1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Gilraen

    Gilraen Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Acquistare casa quanto costa?

    In parole terra terra, se possibile, potete delucidarmi a quali spese e oneri vado incontro quando acquisto un'immobile residenziale prima casa?
    Ho già acquistato la mia prima casa, ma l'ho acquistata da un Ente che dismetteva il suo patrimonio, essendo già loro inquilino ho avuto delle agevolazioni e non mi pare di aver pagato eccessivamente tutto (forse il notaio sì :rabbia: ).
    Oggi rivendendo la mia e acquistandone un'altra che diverrà di nuovo la mia prima casa, non possedendo altri immobili, in soldoni quali e quante tasse pago, cosa mi devo aspettare al rogito.
    Ci sono scaglioni a seconda del prezzo della casa?
    Il rogito può non superare un tetto massimo di costo (il notaio avrà delle tariffe da non superare immagino). :?

    Mi hanno parlato di IRPEF (???boh!) a credito da scalare sull'acquisto della nuova prima casa? Qui sono veramente ignorante :confuso:
    Insomma se avete anche delle dritte per pagare il giusto e non incorrere in sanzioni da parte del Fisco ve ne sarei grata.

    Denghiù!!
     
  2. gennaro63

    gennaro63 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    buongiorno lei ha diritto al credito d'imposta..mi spiego meglio...quello che lei ha pagato di imposta per l'acquisto all'epoca...lo portera' in detrazione sull'acquisto della nuova...si ricordi di portare l'atto dell'acquisto della prima casa che ha fatto cosi' il notaio determinera' l'importo....poi ci sono le classiche spese...atto..imposte catastali imposto di bollo tassa archivio etc..consulti il notaio il tariffario e' pubblico veda per esempio il sito del consiglio del notariato avra' delle delucidazioni......deve chiedere un mutuo???altrimenti ci sono altri valori....dritte non ce ne sono...basta un buon notaio..buongiorno e auguri..
     
  3. Gilraen

    Gilraen Membro Attivo

    Privato Cittadino
  4. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    le spese generali si aggirano fra imposte diritti fissi e notaio ( SE FA ANCHE MUTUO ) a circa il 8,5-9%. I notai hanno un tariffario ma non viene mai applicato alla lettera ( nel senso che puo' a fronte di preventivi scegliere ;) ),e normalmente con il notaio dell'agenzia immobiliare riesce sempre a risparmiare .
    esemio pratico:
    prezzo che si pagherà effettivamente per l'immobile 100.000
    prezzo dell'immobile che sarà dichiarato nel contratto notarile ex. 50.000
    provvigione agenzia al lordo d'IVA (scrivi il numero senza il %, es. 2,5) 2.500
    importo del mutuo da richiedere alla banca 80.000
    ed ecco i risultati:
    mutuo - spese di istruttoria 200
    mutuo - spese di perizia 250
    mutuo - imposta sostitutiva dell'imposta di registro 200
    mutuo - spese notarili 1260

    contratto di compravendita - imposta di registro agevolata 1500
    contratto di compravendita - spese notarili 1890
    contratto di compravendita - ipotecarie (legge 31.3.2005, n. 43) 168
    contratto di compravendita - catastali (legge 31.3.2005, n. 43) 168
    contratto di compravendita - bollo, tassa archivio notarile, diritti trascrizione 350

    TOTALE COSTI PRESUNTI IN EURO ca. 8500
    Spero di eserti stato utile ;)
     
  5. Gilraen

    Gilraen Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie a tutti :ok:
    E questo solo per 100.000 euro figuriamoci quando è quasi il triplo :shock:
     
  6. Gilraen

    Gilraen Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Le spese notarili e le imposte riguardo ad una vendita a carico di chi sono?
    Ovviamente nel caso di un acquisto sarà l'esatto opposto immagino. ;)
     
  7. Diego Zucchini

    Diego Zucchini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Le spese d'acquisto e le imposte sono sempre a carico dell'acquirente.
    Al venditore spettano solamente le spese di agenzia (quando c'è, naturalmente) e quelle relative all'ottenimento dell' ACE (€ 350,00 ca.).
    Questo di norma. Analizzando caso per caso, poi, al venditore potrebbero competere spese legate alla plusvalenza o eventuali recuperi d'imposta che si hanno con la decadenza delle agevolazioni "prima casa".
     
  8. Diego Zucchini

    Diego Zucchini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Tranquilla, se il prezzo triplica non è scontato che triplichino anche le spese!! Alcune spese sono sempre fisse (imposte ipotecarie e catastali, bolli, trascrizioni, perizia).
    Le spese generalmente ammontano proprio a quella percentuale indicata da Andrea Boschini, nel caso che si tratti di acquisto da privato (può essere il caso dell'appartamento usato). In caso di acquisto da impresa (es. immobile nuovo), la percentuale arriva anche all'11-12%!
    Le percentuali inoltre sono riferite ad un acquisto fatto con mutuo e per mezzo di un'agenzia.
    No mutuo (beata te!) = - 2% ca.;
    No agenzia = - 3%;
    No Notaio = ... ah, no... quello serve per forza...
     
  9. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Risposte semplici ed efficaci, come siete tutti voi aderenti ad immobilio.
    Grazie a tutti
    Noel
     
  10. Gilraen

    Gilraen Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie anche da parte mia, molto esaurienti :ok:
     
    A Diego Zucchini piace questo elemento.
  11. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    ... immagino che tu intenda il valore derivante dalla rendita catastale! Ai sensi della Bersani infatti su tale valore, che va dichiarato insieme al prezzo, vanno calcolate le tasse! :?
    Giusto per completezza dell'informazione ricordo che dichiarare in atto un prezzo inferiore a quello effettivamente pagato è illegale, espone alla possibilità di accertamento con conseguente multa, e diventa fortemente controproducente, ai fini della plusvalenza, in caso si debba vendere entro i 5 anni! :shock:

    ;)
     
  12. Gilraen

    Gilraen Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Io l'ho acquistato da un Ente, l'Inpdap, e ora dopo sei anni lo vendo.
    E' chiaro che l'ho acquistato con agevolazioni e quindi con un prezzo inferiore al mercato di allora (e anche di questo di ora).
    La plusvalenza sarà molto bassa e se vado a ricomperare un immobile che ha un prezzo superiore a quello dell'acquisto di allora, direi che le tasse saranno di certo più alte. :triste:

    Comunque vorrei vendere subito, ma il mercato non tira uffa e l'agenzia non mi aiuta molto :?
     
  13. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    - 50 PUNTI di reputazione per il supporter andrea boschini,
    perchè ha fatto una grave affermazione:
    "prezzo dell'immobile che sarà dichiarato nel contratto notarile ex. 50.000 "
    e sappiamo benissimo che il prezzo da dichiarare in atto è il reale prezzo commerciale.
     
  14. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ma era un esempio di calcolo.
    Cosa hai letto cvaro Antonio?
    Cordialmente
    Noel
     
  15. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    certamente , collega noelferram è un esempio di calcolo, ma all'atto notarile il prezzo dichiarato , come ben sai, è quello reale di vendita.
    Come sempre sai, l'imposta di registro si calcola sul valore catastale.
    Secondo me quando vogliamo fare degli esempi, cerchiamo di essere più precisi, altrimenti l'utente sarà un po confuso.
     
  16. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    per chi non sapesse leggere....possiamo passare ai segnali di fumo

    prezzo che si pagherà effettivamente per l'immobile 100.000 ( effettivamente )
    prezzo dell'immobile che sarà dichiarato nel contratto notarile ex. 50.000 ( dichiarato...ai fini delle imposte ,come da rendita catastale )
    provvigione agenzia al lordo d'IVA (scrivi il numero senza il %, es. 2,5) 2.500
    importo del mutuo da richiedere alla banca 80.000
    ed ecco i risultati:
    mutuo - spese di istruttoria 200
    mutuo - spese di perizia 250
    mutuo - imposta sostitutiva dell'imposta di registro 200
    mutuo - spese notarili 1260

    contratto di compravendita - imposta di registro agevolata 1500 ( calcolo considerato ai 50.000 della rendita catastale ...con segnali di fumo...3% di 50.000 )
    contratto di compravendita - spese notarili 1890
    contratto di compravendita - ipotecarie (legge 31.3.2005, n. 43) 168
    contratto di compravendita - catastali (legge 31.3.2005, n. 43) 168
    contratto di compravendita - bollo, tassa archivio notarile, diritti trascrizione 350

    TOTALE COSTI PRESUNTI IN EURO ca. 8500

    Questi esempi sono su svariati portali del settore, e caro AntonioPT..anche l'utente Gilraen ( che non fa L'AI) l'aveva capito,sono stupito che un professionista affermato qualsei non ci sia arrivato :shock:

    P.S. AntonioPT ...non tirarmici per i capelli
     
  17. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    certo maurizio...infatti le imposte sono 1.500...3% x 50.000...sembrava chiaro :?
     
  18. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    per chi non sapesse leggere....possiamo passare ai segnali di fumo

    prezzo che si pagherà effettivamente per l'immobile 100.000 ( effettivamente )
    prezzo dell'immobile che sarà dichiarato nel contratto notarile ex. 50.000 ( dichiarato...ai fini delle imposte ,come da rendita catastale )
    provvigione agenzia al lordo d'IVA (scrivi il numero senza il %, es. 2,5...scusatemi colleghi per queta tariffa sottocosto :D ) 2.500
    importo del mutuo da richiedere alla banca 80.000
    ed ecco i risultati:
    mutuo - spese di istruttoria 200
    mutuo - spese di perizia 250
    mutuo - imposta sostitutiva dell'imposta di registro 200
    mutuo - spese notarili 1260

    contratto di compravendita - imposta di registro agevolata 1500 ( calcolo considerato ai 50.000 della rendita catastale ...con segnali di fumo...3% di 50.000 )
    contratto di compravendita - spese notarili 1890
    contratto di compravendita - ipotecarie (legge 31.3.2005, n. 43) 168
    contratto di compravendita - catastali (legge 31.3.2005, n. 43) 168
    contratto di compravendita - bollo, tassa archivio notarile, diritti trascrizione 350

    TOTALE COSTI PRESUNTI IN EURO ca. 8500
    Questi esempi sono su svariati portali del settore, e caro AntonioPT..anche l'utente Gilraen ( che non fa L'AI) l'aveva capito,sono stupito che un professionista affermato qualsei non ci sia arrivato :shock:

    P.S. AntonioPT ...non tirarmici per i capelli
     
  19. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    non sono il solo, ma anche il supporter maurizio con una reputazionedi 152 punti, ti ha fatto notare questo errore.

    Tiriamoci i capelli? Allora non c'è problema, ho pochi e cortissimi.
     
  20. lami

    lami Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Beh ..... era abbastanza chiaro che parlava di valore catastale ............... ci ha calcolato anche l'imposta di registro al 3 per cento!!!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina