• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Micol83

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve a tutti,

Vi scrivo perché, ammetto che sono "moltissimo" ignorante in materia, per questo , cosi per farmi un'idea, vorrei porvi alcune domande riguardanti alcune irregolarità su una casa all'asta.

Ho visto un'immobile che potrebbe essere di mio intesse, in asta, tra le altre cose sono stata invogliata dal fatto che la casa non è occupata dai proprietari.

Leggendo la perizia si trovano queste info:

1. il piano seminterrato è adibito od uso abitativo. con la presenza di un ampio soggiorno, un vano cucino e altri ambienti quali un bagno. una camera da letto, un piccolo ripostiglio ed un vano lavanderia. I suddetlì locali sono stati realizzati eseguendo nuove pareti divisorie e nuove aperture interne:

2. al piano terra il vano indicato nelle planimetrie degli elaborati tecnici deHe pratiche edilizie come "W-C." è stato ampliato mediante l'unione dello stesso con l'ambiente semi-aperto posto sul retro dell'abitazione;

3. nello spazio antistante il piano seminterrato vi è un locale caldaia non rappresentato nello planimetria contenuto negli elaborati !ecnici delle pratiche edilizie;

4. il piano sotto tetto è stato reso abitabile ed i locali che lo costituiscono sono utilizzati come camere do letto e bagno. Inoltre si evidenzia che l'ltezza delle pareti, sia nella parte più bosso (tra l'intradosso del solaio e quello di calpestio) che in quello più alto (pressoché in corrispondenza del colmo), è maggiore rispetto a quanto riportato negli elaborati tecnici costituenti le pratiche edilizie di cui ol punto

5. Nella corte esterno sono stati realizzati:

5. l ) una piscina delle dimensioni di circa 10 metri per 5,00 m e profondità variabile do 1,20 m o 2,40 rn

Con scritto che si presuppone che si sanabile con una spesa complessiva di circa 20.000
Solo il punto 1, nella perizia viene detto che sia possibile solo per il 50% della superficie.

Ho letto che ho tempo 120 giorni per chiedere e sopratutto pagare le relative sanatori, mi chiedo, e se non lo faccio? a cosa vado in contro? oppure se lo faccio dopo i 120 giorni?

Grazie
 

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Ciao, scusa se mi permetto, ma oltre all'acquisto d qualche vocale ti consiglio, se vuoi comprare immobili all'asta, di farti seguire da un tecnico (geometra/architetto/ecc...) che potrà quantomeno visionare le piantine, leggere la perizia e i vari allegati che si trovano nei siti dei tribunale. Compare all'asta non si fa da soli se non altamente esperti del settore
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
20mila mi sembrano davvero pochi per tutti gli ampliamenti e aumenti di superficie abitabile..... Inoltre potrebbero essere necessarie anche sanatorie di tipo strutturale o paesaggistica.

Sui tempi per la sanatoria il comune potrebbe chiudere un occhio, eventualmente motivandoli per la complessità dell'intervento, ma l'ufficio controlli edilizi di norma viene avvertito della situazione, e se non ti dai da fare tu ci pensano loro a chiamarti!

Poi tutto può essere...
 

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Cioè? 20.000 per sovralzoi impianto elettrico, idraulico, sanitari, pavimenti, tasse per la conversione in unità immobiliare, ecc ecc ecc? Mi sa che Jan80 c'ha ragione
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
La casa è più piccola di quello che pensassi, però il conto fatto non tiene presente di alcune spese:
1) aumento del contributo di costruzione da quanto è stata redatta la perizia, dato che si parla di dia e ntc2008 dovrebbe avere almeno 2 anni,
2) costo della presentazione della pratica sismica inerente almeno la sopraelevazione della copertura, ed eventuali interventi necessari sulle strutture,
3) eventuale monetizzazione di servizi non reperibili, come per esempio i parcheggi extra dovuti all'aumento di superficie/volume,
4) costi per eliminare le parti non sanabili.
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
Non male neppure andare alla fonte della perizia.... Giusto per capire, a quale data risale?
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
Il perito dovrebbe avere ancora il materiale, comunque tieni presente che i costi saranno lievitati negli ultimi 7 anni
 

Micol83

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Il perito dovrebbe avere ancora il materiale, comunque tieni presente che i costi saranno lievitati negli ultimi 7 anni
se hai ragione, sui costi, a questo punto lascio perdere....Provo a farti una domanda ... comunemente, tutte le villette a schiera che hanno un garage, viene sistematicamente adibito a: sala hobby\cucina, ma chi è incaricato di fare suddette verifiche, per carità, non voglio eludere la legge, ma quantomeno, nel frattempo che mi organizzo economicamente , dormo serena...nel senso vengono fatti questi controlli ?
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
Dipende molto dalle zone... Dalle mie parti ci mettono più di un anno, ma poi arrivano in casi come questo.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Salve a tutti,

Vi scrivo perché, ammetto che sono "moltissimo" ignorante in materia, per questo , cosi per farmi un'idea, vorrei porvi alcune domande riguardanti alcune irregolarità su una casa all'asta.

Ho visto un'immobile che potrebbe essere di mio intesse, in asta, tra le altre cose sono stata invogliata dal fatto che la casa non è occupata dai proprietari.

Leggendo la perizia si trovano queste info:

1. il piano seminterrato è adibito od uso abitativo. con la presenza di un ampio soggiorno, un vano cucino e altri ambienti quali un bagno. una camera da letto, un piccolo ripostiglio ed un vano lavanderia. I suddetlì locali sono stati realizzati eseguendo nuove pareti divisorie e nuove aperture interne:

2. al piano terra il vano indicato nelle planimetrie degli elaborati tecnici deHe pratiche edilizie come "W-C." è stato ampliato mediante l'unione dello stesso con l'ambiente semi-aperto posto sul retro dell'abitazione;

3. nello spazio antistante il piano seminterrato vi è un locale caldaia non rappresentato nello planimetria contenuto negli elaborati !ecnici delle pratiche edilizie;

4. il piano sotto tetto è stato reso abitabile ed i locali che lo costituiscono sono utilizzati come camere do letto e bagno. Inoltre si evidenzia che l'ltezza delle pareti, sia nella parte più bosso (tra l'intradosso del solaio e quello di calpestio) che in quello più alto (pressoché in corrispondenza del colmo), è maggiore rispetto a quanto riportato negli elaborati tecnici costituenti le pratiche edilizie di cui ol punto

5. Nella corte esterno sono stati realizzati:

5. l ) una piscina delle dimensioni di circa 10 metri per 5,00 m e profondità variabile do 1,20 m o 2,40 rn

Con scritto che si presuppone che si sanabile con una spesa complessiva di circa 20.000
Solo il punto 1, nella perizia viene detto che sia possibile solo per il 50% della superficie.

Ho letto che ho tempo 120 giorni per chiedere e sopratutto pagare le relative sanatori, mi chiedo, e se non lo faccio? a cosa vado in contro? oppure se lo faccio dopo i 120 giorni?

Grazie
Classico caso in cui le cose sono talmente incasinate che senza un controllo a tappeto di consulenti propri, meglio lasciare stare.

120 giorni di tempo per la richiesta del condono edilizio da quando si diventa proprietari (decreto di trasferimento), quindi dall'asta si hanno almeno 240 giorni di tempo, ovvero 120 per saldare, e altri 120 dopo il ddt), ma per questa cosa occorre controllare la documentazione, perchè potrebbe essere che si possano sanare anche dopo quei 120 giorni, oppure che non si possano proprio sanare, dipende dai casi (io non mi fido mai, analizzo sempre tutta la documentazione).
 

Geom.Damiani

Nuovo Iscritto
Professionista
Buongiorno ho letto i post precedenti e mi sembra di capire che l'immobile è molto incasinato e se non si è certi di poter sanare le difformità si rischia di farsi male, molto molto male.
Ho dei clienti che a distanza di anni e anni stanno ancora cercando di uscire da situazioni del genere, proprio perché si sono avventurati senza un supporto tecnico.
La cosa che piu' mi preoccupa è il fatto che il tecnico ha scritto "SI PRESUME SIANO REGOLARIZZABILI".
Bisogna essere sicuri quando si acquista in asta, non si puo' presumere.
Se poi dovete acquistare con mutuo, dovete stare molto attenti perché rischiereste di non poterlo ottenere.
un saluto
 
Ultima modifica di un moderatore:

Micol83

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno ho letto i post precedenti e mi sembra di capire che l'immobile è molto incasinato e se non si è certi di poter sanare le difformità si rischia di farsi male, molto molto male.
Ho dei clienti che a distanza di anni e anni stanno ancora cercando di uscire da situazioni del genere, proprio perché si sono avventurati senza un supporto tecnico.
La cosa che piu' mi preoccupa è il fatto che il tecnico ha scritto "SI PRESUME SIANO REGOLARIZZABILI".
Bisogna essere sicuri quando si acquista in asta, non si puo' presumere.
Se poi dovete acquistare con mutuo, dovete stare molto attenti perché rischiereste di non poterlo ottenere.
un saluto
Buongiorno ho letto i post precedenti e mi sembra di capire che l'immobile è molto incasinato e se non si è certi di poter sanare le difformità si rischia di farsi male, molto molto male.
Ho dei clienti che a distanza di anni e anni stanno ancora cercando di uscire da situazioni del genere, proprio perché si sono avventurati senza un supporto tecnico.
La cosa che piu' mi preoccupa è il fatto che il tecnico ha scritto "SI PRESUME SIANO REGOLARIZZABILI".
Bisogna essere sicuri quando si acquista in asta, non si puo' presumere.
Se poi dovete acquistare con mutuo, dovete stare molto attenti perché rischiereste di non poterlo ottenere.
un saluto
Grazie, molto cortese....il problema è che mi sono affidato ad un avvocato e non ad un tecnico, effettivamente.
Sicuramente, se avrò intenzione di proseguire nel mondo delle aste, (anche se non ne sono più tanto sicura) mi affiderò ad un tecnico.
Ma per capire, al di la della svalutazione dell'immobile, ma vengono effettuati cosi tanti controlli? Su piccoli "abusi"... come spesso accade ,si crea una sala hobby dove la casa prevedeva un garage ad esempio...Comprata casa è una prassi consueta?

Già, a quanto pare si "presume" che i soldi non li tira fuori il tecnico;)
è mi sa.....
 

Geom.Damiani

Nuovo Iscritto
Professionista
Grazie, molto cortese....il problema è che mi sono affidato ad un avvocato e non ad un tecnico, effettivamente.
Sicuramente, se avrò intenzione di proseguire nel mondo delle aste, (anche se non ne sono più tanto sicura) mi affiderò ad un tecnico.
Ma per capire, al di la della svalutazione dell'immobile, ma vengono effettuati cosi tanti controlli? Su piccoli "abusi"... come spesso accade ,si crea una sala hobby dove la casa prevedeva un garage ad esempio...Comprata casa è una prassi consueta?
I controlli vengono effettuati se ci si avvale di un mutuo, quindi serve la verifica tecnica.
Se si acquista in contanti non si ha problemi.
Ma se ci sono abusi non sanabili i problemi sorgeranno al momento di una vendita.
Saluti

www.damianimassimiliano.it
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Recesso contratto di mediazione
Salve si può recedere da un contratto di mediazione della durata di un anno, ma in 8 mesi neanche l'ombra di un appuntamento?
Balian ha scritto sul profilo di Andrea Gurieri.
ti lascio il mio num se ti servono info su come fare socio di capitale in una immobiliare +39 3348484943 ( contattami prima su WA gentilmente che ho un fuso orario -6 sono in canada )
Alto