1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lovasco

    lovasco Oggi è il mio Compleanno!

    Privato Cittadino
    Buongiorno.
    Il decreto del ministero dei lavori pubblici del 2 agosto 1969 elenca le caratteristiche che deve avere un'abitazione per essere considerata di lusso.
    Queste caratteristiche, se ho ben capito, sono indipendenti dalla categoria catastale assegnata all'immobile.
    La visura catastale riporta la categoria dell'immobile; la mia domanda è: dove è indicato dal Catasto che un immobile è considerato di lusso ?
    Grazie a tutti.
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    I- IMMOBILI A DESTINAZIONE ORDINARIA
    COD. TIPOLOGIA
    A/1 abitazioni di tipo signorile
    A/2 abitazioni di tipo civile
    A/3 abitazioni di tipo economico
    A/4 abitazioni di tipo popolare
    A/5 abitazioni di tipo ultrapopolare
    A/6 abitazioni di tipo rurale
    A/7 abitazioni in villini
    A/8 abitazioni in ville
    A/9 castelli e palazzi di eminente pregio artistico o storico
    A/10 uffici e studi privati
    A/11 abitazioni ed alloggi tipici dei luoghi
    B/1 collegi e convitti, educandati, ricoveri, orfanotrofi, ospizi,
    conventi, seminari e caserme
    B/2 case di cura e ospedali (senza fini di lucro)
    B/3 prigioni e riformatori
    B/4 uffici pubblici
    B/5 scuole, laboratori scientifici
    B/6 biblioteche, pinacoteche, musei, gallerie, accademie che non
    hanno sede in edifici della categoria A/9
    B/7 cappelle e oratori non destinati all'esercizio pubblico dei culti
    B/8 magazzini sotterranei per depositi di derrate
    C/1 negozi e botteghe
    C/2 magazzini e locali di deposito
    C/3 laboratori per arti e mestieri
    C/4 fabbricati e locali per esercizi sportivi (senza fini di lucro)
    C/5 stabilimenti balneari e di acque curative (senza fini di lucro)
    C/6 stalle, scuderie, rimesse ed autorimesse (senza fini di lucro)
    C/7 tettoie chiuse o aperte
    II - IMMOBILI A DESTINAZIONE SPECIALE
    COD. TIPOLOGIA
    D/1 Opifici
    D/2 Alberghi e pensioni (con fine di lucro)
    D/3 Teatri, cinematografi, sale per concerti e spettacoli e simili
    (con fine di lucro)
    D/4 Case di cura ed ospedali (con fine di lucro)
    D/5 Istituto di credito, cambio e assicurazione (con fine di lucro)
    D/6 Fabbricati e locali per esercizi sportivi (con fine di lucro)
    D/7
    Fabbricati costruiti o adattati per le speciali esigenze di
    un'attività industriale e non suscettibili di destinazione diversa
    senza radicali trasformazioni
    D/8
    Fabbricati costruiti o adattati per le speciali esigenze di
    un'attività commerciale e non suscettibili di destinazione
    diversa senza radicali trasformazioni
    D/9 Edifici galleggianti o sospesi assicurati a punti fissi del suolo,
    ponti privati soggetti a pedaggio
    D/10 Fabbricati per funzioni produttive connesse alle attività
    agricole
    III - IMMOBILI A DESTINAZIONE PARTICOLARE
    COD. TIPOLOGIA
    E/1 Stazioni per servizi di trasporto, terrestri, marittimi ed aerei
    E/2 Ponti comunali e provinciali soggetti a pedaggio
    E/3 Costruzioni e fabbricati per speciali esigenze pubbliche
    E/4 Recinti chiusi per speciali esigenze pubbliche
    E/5 Fabbricati costituenti fortificazioni e loro dipendenze
    E/6 Fari, semafori, torri per rendere d'uso pubblico l'orologio
    comunale
    E/7 Fabbricati destinati all'esercizio pubblico dei culti
    E/8 Fabbricati e costruzioni nei cimiteri, esclusi i colombari, i
    sepolcri e le tombe di famiglia
    E/9 Edifici a destinazione particolare non compresi nelle categorie
    precedenti del gruppo E
     
  3. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Le categorie catastali sono divise in cinque gruppi di riferimento conformemente alla funzione dell'edificio.
    • A (abitazioni, ville, castelli ed uffici)
    • B (edifici a uso collettivo, scuole, biblioteche, cappelle ed oratori, caserme, ospedali)
    • C (commerciali, negozi, laboratori, depositi, box, tettoie)
    • D (edifici industriali, alberghi e pensioni, teatri, cinematografi, case di cura)
    • E (edifici speciali, esercizio pubblico dei culti, fari e semafori, costruzioni cimiteriali).
    Ogni gruppo è suddiviso in categorie specifiche, ad es. il gruppo A :
    1. A1 - Lusso, fabbricati con caratteristiche costruttive, tecnologiche e rifiniture di livello superiore a quello dei fabbricati di tipo residenziale
    2. A2 - Civile, unità immobiliari appartenenti a fabbricati con caratteristiche costruttive, tecnologiche e di rifiniture di livello rispondente alle locali richieste di mercato per fabbricati di tipo residenziale
    3. A3 - Economica, Unità immobiliari appartenenti a fabbricati con caratteristiche di economia sia per i materiali impiegati che per la rifinitura, e con impianti tecnologici limitati ai soli indispensabili
    4. A4 - Popolare, Unità immobiliari appartenenti a fabbricati con caratteristiche costruttive e di rifiniture di modesto livello. Dotazione limitata di impianti quantunque indispensabili
    5. A5 - Ultrapopolare, Unità immobiliari appartenenti a fabbricati con caratteristiche costruttive e di rifiniture di bassissimo livello. Di norma non dotate di servizi igienico-sanitari esclusivi (*in disuso)
    6. A6 - Case rurali
    7. A7 - Villini, fabbricato, anche se suddiviso in unità immobiliari, avente caratteristiche costruttive, tecnologiche e di rifiniture proprie di un fabbricato di tipo civile o economico ed essere dotato, per tutte o parte delle unità immobiliari, di aree esterne ad uso esclusivo
    8. A8 - Ville, immobili caratterizzati essenzialmente dalla presenza di parco e/o giardino, edificate in zone urbanistiche destinate a tali costruzioni o in zone di pregio con caratteristiche costruttive e di rifiniture, di livello superiore all'ordinario
    9. A9 - Immobili storici, castelli e palazzi eminenti che per la loro struttura, la ripartizione degli spazi interni e dei volumi edificati non sono comparabili con le Unità tipo delle altre categorie; costituiscono ordinariamente una sola unità br>immobiliare. E' compatibile con l'attribuzione della categoria A/9 la presenza di altre
      unità funzionalmente indipendenti, censibili nelle altre categorie
    10. A10 - Uffici e studi privati, unità immobiliari che per tipologia, dotazione di impianti e finiture sono destinate all'attività professionale
    11. A11 - Abitazioni ed alloggi tipici dei luoghi, rifugi di montagna, baite, trulli, sassi, etc.
     
  4. ketti

    ketti Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    vorrei sapere se per immobili di lusso e per studio (A10)èPOSSIBILE USUFRUIRE DELLA DETRAZIONE FISCALE NELLA RISTRUTTURAZIONE
     
  5. lovasco

    lovasco Oggi è il mio Compleanno!

    Privato Cittadino
    Grazie topcasa per la risposta.
    Cerco di approfondire il discorso.
    Supponiamo che l'immobile in oggetto sia un'abitazione in villini (categoria A/7). Questa informazione risulta dalla visura catastale.
    L'immobile può essere o non essere di lusso a seconda che soddisfi i famosi punti del decreto 69, indipendentemente dal fatto che la categoria sia A/7.
    A tale proposito, una sentenza della Cassazione stabilisce che l'essere o meno di lusso non è una prerogativa della categoria catastale.
    Nella realtà, spesso si fa coincidere l'immobile di lusso con le categorie A/8 e A/9 mentre, per esempio, un immobile di categoria A/7 non è (quasi?) mai considerato come immobile di lusso. Ripeto, questo nella pratica perché la legge dice che non esiste un'associazione netta fra categoria e qualifica "di lusso".
    Mi piacerebbe sapere se, ad esempio presso il Catasto, esiste un documento sul quale sia scritto nero su bianco che l'immobile è attualmente considerato come immobile di lusso. Alcuni citano l'atto di provenienza, altri suggeriscono di chiedere consiglio al Notaio, altri ancora sostengono che non sempre il parere del Notaio è coerente con le disposizioni fiscali dell'Agenzia delle Entrate.
    Non vorrei trovarmi nella condizione di avere acquistato un immobile con l'agevolazione fiscale prima casa e, dopo qualche mese, vedermi recapitare una cartella dell'Agenzia delle Entrate che mi dice che la mia dichiarazione allegata all'atto di compravendita non è vera.
    Comunque, mi sembra che ci sia una grande confusione!
    Grazie e salute a tutti.
     
  6. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    se è A/7 non è lusso deve essere A/1
     
  7. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Se vuoi avere i parametri per capire se un immobile è di lusso devi rifarti magari a quanto allegato... mi pare ci siano cose più recenti ma non ho più tutti i doc che avevo causa disaster recover fallito... (se non dovessi riscontrare corrispondenza nei primi punti, la tabella allegata al dm ti da ulteriori indizi: se l'immobile avrà almeno 4 caratteristiche comprese in quella tabella è di lusso.
     

    Files Allegati:

  8. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Guarda l'ultima parte.
     

    Files Allegati:

    • per te.pdf
      Dimensione del file:
      131,9 KB
      Visite:
      9

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina