1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. albertoakumen

    albertoakumen Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Sono nipote acquisito e questo comporta che legalmente io non abbia diritto ad una quota dell'eredità di mio nonno non essendo stato adottato. Mio nonno è deceduto da poco ed ha lasciato scritto che io dovevo entrare a far parte dell'eredità. Mia "nonna" e le mie sorellastre sono tutte d'accordo che io entri a far parte dell'eredità ma non sappiamo come fare legalmente inoltre non siamo ancora riusciti a capire se:
    - mia nonna che era in comunione dei beni ha il possesso del 50% della casa e l'usufrutto della stessa
    - le mie sorellastre (3) hanno ereditato quindi il restante 50%. Corretto?

    Vorrei proporre la seguente soluzione alle stesse:
    - acquisto di una delle quote delle sorellastre e nel documento di vendita far rientrare anche l'eredità che mi verrebbe lasciata da mia nonna (quindi 1/4 del suo 50%)

    E' possibile fare una cosa del genere? Le sorellastre possono disporre liberamente delle loro quote oppure non possono venderle? Mia nonna dispone solo del 50% della casa?

    Infine volendo io, in un futuro acquistare tutta la casa ma non avendo attualmente la liquidità per poter fare questa cosa ci sono delle soluzioni legali senza dover ricorrere alla banca? l'idea iniziale era quella di acquistare volta per volta le quote delle sorelle...

    grazie mille per l'aiuto
     
  2. francesca63

    francesca63 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    per rispondere adeguatamente mancano alcune informazioni:
    -in che anno è stata acquistata la casa (prima o dopo il 1975 )
    -esistono altri beni (immobili o soldi o altro )?
    -cosa significa "ha lasciato scritto ",è un testamento o solo un'indicazione scritta,non in forma di testamento ?
    -ci sono figli del defunto?
    -le "sorellastre " sono figlie o nipoti (cioè figlie di figli)? se nipoti,figlie dello stesso padre o di due o più figli del defunto ? ?

    Comunque se la casa è stata comprata prima del '75 era un bene individuale del nonno,quindi cade in successione per intero.
    Per altre risposte servono le info di cui sopra.
     
  3. albertoakumen

    albertoakumen Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Rispondo punto per punto per precisare
    - la casa è stata acquistata in comunione di beni prima del 1975. Cosa vuol dire?
    - no non esistono altri beni
    - E' una indicazione scritta non redatta di fronte al notaio quindi non vale
    - le sorellastre sono le tre figlie del defunto. una di queste ha due figli

    grazie mille per l'aiuto....alla fine vorrei trovare la soluzione più semplice possibile e che non mi metta a rischio in futuro ;)
     
  4. francesca63

    francesca63 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Se è certo che la casa è stata acquistata in comunione dei beni (cioè la nonna era già proprietaria del 50%) ,ricade in successione il 50 % che era del nonno.
    Con coniuge e tre figlie ,senza testamento,l'eredità si divide in questo modo:
    1/3 nonna (cioè 3/9)
    2/3 (=6/9) da dividere tra le tre figlie (cioè 2/9 ciascuna)
    Se era la casa di residenza famigliare alla nonna è riservato anche il diritto di abitazione.
    Quindi ora la nonna ha 50% già suo + 1/3 del 50% (ereditato dal nonno) =2/3 in totale

    Puoi comprare le loro quote,tutte insieme o una alla volta,ma gli altri eredi hanno il diritto di prelazione (a cui possono rinunciare)

    Non è possibile decidere nulla ora riguardo l'eredità futura della nonna,finché è in vita puoi solo acquistare da lei la sua parte,o fartela donare (ma con la donazione sorgono altri problemi).
    La nonna peraltro può fare testamento e lasciarti la quota disponibile,cioè la parte di eredità che non è riservata per legge ad alcune categorie di eredi ,come i figli.

    Per fare testamento non è sempre necessario andare dal notaio.

    Spero di essere stata abbastanza chiara.
     
  5. albertoakumen

    albertoakumen Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Quindi cosa mi consigli di fare in caso? acquistare la quota della nonna? non possono rivendicare la quota i figli dopo la sua morte?
     
  6. francesca63

    francesca63 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Puoi acquistare regolarmente le quote dalle sorellastre o dalla nonna ,una per volta o tutte insieme,come vi conviene,nessuno può rivendicare niente .
    Però ,se non sono d'accordo,le altre partecipanti alla comunione ereditaria potrebbero esercitare il diritto di prelazione (cioè acquistare loro le quote al prezzo a cui le acquisteresti tu).
    Per la quota della nonna,puoi acquistarla ,oppure può lasciartela in eredità.
    Se anche ciò andasse a ledere la quota di legittima delle figlie,con il loro assenso (come mi pare di aver compreso) non ci sono problemi.
    Se invece non sono d'accordo,la nonna potrà lasciarti solo la quota disponibile del suo patrimonio,cioè 1/3.
    Oltre si entra nelle valutazioni personali di opportunità,dipende da quello che vuoi tu.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina