1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Colline di Maremma

    Colline di Maremma Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Buonasera!
    Qualche giorno fa ho fatto un contratto di locazione ad uso abitativo di natura transitoria per 12 mesi, i proprietari sono due, marito e moglie ( proprietari per 1/2 ciascuno ), e non si avvalgono della cedolare secca, è obbligatorio inserire nel contratto i nomi di entrambi i proprietari dell'immobile o ne basta uno solo?
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, a meno che uno dei due non abbia una delega o documento simile, attestante l'assenso al fitto è obbligatorio...oltre che consigliabile anche per motivi fiscali. Fabrizio
     
    A Sim piace questo elemento.
  3. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Altro Professionista
    Diciamo che è consigliabile ma non obbligatorio. Il contratto può benissimo riportare i dati di un solo proprietario, basta che questo abbia la disponibilità della cosa locata. Ai fini fiscali il reddito della locazione deve essere dichiarato in base alle quote di possesso, indipendentemente dai nominativi che compaiono a contratto.
     
  4. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Scusa JerriSM ma credo che messa così la tua indicazione è fuorviante , la giurisprudenza prevede, in linea generale, che il contratto di affitto possa essere stipulato anche da persona/e diverse dal/dai proprietario/i condizione essenziale deve essere la disponibilità giuridica del bene, ( giuridica e non reale ) disponibilità che prova la titolarità giuridica della persona alla stipula di un contratto legale, da qui ne consegue che la disponibilità giuridica deve essere dimostrata da mandato o altro atto che ne attesti la titolarità, ecco perchè ho detto

    se c'è un documento o un atto che attesta la disponibilità giuridica del bene o la titolarità a contrarre obbligazione o contratti allora il contratto può riportare tranquillamente uno solo dei proprietari o persona diversa, ma in mancanza di documenti attestanti la disponibilità è obbligatorio riportare tutti i proprietari onde evitare problemi ,che per inciso ricadono solo e sempre su chi si è sostituito all'avente diritto e non sull' inquilino, scusa la mia precisazione ma è fondamentale cercare di non indurre in errore. Fabrizio
     
    A Sim e Rosa1968 piace questo messaggio.
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se al momento della registrazione non hai la delega del coniugie devi mettere tutti i dati del coniugie escluso, anche nel mod. 69, questo mi è successo nell'ultimo contratto che ho registrato, lo dovuto compilare fuori dall'ufficio e rientrare come se fossi andato dal coniuge assente ciao
     
    A Sim piace questo elemento.
  6. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Concordo con i colleghi nell'inserire i dati di tutti i proprietari.
    Oltretutto se uno dei proprietari non potesse firmare in originale perchè ad esempio all'estero, deve fare procura e non basta la delega sennò l'Ade non accetta la registrazione.
     
    A studiopci piace questo elemento.
  7. Colline di Maremma

    Colline di Maremma Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Grazie a tutti siete stati preziosi.
    Ho un ultima domanda, sapete dirmi qual è la legge che regolamenta questa parte dei contratti di locazione? La L.431/98? Il Codice Civile?
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    legge sulle locazioni L.431/98
     
  9. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Altro Professionista
    Da una recente sentenza della corte di cassazione:
    1. la stipula di un valido contratto di locazione NON è atto tipico del proprietario del bene locato, bensì del soggetto che, a qualunque titolo, ne abbia la legittima detenzione e possa, per conseguenza, adempiere all’obbligazione principale del locatore, ossia, porre il bene nella disponibilità del conduttore tramite la consegna delle chiavi;
    Per questo dicevo che è consigliabile ma non obbligatorio avere il consenso di tutti i proprietari ;)
     
    A topcasa piace questo elemento.
  10. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Quindi per te, basta solo il possesso?
     
  11. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    JerriSM la legittima detenzione a qualunque titolo non è il possesso
     
  12. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La legittima detenzione è inficiata in determinati casi, vedi il fatto di case all'asta date in locazione, ne abbiamo un post in discusione se non erro.
     
  13. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Altro Professionista
    effettivamente quanto da me riportato non è chiaro circa quello che intendevo esprimere.
    Il concetto era che non è obbligatorio che tutti i proprietari siano inseriti nel contratto ma basta solo chi ne abbia la legittima detenzione.
    In pratica il contratto è a tutti gli effetti valido anche se porta la firma di uno solo dei comproprietari, basta che ne abbia i requisiti (legittima detenzione).
    Poi concordo al 100% con la tua affermazione che è molto meglio inserirli tutti, questo anche a maggior tutela dell'inquilino che andrà a prendere il locazione l'immobile, però non è obbligatorio.
     
  14. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io penso che la differenza nell'inserirne uno o meno esiste specialmente se uno di essi debba optare per la cedolare secca.
     
  15. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    JerrySM mi sembra che quello che tu dici io ed altri lo stiamo asserendo dall'inizio...
     
  16. Roberto65

    Roberto65 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Scusate colleghi se mi inserisco a discussione avviata. Io trovo che sia ovvio e scontato che tutti i proprietari firmino il contratto per il fatto che chi non firma potrebbe in un secondo momento disconoscere il contratto e pretendere la disponibilita' dell'immobile . Troverei molto pericoloso fare diversamente .
     
    A elisabettam piace questo elemento.
  17. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    per rispondere alla domanda, non è obbligatorio, il proprietario saprà se basta uno o più e se ne prende tutte le respoòsabilità
     
  18. Roberto65

    Roberto65 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Si d'accordo, il proprietario se ne prende la responsabilita' e probabilmente risponde dei danni che ha causato ma nei confronti del conduttore a cui viene richiesto di lasciare l'immobile, l'agente immobiliare come si deve porre ? Io penso , convintamente, che un agente immobiliare non deve portare a conclusione un contratto ove non siano coinvolti tutti gli aventi causa. Io credo che davanti un giudice che deve assegnare le responsabilita' e i danni da pagare , non penso che l'agente immobiliare risulti innocente.
     
  19. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    assolutamente no la responabilità è del proprietario che detta le coindizioni
     
  20. Roberto65

    Roberto65 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Dissento. Io come agente immobiliare, mi sento il dovere di informare le parti della correttezza della procedura che svolgo. In un caso come questo mi sembra ovvio che il conduttore non sarebbe d'accordo. No, Topcasa, il mio parere e' opposto al tuo. Mi farebbe piacere conoscere il punto di vista di altri colleghi
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina