• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Marco-tadde

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno, ho un quesito da porvi. sono in fase di acquisto di una casa(compromesso gia firmato) che ha subito un condono e diverse sanatorie. Premetto che la casa ha l'abitabilità a seguito condono del 2003, ma arriviamo al punto verificando con un ingeniere, venuto a far un sopralluogo per eseguire un ampliamento, abbiamo Riscontrato un anomalia tra le piantine catastali e la realtà dei fatti.
Sulle piantine catastali l'altezza dei locali risulta 2.50m mentre in realtà è 2.70m.
E possibile che a seguito del condono, con cambio di destinazione d uso da agricolo ad abitativo con conseguente certificato di abitabilità, non siano state sanate le altezze??? E come può aver ottenuto abitabilità pur non Avendo le altezze necessarie a catasto ma che in realtà ha??
Grazie mille in anticipo

In allegato: titolo abitativo in sanatoria
 

Allegati

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
verificando con un ingeniere, ........abbiamo Riscontrato un anomalia tra le piantine catastali e la realtà dei fatti.
Sulle piantine catastali l'altezza dei locali risulta 2.50m mentre in realtà è 2.70m.
Tale ingegnere cosa ti riferisce a questo proposito, quale dovrà essere il da farsi ????
 

Marco-tadde

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
l'ingegnere mi ha detto che vanno verificate le piantine nel archivio comunale(appuntamento già preso per venerdì della prossima settimana) poi aggiornare il catasto o eseguire una sanatoria se anche quelle del comune non fossero aggiornate.. Se le stesse altezze, 2.50m, fossero riportate anche in archivio comunale com'è possibile che la Casa abbia l'abitabilità?!? Se ho capito bene anche a seguito condono se non hai le Altezze minime di 2.70m non è possibile avere l'abitabilità.
La casa è stata costruita nel 1995.
 
Ultima modifica di un moderatore:

Cawy

Membro Junior
Privato Cittadino
Se le stesse altezze, 2.50m, fossero riportate anche in archivio comunale com'è possibile che la Casa abbia l'abitabilità?!? Se ho capito bene anche a seguito condono se non hai le Altezze minime di 2.70m non è possibile avere l'abitabilità.
La casa è stata costruita nel 1995.
Ciao Marco, io ho da poco comprato una casa, di edificazione molto più vecchia (abbondantemente ante 67) ed ho due ambienti con h.2.40 che sono stati a suo tempo condonati e risultano abitativi (una cucina e una camera da letto)
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
'ingeniere mi ha detto che vanno verificate le piantine nel archivio comunale
E' giusto verificare cosa sia stato depositato in comune tra i vari condoni e sanatorie, e per questi quali altezze risultano.
Ma se in catasto l'altezza risulta 2.50m mentre in realtà è 2.70 m, significa che molto presumibilmente dopo condoni e sanatorie non sia stato fatto anche un aggiornamento catastale.
se fosse cosi sarebbe il male minore ...
 

cristian casabella

Membro Senior
Agente Immobiliare
Ma se in catasto l'altezza risulta 2.50m mentre in realtà è 2.70 m
Non capisco... ma se in realtà fosse 2.70 va da sé che non ci dovrebbero essere problemi rispetto al fatto che risulti di altezza inferiore
Detto questo, con molta probabilità, l'abitabilità è regolare anche con altezza di 2.50 in quanto permessa anche oggi, almeno in Lombardia, con la legge sul recupero dei locali o delle unità seminterrate
 

ingelman

Membro Supporter
Agente Immobiliare
Io mi sarei preoccupato nel caso in cui in planimetria trovavo un altezza di 2,70 e nella realtà 2,50 ... Che dire.
Ma non sarà che hanno creato un controsoffitto? Sai come la domanda può sembrare banale ma ....... :)
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Non capisco... ma se in realtà fosse 2.70 va da sé che non ci dovrebbero essere problemi rispetto al fatto che risulti di altezza inferiore
Detto questo, con molta probabilità, l'abitabilità è regolare anche con altezza di 2.50 in quanto permessa anche oggi, almeno in Lombardia, con la legge sul recupero dei locali o delle unità seminterrate
Se in realtà è 2.70 mente in catasto risulta dichiarato 2.50, comprendi che è una difformità che va comunque a discapito. Chi dovesse vedere/acquisire la piantina catastale avrebbe certo da obiettare. Senza poi trascurare di verificare cosa risulta dalle pratiche depositate in comune
 

Marco-tadde

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Nessun controsoffitto.. Semplicemente quando è stata costruita doveva essere un deposito agricolo quindi doeva avere un h max di 2.50.. Ma da subito è stata costruita con l'intenzione di farla diventare un abitazione quindi hanno fatto le altezze dei locali a 2.70m.. Poi in un secondo momento è stata realizzata una parte abusiva in aderenza poi condonata e fatto delle sanatorie
 

fabio80mil

Membro Attivo
Privato Cittadino
Fermo restando che bisognerebbe vedere bene la documentazione e fare accesso agli atti per capire cosa è stato licenziato e cosa concesso in sanatoria, ma non potrebbe trattarsi di locali inizialmente non abitabili, presenti sullo stesso piano e quindi con copertura piana di locali abitabili (h.270) che prevedevano un controsoffitto strutturale di h. 250 (da qui la misura a catasto) e poi oggetto di sanatoria con il pagamento degli oneri relativi, che si fa riferimento nella documentazione allegata? Da quello che riporti, al momento della verifica con tuo ingegnere, al momento l'altezza dei locali è 270, che però non si parla con la planimetria catastale che riporta ancora 250 come altezza giusto? Occorre vedere se è solo un mancato aggiornamento catastale in seguito alla sanatoria, oppure anche urbanisticamente quei locali dovrebbero ancora prevedere una altezza di 250 e quindi mai sanati per essere abitabili (richiesti i 270 cm).

Secondo me il punto che devi far verificare da tecnico di parte, se la regolarizzazione dell'abuso di cui si fa riferimento nella pratica allegata relativo al cambio di destinazione uso da agricolo ad abitabile sia riferita solo alle altezze, ossia in comune adesso è approvato il progetto con altezza 270 (sembra che la sanatoria sia stata concessa dietro pagamento di oneri di costruzione) e quindi è solo un mancato aggiornamento catastale, oppure se la trasformazione da agricolo ad abitabile abbia riguardato altro e non le altezze.. Mi sento di consigliarti, come ti hanno detto gli altri, un accesso agli atti per capire effettivamente cosa sia stato licenziato/sanato nei diversi periodi.
 

Marco-tadde

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ho appuntamento venerdì in comune per verificare gli atti.. Mi auguro sia solo un mancato aggiornamento del catasto, anche perché non riuscirei a spiegarmi come ha fatto a farsi rilasciare l'abitabilità con 2.50h, essendo che abito a Pesaro e non in una comunità montana.. Ho tralasciato che la casa è stata anche affittata tramite agenzia.. I dubbi persistono venerdì avrò le mie risposte
 

fabio80mil

Membro Attivo
Privato Cittadino
Nessun controsoffitto.. Semplicemente quando è stata costruita doveva essere un deposito agricolo quindi doeva avere un h max di 2.50.. Ma da subito è stata costruita con l'intenzione di farla diventare un abitazione quindi hanno fatto le altezze dei locali a 2.70m.. Poi in un secondo momento è stata realizzata una parte abusiva in aderenza poi condonata e fatto delle sanatorie
Guarda secondo me il punto è qui ma te lo chiarirà il comune. Può essere che inizialmente era stato costruito e presentato in comune come superficie accessoria (quale deposito agricolo).. Non essendo abitabile non potevi avere altezza di 270, quindi è stato accatastato con h. 250, in difformità rispetto allo stato di fatto. Poi nel 2004 il tuo attuale venditore sembra abbia chiesto sanatoria per sanare tutte le difformità (nel documento allegato si fa riferimento anche a pergolato e altre criticità) e abbia pagati relativi oneri. Quindi potrebbe essere tutto ok, salvo un aggiornamento catastale, ma appunto solo comune potrà darti conferma.. Meglio se ti fai accompagnare da tecnico di parte, anche per capire nel caso le prossime mosse. In bocca al lupo e se ti va tienici aggiornati.
 

Fedeferre

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Io mi sarei preoccupato nel caso in cui in planimetria trovavo un altezza di 2,70 e nella realtà 2,50 ... Che dire.
Ma non sarà che hanno creato un controsoffitto? Sai come la domanda può sembrare banale ma ....... :)
quello che è successo a me ma il costruttore (la casa è in costruzione) dice che si può costruire anche con 2,53. è corretto?
 

ingelman

Membro Supporter
Agente Immobiliare
quello che è successo a me ma il costruttore (la casa è in costruzione) dice che si può costruire anche con 2,53. è corretto?
Secondo me no, se parliamo di costruzione con destinazione residenziale fatti salvi gli ambienti ad uso accessorio che posso avere anche un altezza più bassa. Poi tanto potrebbe dipendere da usi e deroghe dei vari Comuni, ma non credo che ci si possa distanziare molto da quanto disposto da Testo Unico per l'edilizia.

Poi parlano le carte e i progetti approvati con le destinazioni assegnate alle varie porzioni immobiliari, con tanto di progetti corredati da misure ed altezze ...... facile da appurare.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
quello che è successo a me ma il costruttore (la casa è in costruzione) dice che si può costruire anche con 2,53. è corretto?
2,53 m .......tolto lo spessore del massetto sotto al pavimento che mediamente è di 8 cm, lo spessore dell'intonaco al soffitto 2 cm .........
l'altezza finale quanto diventerebbe !
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

monek ha scritto sul profilo di KarenLFP.
ciao!!! Tu hai avuto qualche novità sul mutuo?
Buonasera, stiamo cercando di stipulare un preliminare di vendita a mia nipote, essendo 4 proprietari; può lei iniziare i lavori per detrazione 110% solo con la firma del preliminare ? Grazie .
Alto