• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

magneto5

Membro Junior
Privato Cittadino
Allora NON è rinuncia all'eredità. E' compravendita. La rinuncia NON può prevedere nessun corrispettivo.
mi sembra di averlo scritto piu' volte.

mia madre e mia sorella rinunciano ai 3/4 di mio nonno e io compro 1/4 gia' in possesso di mia madre.la compravendita e' sul 1/4
 

Dalila_1

Membro Junior
Privato Cittadino
Giusto.
Ma perchè prima dici che compri e le dai un extra e poi dici che lei vende a un prezzo di favore (valore catastale)?
 

magneto5

Membro Junior
Privato Cittadino
perche' mi avevate proposto la soluzione di fare ereditare a lei anche i 3/4 e comprargli successivamente la quota intera,cosa che non voglio fare per i motivi elencati sopra.
ho solo risposto a voi.
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
lei me la venderebbe al valore catastale
In questo modo i creditori potrebbero facilmente invalidare la vendita.
Consultati con un notaio.
Un altro modo per pareggiare i conti con tua sorella è che tua madre erediti, e poi con testamento lasci la casa a te.
A lei la donazione, a te l'eredità .
 

magneto5

Membro Junior
Privato Cittadino
In questo modo i creditori potrebbero facilmente invalidare la vendita.
Consultati con un notaio.
Un altro modo per pareggiare i conti con tua sorella è che tua madre erediti, e poi con testamento lasci la casa a te.
A lei la donazione, a te l'eredità .
avevo gia' valutato questa ipotesi,ma per via del suo cervello bacato di case da ereditare ce ne saranno 5,non una.
finira' che non rimarra' piu' niente,oltre a tutto quello che gia' ha buttato via.
 

magneto5

Membro Junior
Privato Cittadino
sia io,mio padre che mia sorella pensiamo che non rimarra' niente,mi serviva un modo per salvare almeno i 3/4 e stare tranquillo dopo i passaggi.
 

Dalila_1

Membro Junior
Privato Cittadino
Se la mamma ha dei disturbi bisogna nominare un tutore, un curatore o un amministratore di sostegno.
Altrimenti i debiti che lei fa bisogna che li paghi anche.
 

magneto5

Membro Junior
Privato Cittadino
Se la mamma ha dei disturbi bisogna nominare un tutore, un curatore o un amministratore di sostegno.
Altrimenti i debiti che lei fa bisogna che li paghi anche.
gia' ma non andra' da nessuna parte,non si puo' obbligare.
per quanto mi riguarda puo' anche finire in mezzo alla strada una volta fatti i movimenti,non mi interessa che poi salti la sua casa o altro,mi interessa solo stare tranquillo e non saperne piu' niente,sono gia' troppi anni che va avanti questa storia.
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
ma per via del suo cervello bacato di case da ereditare ce ne saranno 5,non una
Questa non l'ho capita

Temo che, con le ultime informazioni che hai dato, la situazione sia più complicata di quanto ci hai descritto finora; obbligatorio consultare un legale o un notaio, tenendo presente che per qualsiasi soluzione ti serve la collaborazione di tua madre.
Quindi qualcuno che sia in grado di "sbrigare la matassa", e di spiegare a lei cosa conviene. ( ammesso che suoi interessi coincidano con i tuoi, cosa di cui dubito).
In bocca al lupo !!
 

magneto5

Membro Junior
Privato Cittadino
Questa non l'ho capita

Temo che, con le ultime informazioni che hai dato, la situazione sia più complicata di quanto ci hai descritto finora; obbligatorio consultare un legale o un notaio, tenendo presente che per qualsiasi soluzione ti serve la collaborazione di tua madre.
Quindi qualcuno che sia in grado di "sbrigare la matassa", e di spiegare a lei cosa conviene. ( ammesso che suoi interessi coincidano con i tuoi, cosa di cui dubito).
In bocca al lupo !!
ero ironico.

hai ragione,non coincidono,ma non solo con i miei interessi,ma con qualsiasi cosa sia logico fare per fare una vita normale.
 

Dalila_1

Membro Junior
Privato Cittadino
gia' ma non andra' da nessuna parte,non si puo' obbligare.
per quanto mi riguarda puo' anche finire in mezzo alla strada una volta fatti i movimenti,non mi interessa che poi salti la sua casa o altro,mi interessa solo stare tranquillo e non saperne piu' niente,sono gia' troppi anni che va avanti questa storia.
Non bisogna rinchiuderla. Basta nominarle un amministratore di sostegno o un curatore, così non può accumulare altri debiti.
Se lei finisce in mezzo a una strada poi tu e tua sorella siete obbligate a darle gli alimenti. Meglio che ci pensiate per tempo.
 

magneto5

Membro Junior
Privato Cittadino
Non bisogna rinchiuderla. Basta nominarle un amministratore di sostegno o un curatore, così non può accumulare altri debiti.
Se lei finisce in mezzo a una strada poi tu e tua sorella siete obbligate a darle gli alimenti. Meglio che ci pensiate per tempo.
di questo non ne ero a conoscenza,non mi fa affatto piacere.
 

magneto5

Membro Junior
Privato Cittadino
Eh sì, non si può lasciare un familiare in difficoltà.
E' tenuta prima tua sorella come donatario (437 cc), e poi anche tu (433 cc).
piu' sei un parassita e piu' sei avvantaggiato rovinando gli altri.

pero' a questo punto cambierebbe poco anche avere l'amministratore di sostegno,perche' se va in malora la dobbiamo mantenere,se si chiama l'amministratore sempr ein malora e',altrimenti non servirebbe e non ce la scolliamo di dosso ugualmente.
pero' dico se percepisce una pensione (750€) saranno anche fatti suoi se non e' in grado di gestirli,non vedo perche' dovremmo occuparcene noi.
 

Dalila_1

Membro Junior
Privato Cittadino
piu' sei un parassita e piu' sei avvantaggiato rovinando gli altri.

pero' a questo punto cambierebbe poco anche avere l'amministratore di sostegno,perche' se va in malora la dobbiamo mantenere,se si chiama l'amministratore sempr ein malora e',altrimenti non servirebbe e non ce la scolliamo di dosso ugualmente.
pero' dico se percepisce una pensione (750€) saranno anche fatti suoi se non e' in grado di gestirli,non vedo perche' dovremmo occuparcene noi.
Con l'amministratore di sostegno non può andare in malora, perché lei non è più libera di gestire il suo patrimonio come vuole e quindi non può più accumulare debiti.
Se lei va in malora dovete occuparvene voi perché così dice la legge. Lo Stato non può farsi carico di tutti gli indigenti. Se avete un caso problematico in famiglia lo dovete gestire finché siete in tempo, altrimenti poi rischiate di rimetterci anche voi.
 

magneto5

Membro Junior
Privato Cittadino
ma chiamando questo amministratore lei puo' rifiutarsi? penso che dovremmo provare che lei abbia il problema con dei dati o le nostre testimonianze.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

VINCENZODIVAIO79 ha scritto sul profilo di Kurt.
buona sera in riferimento alle riparazioni impianto centralizzato, diramazione in casa pare sia a carico del condomino, ma in caso di assenza di chiavi per chiudere diramazione (impianto storico) è sempre al carico del condomino?
io sono vittima chi mi deve risarcire?tutti fuggono
Alto