1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Riky1979

    Riky1979 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho dei dubbi sull'immobiliarista che sta seguendo la mia compravendita-scambio di proprietà, preciso che è stato presentato dalla controparte.
    L'immobiliarista non ha visto gli immobili che stiamo trattando e ha solo ricevuto da parte mia tutte le visure catastali e la destinazione d'uso della mia proprietà in trattativa che ha girato anche alla controparte, mentre io non ho visto nessun documento sulla proprietà ma sono dovuto andare di persona a cercare i dati al catasto.
    La trattativa riguarda lo scambio di due proprietà e cessione del diritto di passaggio da parte mia; tutte e due gli immobili sono da ristrutturare ma il mio che è un garage ricavato da un fienile (tetto altissimo) è immediatamente fruibile come deposito o altro mentre l'edificio a cui sono interessato manca di tutto anche della scala per collegare i piani.
    La controparte ha sparato 185.000euro per lo scambio e ha detto che l'immobiliarista parlava di 300.000euro; ho chiesto aiuto ad un paio di amici impresari e loro hanno detto che sarebbe da fare quasi alla pari ma non più di 50.000euro, ho consultato 3 agenzie della città (tecnocasa ect ect) e mi hanno stimato lo scambio tra 50.000 e 100.000euro.
    Ho contattato l'immobiliarista in questione e ho spiegato la questione che i prezzi erano da pazzi rispetto a quello che avevo sentito, lui mi da ragione e fissa un'incontro dicendomi che sono disposti a scendere a 120.000 (ancora alto); all'incontro sparano 150.000euro, chiedo spiegazioni all'immobiliarista che mi dice che non sa cosa farci, e nella stessa riunione da sempre ragione alla controparte smentendo quanto mi aveva detto precedentemente.
    Ma l'immobiliarista, qui considerato come mediatore, non dovrebbe cercare di far convergere le offerte e porsi un po' come arbitro tra le parti e non come succube da una parte?[DOUBLEPOST=1373284428,1373284353][/DOUBLEPOST]Aggiungo mi hanno chiesto di pagare metà in nero ed io sono rimasto basito dalla proposta e dal fatto che l'immobiliarista era favorevole alla cosa.
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Cosa intendi per "immobiliarista" ???
     
  3. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    no, dovrebbe dimostrare alle parti di conoscere veramente il mercato immobiliare, allora sarebbe credibile, autorevole, professionale ...
     
  4. Centomini

    Centomini Ospite

    Innanzitutto, la chiarezza dei termini in italiano.
    Immobiliarista viene definito dal dizionario come operatore nel settore immobiliare, quindi a casa mia può essere anche un portiere di condominio o un'ingegnere che progetta e certifica ponteggi in ferro. Nel gergo popolare è invece quella figura dedita al compra-baratta-e-vendi, traendo speculazione immobiliare sia dalla plusvalenza instantanea che dalla riqualificazione di immobili, con la consuetudine dell'appalto dei lavori.

    Ergo, che tu intendevi il mediatore l'abbiamo comunque capito. :)

    Detto questo, il mediatore non è certo responsabile della ballerinità della gente; deve solo fare il possibile in sede di trattativa, per far ragionare la gente.
    Certo, se poi una parte, chiede anche spiegazioni davanti a tutti, mettendolo in imbarazzo per aver provato a prendere un'iniziativa, anche nel tuo interesse, avrebbe fatto bene ad alzarsi e salutarti.

    F
     
    A dormiente e Graf piace questo messaggio.
  5. Riky1979

    Riky1979 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusate ma a lezione di estimo in facoltà mi hanno fatto capire che i due termini coincidevano e quindi non ho mai fatto caso alla distinzione precisa, mia ignoranza.
    Io ho chiesto di fare un prezzo dei due immobili in modo da avere un prezzo reale e non delle proposte della controparte unica cosa detta è che la mia proprietà non vale nulla ma sono comunque interessati a comprarla, ma se vale nulla nessuno sarebbe interessato a comprarla o mi sbaglio? Il diritto di passaggio non vale nulla ma mi pare che sia una cosa diversa da quello che accade nella realtà o sbaglio?
    Inoltre credo che già avvallare la proposta di dare il 50% in nero sia un po' anomala da parte del professionista.
     
  6. Centomini

    Centomini Ospite

    Ecco, questo non l'avevi detto e non va bene.
     
  7. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    il dubbio sorge spontaneo:
    cosa ti hanno insegnato all'università? :pollice_verso::pollice_verso: :pollice_verso:
     
  8. Riky1979

    Riky1979 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Da quello che so è che qualsiasi cosa ha valore anche un diritto e tutto si può monetizzare!
    Ho cercato di piegarlo ma mi hanno letteralmente riso in faccio dicendomi che non valeva nulla.

    Estimo per me è stato un esame da 2 crediti, considera che analisi matematica chimica fisica ne valgono 10, immagina quante ore di lezione mi hanno fatto; ancora adesso non capisco perchè fosse obbligatorio, avrei preferito un corso da 10 crediti fatto bene. Preciso Ingegneria Civile
     
  9. Centomini

    Centomini Ospite

    Beh, se intende nel termine letterale nulla = 0, nell'accezione più ampia del termine, non ha tutti i torti. :sorrisone:

    Comunque, a volte non è nemmeno questione di prezzo (relativamente).

    Ci sono degli immobili, che non venderesti nemmeno a poche decine di migliaia di €, perché fanno semplicemente schifo. Non tutto si vende con il "prezzo", esiste anche il "non mercato".

    Ad esempio, una casa anche grande, sul binario di una stazione con un'acquitrinio accanto e l'inceneritore a 500 m, marcia dalle fondamenta e umida.

    Anche se tu la mettessi a 10.000 €, non te la comprerebbe nessuno, perché la sua utilità è nulla, perfino al morto di fame o addirittura al semi-barbone che dice nella sua testa: "alla fine, la qualità della mia vita, di dormire in comunità d'inverno, o in una capanna d'estate, non sarebbe diversa, se comprassi quella casa, che si, sarebbe casa mia, ma nell'ambiente più malsano e rumoroso che esista! Ergo, perché dovrei spendere anche 10.000 € che è l'unica cifra che potrei spendere per una casa? me ne sto in comunità".

    Understand?

    F
     
    A dormiente piace questo elemento.
  10. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    beh, almeno sei chiaro :ok:
    per rispondere al tuo quesito però bisogna conoscere bene il mercato immobiliare, essere professionisti del posto e ... ovviamente conoscere estimo e aggiornamenti professionali.
    su un forum non farti troppe aspettative
     
  11. Riky1979

    Riky1979 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Perfettamente, ma la mia proprietà permetterebbe di espandersi alla loro e viceversa; la loro è un attività commerciale che ha bisogno di spazio e già me ne occupano abusivamente una parte e mi tolgono il diritto di passaggio.
    Certamente che se vale la regola che non vale nulla perchè me lo prendo lo stesso e la legge italiana è lenta allora non vale nulla.
    Per me si trattarebbe di unire la seconda porzione di una casa alla prima, in catasto sono in A4; loro hanno poi messo dentro un negozio senza variare la destinazione d'uso e la parte inerente il catasto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina