1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ehiworld

    ehiworld Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorni a tutti,
    scrivo questo post per chiedere, a chi fosse così disponibile, un suggerimento/consiglio. Il mio compagno ed io siamo alla ricerca di un'abitazione da acquistare. Il mio compagno, interessato ad un annuncio, ha contattato l'agenzia A al fine di visionare l'appartamento in questione - appartamento attualmente al grezzo che verrebbe ultimato, in caso di acquisto, dal proprietario di tale unità che è stato altresì costruttore dell'edificio in cui il medesimo è collocato. Tramite l'agenzia A, abbiamo visionato l'immobile tre volte. Nonostante fossimo interessati a parlare con il costruttore, l'agente immobiliare A ci ha fissato un ulteriore appuntamento con il tecnico della sua agenzia che dovrebbe illustrarci quali sono i lavori concretamente realizzabili anche in vista di nostre richieste di modifica.
    Nelle more, abbiamo continuato a cercare altri annunci e altri immobili poichè non completamente convinti dal succitato appartamento. Il mio compagno ha infatti preso appuntamento con l'agenzia B per un altro appartamento e, durante la chiacchierata classica, è venuto fuori anche l'appartamento visionato con l'agenzia A. Da questa conversazione è venuto fuori che:
    - l'agenzia B aveva in precedenza il mandato(ad oggi scaduto e non rinnovato) dal proprietario/costruttore,
    - l'agente B (durante l'appuntamento) si è messo in contatto al telefono con il proprietario/costruttore il quale, non sapendo di essere in viva voce, ha confermato tutto quanto riportato dall'agenzia A nonchèha aggiunto dettagli importanti che non ci erano stati detti dall'agenzia A
    - l'agenzia B ha invitato il mio compagno a disdire l'appuntamento con il tecnico dell'agenzia A nonchè ha preso appuntamento ( di domenica oltretutto!!!!!) con noi e con il proprietario/costruttore
    - l'agenzia B dice che, in caso di acquisto dell'immobile, la provvigione sarà suddivisa fra lei e l'agenzia A.

    Ah, aggiungo altresì che il mio compagno non si ricorda se durante le tre visite con l'agenzia A, ha firmato uno di quei fogli di visione dell'immobile in cui ci si impegna ad acquistare l'immobile con tale agenzia.
    Il mio compagno ha messo in mezzo l'agenzia B perchè l'agente A non gli ispira per nulla fiducia, pertanto vorrebbe lasciar perdere l'agenzia A e dare incarico effettivo all'agenzia B.

    Tutto quanto sopra esposto, personalmente mi lascia completamente perplessa. Ecco i miei dubbi:
    1) possiamo interrompere tutti i rapporti con agenzia A e incaricare ufficialmente agenzia B?
    o rimaniamo legati all'agenzia A (anche nel caso in cui il mio compagno non avesse firmato alcun foglio di impegno)?
    2) in ogni caso, a chi è dovuta la provvigione?
    3) se ci fossero entrambe le agenzie, è vero che dovrebbero dividersi a metà la provvigione?
    4) atteso che si tratta dell'acquisto di un immobile, ed è molto importante la fiducia riposta nell'agenzia immobiliare, l'agenzia A potrebbe avanzare - oltre alla provvigione - altre pretese in caso di comportamento scorretto visto che vorremmo scavalcarla con agenzia B?

    Grazie a chi sarà così cortese da volermi rispondere.
     
  2. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Personalmente non ravviso nel comportamento dell'agenzia "B" una grande professionalità. Quando ci si trova in questa situazione per prima cosa bisognerebbe contattare l'agenzia "A" e raggiungere un accordo. Non può essere dato per scontato, né imposto che la mediazione debba essere divisa e, per giunta divisa alla pari.
    L'agenzia "B" non sta collaborando con l'agenzia "A" le sta facendo le scarpe.

    Dal punto di vista legale l'agenzia "A" non potrà pretendere che il pagamento della mediazione naturalmente essendo voi liberi di condurre la trattativa come riterrete opportuno (anche incontrando privatamente il costruttore, al limite). Il foglio di visita non è un documento legale ma un'invenzione degli agenti immobiliari utile come prova nel caso in cui - ma non è questa la situazione - l'acquirente metta in discussione, mentendo, l'intervento stesso del mediatore.

    LArt. 1758 c.c. regola il concetto di molteplicità dei mediatori e stabilisce
    "Se l'affare è concluso per l'intervento di più mediatori, ciascuno di essi ha diritto a una quota della provvigione". La norma non dice al 50% o in proporzione al numero dei mediatori. Per questo l'accordo economico deve essere trovato prima e non dopo la conclusione dell'affare.
     
    A mamicri e PyerSilvio piace questo messaggio.
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Questo comportamento è molto professionale - al di là di quanto pensa il tuo compagno -
    perchè quando si acquista un immobile in costruzione gli acquirenti pensano di poter effettuare qualunque tipo di variante e può capitare che alcuni agenti immobiliari - poco esperti nella vendita del "nuovo" - per facilitare la vendita dicano che è possibile fare qualunque modifica...

    A che scopo parlare col costruttore senza sapere se quello che volete fare è percorribile ?

    Il costruttore stesso vi farebbe parlare col tecnico.

    Il comportamento dell'agenzia B è molto poco corretto.
     
  4. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Infatti.

    Dubito che In caso di acquisto, B andra' ad informare A, di tale bella manovra effettuata e quindi che si rechi ad accordarsi.

    Espediente, lanciato come un amo per l'acquirente, che abbocca.

    Se abbocca, non sara' l'ultimo espediente, ad essere utilizzato.

    Come pure per il mediatore/aggressore, sara' facile ritrovarsi in una situazione "capovolta", in veste di aggredito.

    Cio' qualora un terzo mediatore, risultasse avere pure lui, la disponibilita' degli stessi alloggi.

    Reo pure lui di scarsa fiducia.
    Giustificazione sempre facile da dare.

    Se l'acquirente invece, avesse manifestato serieta' e correttezza di intenti, sicuramente anche il mediatore avrebbe fatto altrettanto, tenendo per se', intenzioni di arrembaggio.

    Indotto a proporre un prodotto diverso e migliore, da quello di cui si e' invaghito il cliente, per poterne superare l'azione.

    Cio' che si definisce libera concorrenza.

    Precisato questo, la "procedura" per " fare le scarpette" al concorrente e' sempre la stessa.

    Il classico "non ti preoccupare".

    Ci penso io.
    Voi comprate che poi mi accordo io con l'altra agenzia.

    Va da se', che se ci fosse tanta concordia tra i due intermediari, la telefonata al costruttore proprietario, al fine di "infilarsi in mezzo" nella compravendita, non avrebbe ragione di essere.

    Mentre la fretta e la disponibilita' "domenicale", a far convenire le parti ad un incontro, manifesta il sotterfugio e la volonta' di porlo in essere, nella maniera piu' rapida possibile e prima che un terzo, arrivi a sbranare il pesce che ha appena abboccato.

    Quindi, anziche' la proposta verso una rotta migliore, l'attacco pirata a quel vascello, che in quel momento, viaggiava su un'altra e propria rotta.

    La fretta, si sa', non giova alle navigazioni, come pure alla salute delle compravendite.

    Ogni navigante aquirente dovrebbe saperlo.

    Sempre difficile e', saper quale la cosa giusta, da quella sbagliata.

    Oppure distinguere il buono dal cattivo.

    Come lo e' in questo caso, nel definirla tra mediatore ed acquirente, indeciso su quale rotta prendere. Se la A o la B.

    Dice un detto della vecchia tradizione:

    L'indeciso decide sempre il peggio.
     
    Ultima modifica: 10 Gennaio 2016
    A CheCasa!, Rosa1968 e Bagudi piace questo elemento.
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Indeciso e sfigato. Tutte a lui ...
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  6. Capricorn

    Capricorn Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Ciao, concordo con i colleghi agenti che ti hanno risposto.
    Da come hai presentato la cosa, si intuisce che il giusto percorso lo stavate facendo con l'agenzia A.
     
  7. Capricorn

    Capricorn Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Quindi eravate interessati all'immobile.
    Poi tu stessa dici che é vostra intenzione scavalcare l'agenzia A.
    L'agente B, a mio parere e stando a quanto hai scritto, é niente altro che il classico "poveraccio" che cerca disperatamente di arraffare una provvigione che in fondo non gli spetta, e che non ha rispetto dei colleghi (appuntamento fissato in fretta e furia di domenica!!!)
    La provvigione é dovuta all'agenzia A.
    B é un cattivo consigliere ("non ti preoccupare...", preoccupatevi invece!!)
    Non fate le cose "all'italiana", nel senso negativo del termine.
    se concludete l'affare con l'agenzia B, A vi chiederà la provvigione. Non date per scontato quanto dice B: non é detto che A si accontenterà di dividere con B.

    Permettimi una considerazione:
    Spesso si legge nei vari forum di clienti che si sentono truffati, ingannati, che gli agenti immobiliari sono dei criminali ecc...
    Da agente ti posso dire, statisticamente parlando, spesso il vero truffatore é il cliente che cerca di sfuggire, scavalcare, girare attorno, pur di non pagare quanto dovuto.
    L'unica differenza é che noi agenti, quando ci imbattiamo in clienti cosí, cerchiamo una mediazione e andiamo avanti, non avendo né tempo né voglia di metterci a piangere sui forum.
    Ciao
     
    A Bagudi e mamicri piace questo messaggio.
  8. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Con il quesito n. 4 rispondi alle tue tre domande precedenti, infatti, implicitamente, ammetti di voler scavalcare l' agenzia A...... cosa rischi? anche se so lo sapessi non te lo direi..... hi hi hi

    Smoker
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  9. LoSpecialistadiZona

    LoSpecialistadiZona Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Concordo con quanto scritto dai miei colleghi e aggiungo solo un ultima considerazione: Lavorare solo con Mandato in Esclusiva!!!
    Contrariamente a quanto pensate, l'esclusiva non è "Il Male", tutela noi Agenti Immobiliari dai "furbi" ma soprattutto Tutela Voi Acquirenti da queste e altre spiacevoli esperienze.
    Perciò da oggi in poi comprate e vendete con mandati in esclusiva!
     
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Magari, cerchiamo però di usare i termini giusti: "incarico" e NON "mandato".
     
    A ab.qualcosa e Tobia piace questo messaggio.
  11. ehiworld

    ehiworld Membro Junior

    Privato Cittadino
    Innanzitutto vi ringrazio per le risposte, e perdonate se vi scrivo solo ora.
    Alla fine abbiamo lasciato perdere tutto poichè non ci convinceva l'immobile.
    Grazie a tutti, ancora una volta, per l'aiuto.
     
  12. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Classico.
     
  13. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Sono d' accordo con mandati espliciti a vendere o comprare tutto sarebbe più chiaro e trasparente....

    Smoker
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina