  3. Vallega

    Vallega Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    A questo punto devo rivolgermi ad un avvocato? L'agenzia immobiliare può avere una qualche responsabilità? Il rogito é del 20 gennaio 2011: è possibile che obietti che i lavori li ho fatti io?
     
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Anche un tecnico alle prime armi capisce sei lavori sono stati eseguiti un mese fà o anni fà.
    Comincia a parlarne al mediatore, che sicuramente ne farà partecipe il proprietario e attendi la reazione.
     
    A Vallega piace questo elemento.
  5. nicola quintavalle

    nicola quintavalle Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    e comunque credo proprio che il proprietario dell'immobile doveva nel 2006 richiedere una D.I.A. per svolgere tali laviri (di opere murarie).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina