1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Ulivo

    Ulivo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno,

    prima di richiedere alla banca tale possibilità vorrei sottoporVi questo quesito:

    Un padre vuole donare la sua casa con usufrutto ai due figli;
    Uno dei due figli vuole acquistare la parte dell'altro con atto notarile;
    l'acquirente puo' richiedere un mutuo (ipotecando lo stesso) per l'acquisto della quota dell'altro?
    Tale richiesta è accettabile dalla banca?

    consideriamo che il padre ha circa 80 anni.

    grazie
     
  2. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Le banche sono normalmente contrarie a concedere mutui su immobili pervenuti con donazione ma questo è un caso
    che non dovrebbe creare molte difficoltà.
    Sei già proprietario del 50% e l'acquisizione della rimanenza non dovrebbe comportare un esborso superiore al 50% del valore reale.
    Ovviamente la banca metterebbe un'ipoteca sull'intero immobile e sarebbe quindi sufficientemente garantita.
    Questa è solo la mia opinione: la certezza te la potrà dare solo un istituto bancario.
     
  3. Ulivo

    Ulivo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie,

    ma dal punto di vista delel garanzie sulla possibile vendibilità della casa successivamente
    ma entro i 20 anni dalla donazione esisterebbero altre soluzioni ?
    mi spiego...
    Ho cercato molto in rete ma non riesco a trovare uan risposta aderente alla necessità:

    Il contesto è questo:

    - Il padre (in comunione di beni con la moglie) ha una proprietà ed ha due figli;
    - I genitori decidono di destinare la proprietà (con diritto di usufrutto) ad uno dei due figli il quale dovrà liquidare il secondo nella quantità economica concordata;

    Al fine di permettere che l’immobile, dopo la migliore transazione, sia:

    - Vendibile (al termine dell’usufrutto);
    - non impugnabile (da eventuali eredi);
    - che la transazione permetta eventualmente al primo figlio di accedere ad un mutuo;


    qual’è la migliore transazione (intesa anche come massimo rapporto qualità\costo)?

    - il padre dona ai due e uno acquista la quota dell’altro? In questo caso è impugnabile? È vendibile prima dei 20 anni della donazione? Il primo figlio puo’ accendere un mutuo sull’immobile?
    - Il padre vende ai due e contestualmente il secondo rivende al primo (ma quanto costerebbe?? Conviene?)
    - Il padre vende direttamente al figlio e dona il danaro ricevuto al secondo (qusta donazione si formalizza con un atto?)
    -
    - o cos’altro?

    ciao
     
  4. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Sono AI da molti anni e, come la maggior parte dei miei colleghi, ho dovuto necessariamente acquisire molte conoscenze nel campo legale e notarile, ma non mi sento di dare una risposta precisa alle tue domande, potrei metterti su una strada sbagliata. Quando devo consigliare ai miei clienti la soluzione più conveniente mi rivolgo sempre al professionista, in questo caso il notaio, che è la persona quotidianamente immersa in questi problemi e può trovare la soluzione più adatta.
    Questo non toglie che qualche mio collega, più preparato nell'argomento, si senta sicuro di poterti dare una risposta
    soddisfacente.
     
    A Ulivo piace questo elemento.
  5. marymia

    marymia Membro Ordinario

    Mediatore Creditizio
    come mediatore creditizio posso dirti che il figlio per poter accedere al mutuo non puo' acquistare un immobile che proviene da donazione per cui il padre deve vendere l'intera nuda proprieta' al figlio che fa il mutuo e deve intervenire nello stesso come garante in quanto mantiene l'usufrutto. Considera che anche le compravendite tra genitori e figli sono mal viste dalla banca ma è un problema che si puo' superare spiegando la situazione e soprattutto se il prezzo di vendita è congruo. Il padre dovrebbe poi pagare la meta' del prezzo all'altro figlio...io non credo si possa fare una donazione ma dovresti chiedere a un notaio e non a noi. Di certo non puoi, in questa situazione cosi' complicata, pretendere di risolvere il problema e di pagare anche poco.....
     
    A Ulivo piace questo elemento.
  6. Ulivo

    Ulivo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie...

    Siete molto disponibili
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina