1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Annie

    Annie Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Salve a tutti!:fiore:
    Vorrei aprire la disscussione sul diritto dell' USUFRUTTO.
    Sto acquistando l'usufrutto dell'apartamento di mia zia all'asta. Non riesco a capire se una volta acquistando l'usufrutto decade con la morte dell'usufruttuario precedente moroso o il diritto diventa mio e durerà la mia vita natural durante?
    E molto importante capirlo...
    Grazie mille
    Distintamente
    Annie
     
  2. ag1953

    ag1953 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Da wikipedia
    L'usufrutto è un diritto reale minore regolato dagli articoli 978 e seguenti del codice civile, consistente nella facoltà di godimento di un bene uti dominus (utilizzandolo per il proprio vantaggio, potendo percepirne anche i frutti), limitata solo dal non poterne trasferire la proprietà principale ed al rispetto della destinazione economica impressavi dal proprietario.

    Si tratta di un diritto reale di godimento su cosa altrui dal contenuto molto vasto: le facoltà dell'usufruttuario hanno infatti un'estensione che si approssima, pur senza raggiungerla, alla facoltà di godere delle cose spettante al proprietario, al quale residua la nuda proprietà.

    Il diritto di usufrutto è sempre temporaneo. Non può infatti durare oltre la vita dell'usufruttuario o, se questo è una persona giuridica, oltre il termine di trent'anni. L'usufrutto, che viene disposto contro il proprietario, può essere costituito anche a favore di una pluralità di viventi, ed opera fra questi il diritto di accrescimento, estinguendosi in questo caso l'usufrutto alla morte dell'ultimo superstite.

    Le spese e le imposte relative alla cosa sono ripartite tra nudo proprietario (spese per le straordinarie riparazioni ed imposte che gravano sulla proprietà) ed usufruttuario (spese per l'ordinaria manutenzione ed imposte che incombono sul reddito). Il nudo proprietario può rifiutarsi di pagare le spese straordinarie relative alla proprietà, in questo caso l'usufruttuario può decidere di coprire le incombenze e pretendere successivamente il rimborso dei beni versati per sostenere le spese straordinarie al momento della cessazione dell'usufrutto.

    La separazione di usufrutto e nuda proprietà è uno schema talora utilizzato nella vendita di immobili. Il valore di mercato dell'immobile viene scontato di un ammontare che decresce con l'età dell'usufruttuario, poiché si prevede rispetto alla vita media un minore numero di anni in cui diventerà pieno l'esercizio dei diritti di proprietà e l'immobile sarà abitabile per l'acquirente. In alcuni casi, è lo stesso proprietario che vende la nuda proprietà dell'immobile per disporre di un reddito integrativo (per la vecchiaia in particolare), e si tiene l'usufrutto.

    L'intestatario dell'immobile è certo della nuda proprietà, mentre può essere privato dell'usufrutto se non esercita i diritti ad esso legati (come la domiciliazione o l'affitto). I sindaci non hanno poteri di espropriazione forzata, ma la legge conferisce loro il potere di confisca degli immobili disabitati e sfitti da un periodo maggiore di 7 anni, per porre rimedio ad una situazione di caro-case e di emergenza abitativa. Il principio applicato è quello del primato della pubblica utilità sull'interesse privato, e in base a questo il Comune diventa l'usufruttuario che assegna gli immobili a persone residenti, e incassa un affitto da quanti si trasferiscono ad abitare negli appartamenti confiscati
    Spero che come risposta sia soddisfacente, ciao:stretta_di_mano:

    Aggiunto dopo 11 minuti :

    Se tu lo stai comprando all'asta,subentrando nei diritti e doveri dell'usufruttuario,dovrebbe diventare tuo a tutti gli effetti e ti dovrebbe essere garantito vita natural durante, la tua naturalmente!!!:)
     
  3. Annie

    Annie Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Grazie mlle!:ok:
     
  4. ag1953

    ag1953 Membro Junior

    Privato Cittadino
  5. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Credo che l'ICI, imposta che si calcola sulla rendita catastale, possa definirsi una imposta sulla proprietà: ma è pagata dall'usufruttuario.
     
  6. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Fai attenzione alle risposte che ti sono state date.
    Il diritto di usufrutto si estingue alla morte del primo usufruttuario anche se è stato ceduto ad altri.
    L'acquisto di un usufrutto è estremamente pericoloso perchè potrebbe durare anche solo un giorno.
    Perchè vuoi fare un simile acquisto?
     
    A Limpida piace questo elemento.
  7. ag1953

    ag1953 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Mi pare che nella mia ultima risposta ho sollevato il mio dubbio su quanto avevo scritto in precedenza:
    purtroppo la legge non prevede tutti i casi che si possono presentare nella realtà:
    nel caso specifico Annie puo' togliersi i dubbi chiedendo all'autorità che mette all'asta il diritto cosa va a prendere aggiudicandoselo e i termini della durata....
     
  8. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Quando si acquista la nuda proprietà di un immobile il prezzo viene calcolato proporzionalmente all'età del venditore
    che rimane in possesso dell'usufrutto.
    Più è avanzata l'età del venditore più è alto il prezzo della nuda proprietà.
    Questo perchè le probabilità di riunire l'usufrutto alla nuda proprietà aumentano con l'età dell'usufruttuario.
    Se così non fosse, sarebbe sufficiente vendere l'usufrutto ad un parente prossimo più giovane e continuare così all'infinito mantenendo
    in pratica la proprietà.
    Non c'è possibilità di altri casi.
    Sarebbe interessante sapere a chi appartiene la nuda proprietà, infatti il nudo proprietario è l'unico ad avere un reale interesse
    ad acquistare l'usufrutto.
     
  9. ag1953

    ag1953 Membro Junior

    Privato Cittadino
  10. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    art.979 c.c. Durata dell'usufrutto.
     
  11. ag1953

    ag1953 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Sono mortificato..... purtroppo avevo letto di un caso con il quale Tizio, pieno proprietario di un immobile, vendeva la nuda proprietà ai tre figli Caio, Sempronio e Mevio, riservando l'usufrutto del bene alienato a proprio vantaggio, e dopo di lui a vantaggio di una terza persona (Plinio,che accetta). Successivamente, Tizio donava (con atto pubblico al quale non partecipava Plinio) l'usufrutto, che si era riservato, ai tre figli (Caio, Sempronio e Mevio) e avevo fatto confusione con il caso proposto in questo topic. Torno a scusarmi con Annie e con tutti i partecipanti al forum... e la prossima volte ci penserò 2 volte prima di fare delle affermazioni in materie cosi' delicate:disappunto::disappunto:
     
  12. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Aggiunto dopo 5 minuti :

    Non è da tutti ammettere con umiltà i propri errori: onore ad. ag1953.
    Troppo spesso sbagliamo e non accettiamo correzioni.
    Non mi ha fatto piacere confutare le affermazioni di ag1953 ma ho dovuto agire in questo senso per impedire ad Annie
    di commettere un errore irreparabile.
     
    A ag1953 piace questo elemento.
  13. annu

    annu Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    buongiorno stiamo dividendo i beni dei miei, uno dei fratelli rifiuta la sua quota ma non puo quindi avrà l'usufrutto sulla parte della casa che sto eritando, per quanto tempo dura l'usufrutto a sua morte i figli hanno ancora diritto?
    GRAZIE DI AIUTARMI
     
  14. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    E' una domanda che ha avuto risposta diverse volte.
    L'usufrutto termina alla morte del primo usufruttuario.
    Non si eredita.
     
  15. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    ... salvo che nell'atto di costituzione dell'usufrutto non sia prevista la cessione dell'usufrutto in caso di morte a qualcun altro, es il coniuge.

    In relazione alla domanda di annu, mi chiedo invece come nasca l'usufrutto del fratello. La rinuncia all'eredità è tutto o niente.
     
  16. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    La continuazione del diritto di usufrutto a favore di altro soggetto è possibile solo se il diritto viene costituito contemporaneamente in capo al soggetto già nominato. E' il caso dei coniugi che vendono la nuda proprietà riservando a entrambi l'usufrutto.
    Possono esserci anche più di due usufruttuari ma devono essi stessi essere usufruttuari nel documento originale.
    Il valore dell'usufrutto in questi casi è rapportato al valore dell'usufruttuario più giovane.
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  17. annu

    annu Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    una dotazione fra fratelli si puo fare anche se ci sono figli di mezzo??
     
  18. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Una donazione può essere fatta nei confronti di chiunque.
    Resta il fatto che, qualora sia stata toccata la legittima spettante agli eredi,
    gli eredi stessi potranno intraprendere la strada giudiziaria per riavere quanto tolto.
     
  19. annu

    annu Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Quando erido la parte della casa e se mai accetto l'usufrutto per mio fratello( che sia o no il caso che ha, o che fa debiti cosa cambia per me ?)
     
  20. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Quando si comincia a parlare di debiti esistenti o futuri le cose si complicano.
    Esprimere giudizi diventa difficile se non impossibile.
    Tieni presente che , qualora i creditori pensassero che sia stata messa in atto un artificio per eludere i propri obblighi, potrebbero (e lo faranno) ricorrere al tribunale per riportare nella disponibilità del debitore quanto occorre per soddisfare i loro crediti.
    Sono situazioni che vanno vagliate tenendo ben presenti i tempi di attuazione.
    Io ne parlerei con un professionista.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina