1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ezechiele

    ezechiele Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Buonasera,
    mi è capitata una cosa che francamente non riesco a capire, per questo vi chiedo di aiutarmi. Ho un'impresa che si occupa prevalentemente di installazione e manutenzione di impianti (caldaie, condizionatori). Per contratto con ente pubblico devo aprire una sede in Toscana, sostanzialmente un ufficio operativo, per l'organizzazione degli interventi di manutenzione/installazione. Dal momento che devo aprire una sede per la mia attività, ho cercato per mesi un locale adatto anche a darmi visibilità così da incrementare il mio giro d'affari anche nel settore privato, poiché con un solo contratto difficilmente coprirò i costi della presenza del mio personale in un'altra regione. Ho trovato il locale adatto,che ha anche una minima vetrina per esporre qualche caldaia e qualche condizionatore delle marche da me trattate. Si tratta di una sede ibrido tra ufficio e negozio; è ovvio che non vendo beni, ma servizi (di manutenzione e di installazione, in cui rientra in parte anche la vendita di un bene). Il locale è accatastato come c1. Mi accordo con la proprietaria, ci sono alcuni lavori da fare, si deve presentare la scia. Il tecnico incaricato dalla proprietaria si reca al comune e qui gli dicono che un'attività come la mia non si può esercitare in un locale c1. Allora mi chiedo:
    E' vero tutto questo?
    Quante attività di servizio (a cominciare dalla stessa agenzia immobiliare che mi ha trovato il locale) sono di fatto svolte in locali accatastati c1?
    Chi è competente eventualmente a venire nel localea fare questo tipo di controlli?
    Se la proprietaria facesse di sua iniziativa la scia al comune, e una volta conclusi i lavori facessimo il contratto di locazione, chi potrebbe venire a contestarmi qualcosa?
    Che cosa rischierei? Chi dovrei temere? Come facccio a uscirmene da questo casino visto che tra poch giorni devo indicare all'ente l'ubicazione della mia sede in Toscana?
    Grazie a chi vorrà aiutarmi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina