• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Big17

Membro Junior
Privato Cittadino
#1
Ho avuto una esperienza con un l'acquisto di un appartamento non andato a buon fine.
Avevo fatto proposta condizionata al mutuo ma al momento del compromesso dal notaio ho scoperto che su questo appartamento gravava ipoteca del costruttore sull intera palazzina (valore totale).
Non avendo avuto notizie rassicuranti, è previse, ho deciso di ritirarmi dall'acquisto. Alcuni mi dicevano che era problema di poco conto, alcuni risolvibile in poco tempo, altri in molto tempo...
A scanso di equivoci e sapendo che la mia banca non avrebbe erogato ho chiuso la trattativa. L'AI non mi ha fornito una visura ipotecaria e subito dopo ha messo in vendita di nuovo l'appartamento....loro spingevano per il compromesso in ufficio (non avrebbero verificato nulla)...io x fortuna preteso dal notaio.
Secondo voi è possibile un atteggiamento in malafede?
 

CheCasa!

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
#2
Ho avuto una esperienza con un l'acquisto di un appartamento non andato a buon fine.
Avevo fatto proposta condizionata al mutuo ma al momento del compromesso dal notaio ho scoperto che su questo appartamento gravava ipoteca del costruttore sull intera palazzina (valore totale).
Non avendo avuto notizie rassicuranti, è previse, ho deciso di ritirarmi dall'acquisto. Alcuni mi dicevano che era problema di poco conto, alcuni risolvibile in poco tempo, altri in molto tempo...
A scanso di equivoci e sapendo che la mia banca non avrebbe erogato ho chiuso la trattativa. L'AI non mi ha fornito una visura ipotecaria e subito dopo ha messo in vendita di nuovo l'appartamento....loro spingevano per il compromesso in ufficio (non avrebbero verificato nulla)...io x fortuna preteso dal notaio.
Secondo voi è possibile un atteggiamento in malafede?
Generalmente l'ipoteca originaria sulle nuove costruzioni viene posta direttamente sul terreno. Quando, successivamente, vengono identificate le singole unità, l'ipoteca viene frazionata sia in base al valore degli immobili, sia in base agli accordi specifici con i singoli acquirenti, in fuzione di un eventuale accollo.
Che tutto vada a buon fine dipende naturlamente dal valore complessivo del debito residuo e dai ricavi che il costruttore dovrà ancora conseguire dalla vendita. E' possibile che, in mancanza di accordo tra banca e costruttore, questo processo possa essere non di facile disbrigo ma è un vantaggio anche per la banca arrivare al più presto alla definizione del frazionamento, cominciando a rientrare dei propri soldi in conseguenza della sottoscrizione dei rogiti che si potranno firmare solo dopo detto passaggio...

Il consiglio è quindi quello di procedere con cautela, soprattutto se l'immobile risultasse già ultimato e di richiedere, nell'eventualità, delle garanzie a tutela del proprio acquisto. Ad esempio una fideiussione bancaria di pari importo rispetto agli anticipi versati...
 

Big17

Membro Junior
Privato Cittadino
#3
Generalmente l'ipoteca originaria sulle nuove costruzioni viene posta direttamente sul terreno. Quando, successivamente, vengono identificate le singole unità, l'ipoteca viene frazionata sia in base al valore degli immobili, sia in base agli accordi specifici con i singoli acquirenti, in fuzione di un eventuale accollo.
Che tutto vada a buon fine dipende naturlamente dal valore complessivo del debito residuo e dai ricavi che il costruttore dovrà ancora conseguire dalla vendita. E' possibile che, in mancanza di accordo tra banca e costruttore, questo processo possa essere non di facile disbrigo ma è un vantaggio anche per la banca arrivare al più presto alla definizione del frazionamento, cominciando a rientrare dei propri soldi in conseguenza della sottoscrizione dei rogiti che si potranno firmare solo dopo detto passaggio...

Il consiglio è quindi quello di procedere con cautela, soprattutto se l'immobile risultasse già ultimato e di richiedere, nell'eventualità, delle garanzie a tutela del proprio acquisto. Ad esempio una fideiussione bancaria di pari importo rispetto agli anticipi versati...
Sinceramente ho preferito ritirarmi in quanto tematica nuova per me e e trop rischiosa da affrontare senza una base solida di esperienza.
Avendo condizionato al mutuo è risultato semplice farlo. Il sospetto è che lo sapessero dal principio...
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
#4
Sono pochi i costruttori che costruiscono com soldi propri. Oggi la legge ha messo delle tutele tra cui l'obbligo in capo al costruttore di:
1) se l'immobile non è ultimato rilasciare fideiussione a garanzia dei pagamenti
2) frazionamento ipoteca
E molte altre cose.
Mi soffermo invece sulla possibilità che avresti avuto per l'accollo del mutuo già aperto. Strano che le figure di tuo riferimento non ti abbiano prospettato altre possibilità se ti interessa l'immobile. Avresti comunque fatto il merito creditizio e istruito la pratica con il parere dell'istituto.

Sinceramente ho preferito ritirarmi in quanto tematica nuova per me e e trop rischiosa da affrontare senza una base solida di esperienza.
Avendo condizionato al mutuo è risultato semplice farlo. Il sospetto è che lo sapessero dal principio...
Se le tue ultime righe sono un presagio di malafede di qualcuno toglitelo dalla testa comunque l'immobile si può trasferire al rogito libero e non ipotecato. Senza la cancellazione non si rogita.
 
Ultima modifica di un moderatore:

Big17

Membro Junior
Privato Cittadino
#5
Forse ho tralasciato un passaggio fondamentale, non sto comprando da costruttore ma da privato. L''immobile non ha alcun mutuo da poter accollare..ma è rimasta ipoteca di un costruttore ormai fallito.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto