• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Marco88

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Sono in trattativa per la vendita di un appartamento, il proprietario ha sull'immobile in oggetto un mutuo residuo di 96.000€.
Il potenziale acquirente ha fartf una proposta di acquisto ad una cifra inferiore rispetto al mutuo residuo, in pratica ha offerto 90.000€
Ora, vista la situazione particolare, il proprietario è propenso ad accettare.
Quello che vorrei capire è come estinguere il mutuo contestualmente al rogito.
Nella proposta ovviamente viene indicato che il proopropriet venderà l'immobile librro da ipoteche ecc.. solo che normalmente (almeno per mia esperienza) il venditore durante l'atto estingue il mutuo con i soldi ricavati dalla vendita, e la banca stessa a richiederlo.
In questo caso invece come si puiorocedepuò? La cifra di vendita della casa non copre il mutuo residuo, come fare per estinguere il mutuo il giorno dell'atto? La banca del proprietario si fara girare direttamente l'assegno circolare dell'acquirente e, contestualmente, si farà dare la differenza dal venditore?
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Esatto.
L'acquirente versa la somma convenuta e il resuduo viene versato a saldo dal venditore.
Alla firma del rogito interviene un funzionario della banca creditrice che al ricevimento dell'intero importo, rilascia il consenso alla cancellazione ipotecaria, ovvero dichiarerà estinto il debito.

Considerato che deve aggiungere circa € 6.000,00 oltre ad aventuali spese di estinzione (bada bene, eventuali), alle eventual imposte (se ha acquistato usufruendo dei benefici prima casa e ora vende senza acquistare più) e alla provvigione che dovrà pagarti, non mi pare un grande affare per il venditore !
 

Marco88

Membro Attivo
Agente Immobiliare
GtGraz per la risposta! Per il venditore, certamente, non è un affare ma purtroppo ha una situazione che non gli consente di avere grosse alternative. Nella migliore Delle ipotesi l'acquirente potrebbe alzare la proposta a 95.000, ma non 1 centesimo in oip
 

Manzoni Maurizio

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
se la situazione del venditore lo permette potresti proporre il saldo e stralcio alla banca, se il venditore ha la differenza da versare nessun problema.
 

Marco88

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Vediamo, siamo in trattativa. Il venditore chiede 95.000€ proprio perché altrimenti non riesce a mettere la differenza
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

fabiocaroli ha scritto sul profilo di il Custode.
salve cè possibilitá di pubblicare bannerini pubblicitari di un nuovo portale imm e costi grazie..i moduli richieste non funzionano!
Justyfra=G💝 ha scritto sul profilo di Avv Luigi Polidoro.
Buona sera Egregio Avvocato,le chiedo scusa per l’orario se la disturbo. Ho un problema di divisioni di beni di miei suoceri (ancora vivi) tra mio cognato e mia figlia adolescente, ma visto che suo padre cioè mio marito è deceduto tre anni fa, ma come vanno la divisione? Aiutatemi a capire.
Alto