1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cfornaroli

    cfornaroli Membro Junior

    Altro Professionista
    Salve a tutti,
    è la prima volta che scrivo sul forum, pertanto siate "clementi"!!!.
    Ho recentemente ricevuto in eredità da mio padre un appartamento già locato da circa 20 anni. Scartabellando fra le vecchie scartoffie di papà, ho trovato un vecchio contratto di affitto ad equo canone regolarmente registrato, ma non ne ho trovati altri, nè mi risulta che sia mai stata data la disdetta agli inquilini per fine locazione. Le tasse IRPEF e ICI per fortuna sono state sempre pagate.
    Vorrei regolarizzare la situazione, pertanto ho proposto all'inquilino un fac-simile di contratto a canone concordato. Mi sono state però proposte delle modifiche per me svantaggiose (prelazione per la vendita e far rientrare fra i conduttori anche uno dei figli maggiorenni), pertanto la situazione è sospesa...
    Ad ulteriore aggravio di quanto detto, non sono state versate nè le ultime 3 mensilità del canone nè 2 ratei di spese condominiali perché gli inquilini sono all'estero e pertanto non reperibili.
    Che cosa posso fare? HELP ME:confuso::confuso::confuso:
     
  2. dorian

    dorian Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    dunque: vai all'agenzia delle entrate esistema il contratto, presentando i mod. 69 con le proroghe dei vari anni; è una specie di formalità, ma serve a dire a loro (che non avendo più ricevuto proroghe) il contratto è ancora in essere.
    A questo punto vedi quando sarà la prossima scadenza e ragiona se vuoi (e puoi...) esercitare in base all'art 3 legge 431 il diritto di recesso, oppure se sei vicina alla scadenza naturale del contratto. In tal caso è tua facoltà non rinnovare (a proposito, essendo un concordato, di quanto è la durata?)
    Ora che hai le idee più chiare sui tempi vedi un po' quanto puoi chiedere come canone concordato, sapendo che la prelazione non è un tuo obbligo (e se vogliono, te la pagano) mentre per far mettere un conduttore in più non vedo problemi.
    Se poi non pagano, allora il discorso è diverso: si parte con uno sfratto e in circa un anno e rotti ritorni in possesso dell'appartamento.
    Ok?
     
    A cfornaroli piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina