1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. dimmola

    dimmola Ospite

    Gentili utenti di Immobilio,
    vorrei sottoporre, soprattutto agli agenti immobiliari iscritti, un quesito riguardante il comportamento di un vostro collega.

    Poco meno di un mese fa ho telefonato ad un'agente immobiliare per visionare una casa che aveva mandato di vendere. Poichè sono alcuni mesi che sono alla ricerca di un appartamento ed ero già incappata in una donazione (con conseguenti spiegazioni, da parte del mio notaio, di tutti i rischi connessi), ho espressamente chiesto quale fosse lo stato di provenienza della casa, affermando di non essere interessata a visionare immobili con tale problema.
    Dopo essere stata rassicurata in merito ho visitato la casa, mi è piaciuta ed ho presentato l'offerta, rilasciando a garanzia un'assegno di 5.000 euro che è stato regolarmente incassato all'accetazione.
    Quando però ho fornito i dati catastali al mio notaio ho appreso da lui che la casa è per metà stata acquistata dalla persona che mi era stata indicata come proprietario, mentre l'altra metà l'ha ricevuta in dono dal marito,ancora vivo, ovviamente meno di venti anni fa.
    Ho immediatamente contattato il mediatore che, casualmente, anzichè "cadere dal pero" aveva già pronta la soluzione: i venditori avrebbero fatto un atto di mutuo dissenso e poi venduto a me congiuntamente.

    Mi sono quindi ritrovata in una trattativa che francamente non avrei mai aperto (taluna giurisprudenza ravvisa nel mutuo dissenso una nuova donazione, con tutti i problemi annessi), tuttavia, rassicurata dal mio notaio (è una cosa abbastanza sicura), per non perdere i 5000 euro (che avrei ripreso probabilmente spendendone altrettanti in una causa) e perchè la casa mi piace ho deciso di portare avanti la compravendita, a patto che il mutuo dissenso avvenga prima del compromesso.
    Però sono molto arrabbiata. Sto comprando in contanti, dispongo di una cifra più decente e francamente potevo permettermi di scegliere una casa che mi offrisse sonni tranquilli al 100%. Peraltro l'offerta che ho presentato non teneva conto del "problemino", stante che lo ignoravo, per cui è riccamente pagata a prezzo di mercato.

    Quello che vi chiedo è: c'è modo di sanzionare il comportamento di questo agente disonesto che infanga il lavoro di gente onesta?
    Per la prima casa donata, per esempio, il problema della donazione mi fu detto immediatamente, prima della visita della casa, fui io che, non sapendo a cosa andavo incontro, portai inizialmente avanti la faccenda e credo che questo sia il modo giusto per un agente di operare.

    Più che di un fatto di soldi ne faccio una questione di etica. La commissione l'avevo messa in conto e questa persona, pure se ha lavorato male, mi ha comunque messo in contatto coi proprietari.
    Pensavo più ad una segnalazione all'ente competente, e quello che vorrei sapere è questo: a chi e in che modo posso segnalare questo bugiardo, se posso?

    Grazie a tutti dell'attenzione.

    Maddalena
     
  2. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Re: Donazione taciuta

    A me è successa esattamente la stessa cosa, ma ho avvisato entrambe le parti. Sopratutto i venditori sono rimasti sbalorditi, visto che non immaginavano di dover spendere circa 6.000 euro per il mutuo dissenso. Insomma, alla fine il preliminare lo abbiamo fatto .. ma che fatica! :occhi_al_cielo:
    Sicuramente l'agenzia non si è comportata in modo corretto, ma se la casa ti piace fai bene ad andare avanti.
    Ti garantisco che l'UNICO modo perchè tu possa dormire sonni tranquilli è la retrocessione dalla donazione; ti consiglio di respingere decisamente ogni altra soluzione! :ok:

    ;)
     
  3. mariapaolaP

    mariapaolaP Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    In effetti nn si è comportato bene, ma purtroppo che tu Maddalena avresti dovuto chiedere di visionare tutti i documenti prima di fare la proposta nn dopo
     
  4. Ferruccio Tommasi

    Ferruccio Tommasi Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Cara Maddalena,dato che il mediatore aveva già pronta la soluzione, era evidentemente a conoscenza dei fatti e significa che ha agito in malafede.Non solo, se Lei avesse dovuto accedere ad un mutuo, difficilmente Le sarebbe stato concesso. In questi casi l'unica garanzia è la risoluzione consensuale della donazione. Marito e moglie rientrano nella proprietà pro quota e poi si perfeziona la compravendita.Pretenda questo percorso e dormirà sonni veramente tranquilli. Non basta che il mediatore l'abbia messa in contatto con i proprietari. Le attuali normative impongono degli obblighi ben precisi che sono stati disattesi e qualora dovesse andare in giudizio difficilmente l'assicurazione, obbligatoria per legge, garantirà copertura per i rischi professionali.Per le ragioni espresse ritengo non sia dovuta la mediazione in quanto non ha perfezionato l'affare( si accontenterà della provvigione dei venditori). Le consiglio di far redigere il preliminare dal Suo notaio di fiducia.
    Cordialità
    Ferruccio Tommasi
    broker Immobiliare
     
  5. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Ciao, puoi indicare gli estremi delle sentenze che dicono che la risoluzione della donazione per mutuo dissenso equivale a nuova donazione?
    Saluti e Grazie

    Smoker
     
  6. raminaljet

    raminaljet Membro Attivo

    Altro Professionista
    non avete risposto alla domanda di dimmola:
    possibile che non possa essere segnalato a nessuno?
    se un medico, ingegnere, geometra, architetto, avvocato o qualsiasi altro professionista può essere segnalato al rispettivo ordine il quale può anche sospendere dalla professione un suo iscritto, è possibile che un agente iscritto al ruolo possa essere solo citato in giudizio e non ci sia un ente che vigili?

    illuminatemi!
     
  7. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Può essere segnalato alla camera di commercio competente per territorio, che deciderà sull'operato dell'agente.
     
  8. consim2002

    consim2002 Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    ...penso che la Sig.ra Maddalena (che ha tutta la mia comprensione, dato che vendere con l'inganno, pur trovando poi una soluzione, sia quanto di più ignobile esista da parte di un mediatore, infangando di conseguenza il lavoro di chi queste cose non le fa) abbia avuto tutte le risposte possibili finora... in relazione al suo quesito "Pensavo più ad una segnalazione all'ente competente, e quello che vorrei sapere è questo: a chi e in che modo posso segnalare questo bugiardo, se posso?" ribadisco ciò che dice poc'anzi Roby: l'unico ente consultabile ed a cui segnalare l'accaduto è la CCIAA di competenza. Inoltre la signora dovrebbe verificare se l'agente che ha seguito la trattativa è iscritto al Ruolo Agenti affari in mediazione - sez. agenti immobiliari, della stessa CCIAA dato che, in caso contrario, può tranquillamente rifiutarsi di pagarlo.
    Colgo l'occasione per sensibilizzare tutti, agenti e clienti, circa la "minaccia" incombente sulla nostra categoria, da parte di alcuni politici, di voler cancellare l'obbligo di iscrizione per chi vuol esercitare la professione di agente immobiliare. Se ciò avvenisse sarebbe il caos!! Ancor più impreparati ed improvvisati si accingerebbero a vendere case: ho vissuto e lavorato in Spagna, ove oggi vendo appartamenti uso investimento e sono testimonial del caos che in quel paese creò la liberalizzazione della nostra professione: sono aumentate le truffe del 45% e, in tempo di crisi, hanno già chiuso più di 30.000 agenzie!!!!
    Chiedo personalmente anche a tutti i clienti di essere sensibili a questo fenomeno, dato che gli agenti immobiliari devono essere iscritti, preparati e colti e, dato che nonostante il ruolo esistono colleghi come l'idiota di cui stiamo parlando, pensate cosa succederebbe se cancellassero il ruolo e la relativa iscrizione obbligatoria!!!
    Per me, addirittura, andrebbero revisionati TUTTI i patentini, fatti fare NUOVI esami a NOI TUTTI e passare dal ruolo ad un collegio od albo che sia, con un preciso codice deontologico e tariffe professionali unificate!!!
     
  9. dimmola

    dimmola Ospite

    Grazie a tutti delle risposte, appena chiuderò la faccenda farò in modo di segnalarlo presso la camera di commercio (e, visto che ho comunque già consultato il mio avvocato, a questo punto mi informo anche circa gli obblighi disattesi di cui mi ha gentilmente parlato il Sig. Tommasi).
    Colgo l'occasione per un'ulteriore domandina: questo signore si rifiuta di concedrmi una copia della mia proposta d'acquisto finchè non lo pago, dicendomi che così è la prassi. Questa copia mi è stata richiesta dal mio avvocato.
    Ha ragione lui o devo insistere? Per pagare ovviamente sto aspettando di vedere il mutuo dissenso, anche perchè finora ho solo la sua parola che ci sarà e ho visto quanto vale.

    Un'ultima cosa, tanto per parlare anche di chi il suo mestiere lo fa bene e dargliene merito: l'agenzia della prima casa con la donazione, quella che correttamente mi ha avvisato prima di subito, è la Consim2002 del signor Malgeri, di cui faccio il nome volentieri visto che è sul forum.
     
  10. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso:
    :ok: :stretta_di_mano:

    ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina