1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. fabio652

    fabio652 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    mia madre ha stipulato un contratto d'affitto un anno fà, oggi avendo 82 anni sono insorti problemi di salute che non le permettono più di vivere da sola e si trasferisce a casa mia da palermo in sardegna.
    il proprietario ha chiesto 6 mensilità, di cui 2 date alla stipula del contratto.
    E' giusto, o per motivi di salute o i indigenza da parte dell'affittuario si può evitare tutto ciò?
    grazie a chi mi risponde.
     
  2. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Probabilmente le due mensilità citate sono in realtà il deposito cauzionale, che viene restituito contestualmente alla riconsegna delle chiavi. Per il discorso dei 6 mesi occorre far riferimento a quanto scritto nel contratto di affitto.
     
  3. massimoca

    massimoca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    si, la disdetta anticipata con 6 mesi di anticipo prevede per l' appunto gravi motivi.Massimo:fiore:
     
  4. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    La legge dell'equo canone 392/78 art. 4 prevede, per gravi motivi, la possibilità di recesso anticipato dl conduttore, con preavviso di 6 mesi: un preavviso minore è possibile se concordato contrattualmente.
     
  5. fabio652

    fabio652 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    grazie a tutti per il chiarimento
     
  6. Valeria Morselli

    Valeria Morselli Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Le due mensilità date alla stipula del contratto sono il deposito cauzionale, che non va mai messo in conto canone. Le sei mensilità, se previste dal contratto vanno pagate al proprietario e le due mensilità della cauzione verranno da questo restituite solo se l'appartamento verrà riconsegnato in buono stato salvo il deperimento d'uso.
     
  7. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    - due mesi di deposito cauzionale e gli altri quattro cosa intendi?:domanda:
     
  8. massimoca

    massimoca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    ehi, Limpida, anima mia, dove li hai presi: gli altri quattro??Massimo:fiore:
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  9. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Sei mesi sono il tempo che di norma deve intercorrere tra la comunicazione di recesso ed il recesso stesso.
     
  10. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    :risata::risata::risata::risata::risata::risata:
    Scusa, allora mi sto rinc......:confuso:
    ma Fabio 652 al post n.7 dice che il proprietario ha chiesto 6 mensilità!:domanda:
     
  11. Valeria Morselli

    Valeria Morselli Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Avrà chiesto le sei mensilità inerenti il preavviso, no? A me sembra normale, anzi più che giusto! Quello che non mi suona, e l'ho già scritto, è la frase "di cui due date alla stipula del contratto", perché quelle due mensilità si chiamano DEPOSITO CAUZIONALE e quindi per legge devono restare in mano al locatore fino al giorno della riconsegna dell'appartamento. Il canone è altra cosa dal deposito cauzionale e dovrebbe finire la prassi di mischiare le due cose, altrimenti i proprietari non sono mai tutelati! :rabbia:
     
    A carlor piace questo elemento.
  12. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    E' esattamente così, né più, né meno.
     
  13. massimoca

    massimoca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    stiamo perdendo di vista il quesito posto da Fabio 652.... chiede se è giusto che il proprietario chieda alla mamma di Fabio le 6 mensilità come da contratto.
    Le risposte sono state date e sono:
    Si, è giusto
    il recesso da contratto è regolare solo per il fatto che la mamma ha gravi motivi per richiederlo ed ottenerlo - come da Legge
    Le sei mensilità, in questo caso, sono dovute ( in che modo - conguagli, storni, integrazioni etc.., lo stabiliscano le parti).
    Il resto è nella coscienza e nella bontà del proprietario se vuole prendere in esame la situazione della mamma.Massimo:fiore:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina