1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cshara2000

    cshara2000 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    avrei bisogno di un chiarimento.
    Sto comprando casa (già costruita da due anni) da un costruttore e al momento di definire la data in cui fare il rogito la mia banca ha richiesto al notaio del costruttore l'erogazione del mutuo differita, in quanto sul costruttore grava qualche protesto.
    Il notaio ha detto che sulla casa grava un'ipoteca e lui non può vendere una casa con l'ipoteca.
    La mia domanda è se il costruttore si può rifiutare di fare un'erogazione differita visto che è dovuta alla sua situazione finanziaria.
    Visto che ho firmato il compromesso con firmatoria, il suo eventuale rifiuto equivale al non volermi vendere la casa?
    Grazie.
     
  2. maria antonietta

    maria antonietta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non vedo il motivo di negarti l'erogazione differita. E' pur vero che la tua banca non eroga se non dopo l'estinzione dell'ipoteca precedente, e non si può estinguere se non con i soldi tuoi. Normalmente si rogita contemporaneamente .... ovvero il giorno del rogito si presentano entrambe le banche, la "vecchia" rilascia quietanza di saldo debito e atto di assenso alla cancellazione ipotecaria, dopodichè la tua banca eroga l'importo per differenza.
    L'erogazione di mutuo differita, significa che la tua banca aspetta materialmente che venga tolta l'ipoteca precedente ed iscritta quella alla nuova banca, ca. 20 gg, .... ma come fa a toglierla se gli mancano i soldi e soprattutto a vendere se c'è già l'ipoteca? Il notaio non rogita .... il cane che si morde la coda.....
     
  3. cshara2000

    cshara2000 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Anch'io non vedo il motivo di negarmi l'erogazione differita, anche perchè in questo caso qualsiasi banca te lo chiederebbe. Il problema è che il notaio (imposto dal costruttore) tiene le sue veci e non accetta l'erogazione differita. Adesso sono in attesa di una risposta da parte della banca, speriamo bene. Sinceramente sono nelle loro mani e non so come tutelarmi.
     
  4. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Alcuni situazioni simile le ho risolte con il prefinanziamento ( che veniva estinto col mutuo in un secondo momento )...certo che ci osno dei costi:occhi_al_cielo:
     
  5. cshara2000

    cshara2000 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sono a conoscenza del prefinanziamento, ma non lo trovo corretto visto che il problema è legato alla situazione finanziaria del costruttore e non della mia. Perchè noi privati siamo così poco tutelati? alle fine tutti i rischi ed i costi cadono sempre in capo alle nostre povere teste.
     
  6. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista

    fagli pagare la cifra i interessi in più che sono causati per "sua colpa"...........;)
     
  7. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Valutare la possibilità di rescindere il contratto senza applicare penali, visto che la situazione debitoria del venditore non è la migliore garanzia anche futura ? ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina