1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. RIHABITAT

    RIHABITAT Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buongiorno a tutti,
    sono un agente immobiliare ed esercito a Torino la mia professione. Vorrei sottoporvi ciò che mi è successo e chiederVi qualche consiglio.
    Due mesi fa un mio cliente mi contatta (non vive a Torino ed è anziano), per darmi incarico verbale circa la vendita di un suo immobile.
    Non avendo mai avuto questioni di alcun genere con lui procedo a svolgere il mio lavoro con pubblicità, apposizione di cartelli ecc....
    Raccolgo due proposte una scritta ed inoltrata via mail al figlio ( vive all'estero) ed una verbale ( quest'ultima cliente non è andata avanti a causa dell'intervento di un altra agenzia che la mandata in confusione, sottolineando che io ero in buon sostanza una truffatrice, suggerendo alla signora di andare da loro a fare la proposta acquisto- premetto che loro conoscono il proprietario ma non hanno nessun incarico ne scritto ne verbale). In buona sostanza ho perso la potenziale vendita perché la signora non si fida e quindi non procede ( almeno con me).
    Il figlio del proprietario vedendo solo una proposta di acquisto ( della seconda cliente)) contenente un offerta più bassa mi comunica in modo brusco e offensivo la revoca dell'incarico.
    Domanda: posso chiedere il risarcimento delle spese del lavoro svolto ? Io mi sono occupata di aprire l'immobile anche a ditte incaricate dell'amministratore per eseguire dei lavori all'interno come installazione termo valvole.
    E se nel futuro prossimo queste due clienti si rivolgono all'altra agenzia posso chiedere le provvigioni? Vi ringrazio dell'attenzione. Buona giornata a tutti
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, se non hai espressamente previsto e pattuito un rimborso spese per l'attività che hai svolto, anche se verbalmente, purtroppo non hai nessun titolo giuridico per richiedere un pagamento per le spese e le prestazioni.
    Per quanto riguarda i clienti che hanno visitato l'immobile con te e che potrebbero un giorno comprare a tua insaputa, la questione sarà da trattare come un classico " scavalco " .
     
    A marcellogall, Bagudi e Sim piace questo elemento.
  3. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Purtroppo gli incarichi verbali hanno questo difetto e non puoi dimostrare nulla così come ti possono revocare l'incarico da un momento all'altro. Se ti accorgi che l'immobile viene venduto fai una visura per verificare che non si tratti di un tuo cliente e poi potrai agire.
     
    A sarda81 e studiopci piace questo messaggio.
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Su questo io non ci dormirei, oltre a farlo presente alla proprietà farei scrivere ai cari colleghi e per conoscenza alla proprietà. Questo affinché si guardino bene nell'operare in modo scorretto. Lo scritto, fa sempre un certo effetto, riportando i dati della cliente e la motivazione del diniego a proseguire nella trattativa. Naturalmente la avvisi di questo, potrebbe essere che abbia anche raccontato una storiella di comodo. Tutto può essere.

    a chi le vorresti chiedere? Hai fatto firmare i fogli visita? Potrai dimostrare che ti hanno scavalcato? Poi attenzione perché non stai parlando di acquisto diretto con il proprietario ma attraverso altro agente ... pluralità di mediatori.

    Perché non hai provato a salvare questa offerta? Chiedendo una contro-offerta da sottoporre alla cliente? Magari chiedendo un incontro tutti insieme, in modo da tentare un avvicinamento?

    dovevi a suo tempo salvaguardarti ora, come ti hanno dimostrato, la tua disponibilità non ha avvicinato i proprietari
    no se non pattuito prima
     
    A Silvio Luise piace questo elemento.
  5. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Sei diventata un mostro... da quando frequenti Immobili. :risata:
     
  6. dalele

    dalele Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ovviamente il presupposto è che tu possa dimostrare tutto. Detto questo:

    - per quanto riguarda le provvigioni, la vedo dura. Una recente sentenza, se non più di una, ha stabilito che il diritto al compenso spetta al mediatore che ha concluso l'affare
    - per quanto riguarda le spese, non sono daccordo con quanto affermano i colleghi. Alle spese hai diritto, salvo patto contrario, e non viceversa (vedi comunque la premessa)
     
    A ab.qualcosa, Sim, dormiente e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  7. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    mostro si n asce non si diventa ..... eh. :p
     
  8. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ne sono più che certo! :^^:
     
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    ed io non nacqui ... eh:p:p:p:p:p:p:p
     
  10. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Si. Art. 1756 cc Rimborso delle spese - Salvo patti o usi contrari, il mediatore ha diritto al rimborso delle spese nei confronti della persona per incarico della quale sono state eseguite anche se l'affare non è stato concluso.

    Si, qualora riuscissi a provare che l'affare è concluso per effetto del tuo intervento. vedi art. 1755 cc............

    Saluti

    Smoker
     
    A Sim, cosma, dormiente e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  11. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Dubito fortemente che possa vedere riconosciuto il diritto al rimborso delle spese ( per questo motivo non ho menzionato la possibilità ) perché non ha un incarico scritto, non ha testimoni per dimostrare un incarico verbale che non escluda espressamente la rinuncia ( sarà quindi la sua parola contro il proprietario ) gli usi e le consuetudini non prevedono il rimborso e per finire siamo in Italia.
     
    A Sim, marcellogall e Rosa1968 piace questo elemento.
  12. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Però le hanno dato le chiavi per far vedere l'immobile e forse le ha ancora. In questo caso riconsegnale solo con ricevuta.
     
    A sarda81 piace questo elemento.
  13. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non è in discussione la dimostrabilita' dell'incarico verbale puro e semplice, c è la mail che lo conferma, purtroppo è difficilmente dimostrabile che abbiano pattuito meno il rimborso spese; poiché nonostante il cc questo diritto ( sembra ) costituirsi di default, nella realtà è l'inverso... devi pattuirlo, la qual cosa in mancanza di uno scritto o testimoni, davanti ad un giudice sarebbe di difficile , stante inoltre la presenza di genitore e figlio che concorderebbero nel dichiarare l' inesistenza di patti in tal senso.
     
  14. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    ...giudice, giuria e boia.. mi oppongo..

    In ogni caso l' O.P. ha raccolto proposta scritta.....l' amministartore condominale era a conoscenza del fatto che stesse occupandosi della vendita dell' immobile, infatti ha chiesto di aprire la porta per permettere l' accesso agli addetti alla sostituzione delle valvole termostatiche.... poi c' è l' altra persona che ha fatto proposta verbale.....

    Smoker

    PS la mancanza di incarico scritto non pregiudica i diritti del mediatore.....[DOUBLEPOST=1406103399,1406103246][/DOUBLEPOST]
    è l' esatto contrario: il rimborso spese è dovuto, salvo patti o usi contrari.......

    Smoker[DOUBLEPOST=1406103455][/DOUBLEPOST]

    PS il problema è il quantum.........
     
    A cosma e dormiente piace questo messaggio.
  15. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ripeto, smoker, non c'è alcuna ombra di dubbio in merito alla dimostrabilita' dell'incarico a vendere, quello che vedo impossibile è dimostrare il diritto al rimborso... in parole povere, se genitore e figlio dichiarano :" abbiamo dato incarico a vendere ma nessun rimborso se ciò non avviene " ( come è di norma ) sarà la parola di uno contro l'altro, e poiché è usanza non pattuire niente in caso di mancata vendita, mancando una prova contraria certa... la vedo inutile. Se vai in giudizio ognuno dovrà produrre le proprie motivazioni e relative prove a dimostrazione e forza delle stesse... in questo caso abbiamo la parola di uno contro l'altro
     
    Ultima modifica: 23 Luglio 2014
  16. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    in questo caso la prova del patto che esclude il rimborso è in capo al cliente... non invertire l' onere......

    Smoker
     
    A cosma e dormiente piace questo messaggio.
  17. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io non l' inverto lo credo di difficile dimostrazione in virtù di usi e costumi diversi.
     
  18. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Io in un caso dubbio o debole come questo manderei solo una diffida o mora o come si chiama, poi se va va.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  19. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Credo che il vero problema sia quantificare queste spese e se val la pena aprire una causa legale.
     
    A sarda81 e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  20. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io ritengo sacrosanto ciò che dice @smoker in merito al rimborso spese in via teorica, ma in via pratica ritengo più concreto il ragionamento di @studiopci semplicemente perchè...
     
    A studiopci piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina