1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. selah

    selah Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti,

    sappiamo che chi subentra ad un proprietario che non paga le spese condominiali, è obbligato a pagarle per l'anno corrente e il precedente.

    Cosa succede se chi subentra ha acquistato l'immobile in asta immobiliare promossa dal condominio in quanto l'esecutato non pagava le spese condominiali? Il condominio dovrebbe incassare la cifra dovuta dal Tribunale, è corretto?
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si è corretto, se il condominio ha promosso l'azione di esecuzione forzata alla vendita, verrà soddisfatto per tutto il credito vantato... solo mi sembra strano che un condominio abbia iniziato una procedura per il recupero, controlla bene che non sia un creditore aggiunto. Fabrizio
     
    A Bagudi, selah e enzo6 piace questo elemento.
  3. selah

    selah Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Si è il condominio che ha promosso l'azione, ma in ogni modo quale sarebbe la differenza in caso fosse intervenuto successivamente?

    Inoltre il pignoramento è stato notificato due anni fa per un importo che sicuramente nel frattempo è aumentato, che cosa riceverà il condominio? L'importo iscritto nel pignoramento o anche il credito maturato successivamente?

    Grazie tante per la disponibilità e precisione
     
  4. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La differenza consisterebbe che con il ricavato della vendita si soddisfa il creditore che ha promosso l'azione, se ci sono crediti vantati dallo Stato ( Equitalia, A.d.E. , ecc.ecc. ) in quanto crediti privilegiati si soddisfano anche questi poi in sequenza tutti gli altri che si sono inseriti nella procedura... Ti dicevo di controllare perchè di solito un condominio non promuove un azione del genere a meno che non abbia saputo che c'è qualcosa sotto. Fabrizio
     
  5. selah

    selah Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    in che senso?
     
  6. enzo6

    enzo6 Ospite

    Di solito il proprietario non paga il mutuo oltre alle spese condominiali.
    Quindi puo' essere che il netto ricavo dell'asta vada in primis alla banca che ha ipoteca di primo grado e, se rimangono soldi, al condominio.
     
    A Bagudi e studiopci piace questo messaggio.
  7. selah

    selah Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Corretto, nel caso in cui non rimangano soldi per il condominio oppure non siano sufficienti, il credito residuo sarà vantato nei confronti del nuovo acquirente?
     
  8. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    No... in quel caso il condominio potrà richiedere solo il pagamento degli ultimi 2 esercizi.
     
    A selah piace questo elemento.
  9. enzo6

    enzo6 Ospite

    Solo per l'esercizio in corso (data decreto trasferimento) e quello precedente.
    La differenza andrà a perdita e ripartita tra i condomini.
     
    A selah piace questo elemento.
  10. selah

    selah Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    ok grazie, ultima domanda :)

    L'obbligo "in solido", previsto dall'articolo
    significa che i soldi vanno chiesti prima al vecchio proprietario e solo quando questo non paga interviene il nuovo acquirente? Cioè conviene aspettare un atto di formale inadempienza da parte del vecchio proprietario (ovviamente per quanto riguarda la parte relativa all'esercizio in corso e a quello precedente)?
     
  11. enzo6

    enzo6 Ospite

    Un consiglio: non seguire la strada che hai in mente, i soldi sono già stati chiesti al vecchio proprietario tramite decreto ingiuntivo o pignoramento, l'insolvenza è acclarata dall'asta.
    Invia ad Amm.re per iscritto copia decreto trasferimento con indicazione di conoscere importo da pagare anno in corso e precedente.
    Il 63 cc è facoltà dell'acquirente che deve informare amm.re.
    Conosco un nuovo proprietario che non ha fatto comunicazione ad amm.re ed ha dovuto andare in causa col condominio per poter pagare solo i 2 anni.
    Assurdo ma ha dovuto attendere 2 anni per avere ragione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina