1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lullodoc

    lullodoc Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve sono un potenziale acquirente di un immobile situato a Roma costruito nel 2001.
    L'immobile è disposto su due livelli; il livello superiore mansardato è accatastato come soffitta ma è di fatto usato come abitazione con tanto di bagno.
    Questo è il primo elemento "irregolare" ma di fatto sarei disposto ad accettare questa realtà che a quanto pare a Roma è DIFFUSISSIMA, accettando anche l'eventualità di togliere il bagno.

    Il problema vero è sorto quando seduto in ufficio dell'AI mi è stato detto che l'immobile come tutto l'edificio (otto appartamenti) è privo di certificato di abitabilità per quanto sull'atto di compravendita del costruttore all'attuale proprietario vi era scritto che il primo si incaricava di richiederlo, cosa mai avvenuta. Per rassicurarmi l'AI mi ha detto che è stato gia assunto un geometra e che a spese proprie i condomini stanno provvedendo ad ottenere questo certificato se non fosse che stanno ancora aspettando un certificato per il "cemento armato" dall'ufficio romano competente per poi procedere alla richiesta.

    A questo punto io ho chiesto di scrivere nella bozza della proposta che mi impegno all'acquisto solo all'ottenimento di questo certificato, ma l'AI mi ha detto che per queste cose ci vogliono anni e che quindi questo non è possibile. Allora ho chiesto di subordinare il tutto all'avvenuta richiesta al comune del relativo certificato, proposta accolta ma con titubanza.

    ora qui le mie domande:
    1) una volta richiesto, quanto tempo è necessario per l'ottenimento del certificato di abitabilità a Roma?

    2) E' possibile che l'edificio non sia "certificabile" ?

    3) Posso certificare solo la mia abitazione dissociato dagli altri condomini?

    4) DOMANDA PIU' IMPORTANTE: E' possibile che dopo la richiesta il comune o chi per lui mandi dei controlli in casa a fare delle verifiche che possano fare storie per la difformità sulla destinazione d'uso del piano sopra e con che conseguenze?


    Aspetto ansioso una Vostra risposta.

    GRAZIE e saluti
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E' possibile e se scopre irregolarità non rilascia il certificato.
    Ti conviene parlare con il tecnico incaricato per sapere che cosa ha dichiarato o dichiarerà al comune.
    Solo dopo avrai le idee chiare e potrai sottoscrivere la proposta con serenità.
     
  3. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Premesso che Antonello ti ha indicato correttamente la possibile soluzione, vediamo se posso aiutarti con qualche precisazione...

    A Roma come in ogni altro comune, le pratiche dovrebbero essere evase in tempi prestabiliti con un utile di 30 giorni, soltanto che all'interno della stessa legge vi è una precisazione che permette alle amministrazioni locali di stabilire un periodo di scadenza, in relazione alle difficoltà oggettive dell'amministrazione stessa... percui, il periodo non sarà sicuramente minore di 30 giorni...pensa che in alcuni comuni si parla di 4 mesi...

    Si...solitamente le difformità sono di natura igienico sanitarie, perchè quelle edilizie o urbanistiche sono state analizzate a priori nella fase istruttoria...quelle edilizie possono essere di carattere realizzativa, mentre le igienico sanitarie sono le peggiori, in particolare con le DIA che non sono soggette ai pareri daparte delle ASL, pertanto se si riscontrano problemi, necessita sistemare le difformità ed alle volte sono anche problemi seri...

    Solitamente le agibilità (in un condominio) vengono concesse per l'intero fabbricato...è possibile che alcuni comuni possano concedere le agibilità anche alle singole u.a.

    Si...vale la risposta del punto 2)...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina