• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

andreafa

Membro Attivo
Privato Cittadino
Per la prima volta registro un contratto commerciale su RLI e arrivato all'opzione cedolare secca mi trovo scritto che, pur avendo indicato S1 come tipologia d'immobile e C/1 come classe catastale, La sezione opzione/revoca cedolare non e' ammessa.

La cosa strana è che, sopra il messaggio, viene indicato il Quadro D - Locazione ad uso abitativo e opzione/revoca cedolare secca e non, nel caso esista, la locazione commerciale

Ho verificato i dati e sono tutti validati.
Ma RLI è predisposto per la cedolare secca per i C/1?
Grazie..R L I .jpg
 

andreafa

Membro Attivo
Privato Cittadino
  • Attenzione: anche i contratti di locazione di tipo strumentale stipulati nel 2019 possono essere assoggettati al regime opzionale della cedolare secca. I locali commerciali devono essere classificati nella categoria catastale C/1 e avere una superficie fino a 600 metri quadrati, escluse le pertinenze. L’aliquota applicabile è del 21%. La novità è stata introdotta dalle legge di bilancio 2019 (comma 59 dell’articolo 1 della legge n. 145 del 30 dicembre 2018 - pdf ). Poiché i software di compilazione relativi al Modello RLI sono in corso di aggiornamento, attualmente è possibile registrare questi nuovi contratti recandosi presso gli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
L' RLI telematico non è ancora pronto per la registrazione dei locali commerciali.
 

F C

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Desidero una risposta precisa, dettagliata e credibile, non pareri perchè già esiste molta confusione.
Sono un proprietario di un immobile commerciale accatastato come C/1, La legge di Bilancio 2019 ha esteso il regime della cedolare secca anche alle unità immobiliari di categoria catastale C/1 - Negozi e botteghe e alle relative pertinenze locate congiuntamente.
Chiedo:
da un punto di vista civilistico e fiscale si può stipulare un contratto con un fitto variabile nei 12 anni (6+6) e optare per la cedolare secca?
Mi spiego meglio con un esempio:
Il canone è di 100 Euro, considerato l'avviamento commerciale ed altre spese da sostenere, per il primo anno paga 60 euro, dal secondo anno 80 euro e dal 7 anno 100 euro.
Si PUO' FARE?
LA TASSAZIONE E' SULLA CIFRA MASSIMA (100) O SU QUELLA REALMENTE PERCEPITA?
Grazie per la risposta
 

elisabettam

Membro Senior
Agente Immobiliare
Desidero una risposta precisa, dettagliata e credibile, non pareri perchè già esiste molta confusione.
Sono un proprietario di un immobile commerciale accatastato come C/1, La legge di Bilancio 2019 ha esteso il regime della cedolare secca anche alle unità immobiliari di categoria catastale C/1 - Negozi e botteghe e alle relative pertinenze locate congiuntamente.
Chiedo:
da un punto di vista civilistico e fiscale si può stipulare un contratto con un fitto variabile nei 12 anni (6+6) e optare per la cedolare secca?
Mi spiego meglio con un esempio:
Il canone è di 100 Euro, considerato l'avviamento commerciale ed altre spese da sostenere, per il primo anno paga 60 euro, dal secondo anno 80 euro e dal 7 anno 100 euro.
Si PUO' FARE?
LA TASSAZIONE E' SULLA CIFRA MASSIMA (100) O SU QUELLA REALMENTE PERCEPITA?
Grazie per la risposta
il canone non può aumentare ma solo calare, tassazione sulla cifra massima
 

osammot

Membro Attivo
Agente Immobiliare
il canone non può aumentare ma solo calare, tassazione sulla cifra massima
Buongiorno a tutti.
Credo proprio che nemmeno questo è consentito. Il funzionario con cui ho avuto modo di confrontarmi mi disse chiaramente che la cedolare secca deve avere per tutta la durata dell'opzione sempre lo stesso canone.
Non sono ammesse variazioni né in aumento né in diminuzione.
Secondo me, una soluzione potrebbe essere conteggiare il totale dei diversi canoni degli anni e dividerli in rate mensili per avere, da subito, un canone a regime uguale per tutti gli anni(es.: 1° anno 6000; 2° 6500; 3° 7000; 4° 7.500; 5° 8000; 6° 8500= 43.500 che diviso per il numero delle mensilità 72 dà una rata mensile di euro 605).
 

elisabettam

Membro Senior
Agente Immobiliare
Buongiorno a tutti.
Credo proprio che nemmeno questo è consentito. Il funzionario con cui ho avuto modo di confrontarmi mi disse chiaramente che la cedolare secca deve avere per tutta la durata dell'opzione sempre lo stesso canone.
Non sono ammesse variazioni né in aumento né in diminuzione.
Secondo me, una soluzione potrebbe essere conteggiare il totale dei diversi canoni degli anni e dividerli in rate mensili per avere, da subito, un canone a regime uguale per tutti gli anni(es.: 1° anno 6000; 2° 6500; 3° 7000; 4° 7.500; 5° 8000; 6° 8500= 43.500 che diviso per il numero delle mensilità 72 dà una rata mensile di euro 605).
[/QUOTE
non mi risulta che non si possa decrescere
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

L'amministratore mi ha risposto che i bambini vanno guardati così come i cani e mi ha consigliato di parlare con i proprietari dei cani. Ma in caso di risposta negativa che posso fare???
Ciao, mi sono trasferito da poco e ci sono due condomini che lasciano i cani liberi di girare nel cortile condominiale anche se sono sempre presenti i padroni. Ora io ho 3 bambini piccoli che hanno paura dei cani e non sono libero di farli stare in cortile perché impauriti.
Alto