1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    La Camera concede la fiducia al governo approvando la risoluzione di maggioranza relativa al testo sul Federalismo Fiscale Municipale. La risoluzione è passata con 314 sì e 291 no.
    Il Federalismo Municipale è legge dello Stato.
    Si attende, ora, l'atto di promulgazione del Presidente della Repubblica e, quindi, la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
    Dopodichè la Legge entrerà in vigore.

    Tra i tanti provvedimenti di natura fiscale - in sintesi estrema, si può dire che il 30% delle tasse dei cittadini entreranno direttamente nelle casse dei Comuni - vi è uno che interessa immediatamente e direttamente cittadini proprietari di immobili, affittuari e agenti immobilari: l'istituzione della CEDOLARE SECCA per le locazioni.
    Chi affitterà un immobile pagherà un'imposta pari al 21% del canone, in caso di locazioni libere, e del 19%, in caso di affitti concordati.
    La logica fiscale è quella della tassa separata, fissa nel suo ammontare, indipendente dal reddito complessivo denunciato dal contribuente.

    Tale provvedimento determinerà un risparmio d'imposta per i proprietari sopra un certo reddito.

    Mi pare un'ottima notizia anche per gli agenti immobiliari. :ok::fiore::soldi:
    Tale tipologia di tassazione, secondo voi, potrebbe dare una notevole spinta alla rivitalizzazione del mercato degli affitti?
     
    A enrikon piace questo elemento.
  2. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    penso proprio di si............
     
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Probabile. Chi usufruisce della cedolare secca (solo per i residenziali) non paga più tassa di registro e bolli, ma non può richiedere l'aumento ISTAT
     
    A cicciolamp piace questo elemento.
  4. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Mi sono sbagliato.
    Il provvedimento in oggetto non è ancora legge dello Stato.
    Il federalismo fiscale non è una legge formale, ma una legge delega ( art. 76 Cost.) e, quindi, quelli approvati oggi dalla camera, sono solo schemi del Decreto Delegato sul Federalismo Fiscale che, prima di essere adottato in modo definitivo dal Governo ( delega della funzione legislativa del Parlamento al Governo), necessita di altri e successivi passaggi parlamentari per "l'approvazione" degli altri schemi legislativi previsti; cioè quelli sul Federalismo fiscale Provinciale e quelli relativi al Federalismo fiscale Regionale: questi passaggi parlamentari sono, ormai, normali e consuetudinari e hanno il fine di accogliere, eventualmente, i pareri e le osservazioni del Parlamento stesso.
    L'art. 76 della Costituzione prescrive, inoltre, che la delega legislativa sia limitata nel tempo: il governo, trascorso inutilmente il limite temporale fissato dal Parlamento per esercitare la delega, non può più legiferare sulla materia.
    La delega temporale sulla legge in questione dovrebbe scadere a Maggio.
    In quella data, tutti gli schemi legislativi sul Federalismo Fiscale dovranno passare al vaglio delle Commissioni competenti per materia e, quindi, del Parlamento, per poi essere ADOTTATI DEFINITIVAMENTE dal Consiglio dei Ministri.
    Pare che si voglia, però, attraverso un decreto, spostare di altri quattro mesi il limite temporale della Delega concessa dal Parlamento al Governo per l'approvazione di questa legge delegata.
    Insomma, l'approvazione definitiva slitterebbe a Settembre.
    A meno che...
    A meno che il Federalismo Fiscale Comunale
    il Federalismo Fiscale Provinciale e
    Il Federalismo Fiscale Regionale
    siano tre Leggi Deleghe diverse e separate...
    In questo caso, l'adozione della prima Legge Delega da parte del Governo dovrebbe essere questione di ore.

    Occorre informarsi con certezza in merito.

    Se invece, la legge in questione è un corpo unico, allora campa cavallo.
    Ci rivedremo in autunno, per l'approvazione definitiva.
    Se, nel frattempo, non cade il Governo :fico:
     
  5. PAPILLON

    PAPILLON Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Tassare il 100% anzichè l'85% eliminare la rivalutazione istat
    Non vedo il guadagno e se c'è si annulla in tre anni con perdita secca sui successivi.
     
    A enrikon piace questo elemento.
  6. ag1953

    ag1953 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Troppo semplicistica questa affermazione:
    sicuramente chi dichiara di più sarà senzaltro avvantaggiato dall'approvazione di questa legge:
    il problema invece credo sia un altro;siccome la tassazione secca eliminerà un paio di balzelli sulla casa ho l'impressione che tra non molto ne creeranno qualche altro che confluisca direttamente nelle casse dello stato:triste::triste:
     
  7. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Risolta l'incertezza.
    Tutto come previsto in un primo momento.
    Il Decreto Legislativo sul Federalismo Municipale giungerà al Quirinale, per la firma del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, con ogni probabilità, lunedì mattina dopo la conclusione del previsto iter burocratico.

    Il provvedimento, ieri ha incassato la fiducia dalla Camera e oggi, 3 marzo 2011, è stato varato dal Consiglio dei Ministri.

    Quindi i decreti legislativi sul Federalismo fiscale sono tre, uno indipendente dall'altro, e non uno solo diviso in tre parti, come ho erroneamente ritenuto in un primo momento.
    Ciascuno seguirà il suo destino. Ciascuno avrà il suo fisiologico tempo di approvazione.

    Dopo l'atto di promulgazione da parte del Presidente della Repubblica e dopo la conseguente pubblicazione sulla Gazzeta Ufficiale, il decreto legislativo sul Federalismo Fiscale Comunale - che contiene il provvedimento della Cedolare Secca - sarà legge dello Stato fra una ventina di giorni, facendo qualche rapido calcolo.
    .:ok::applauso::fiore:
     
    A Limpida piace questo elemento.
  8. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se uno pagava, con la sommatoria dei redditi, il 38 o il 41% sui canoni percepiti ed ora ne paga solo il 21%, mi sembra chiaro un risparmio di tasse.
    O sto sbagliando i conti?
     
  9. jef32

    jef32 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Finalmente la cedolare secca, era immorale pagare il 40% di IRPEF sul reddito da locazione sommato a quello personale, ed era un incentivo all'evasione fiscale.. un contratto su tre e' in nero, cioe' non paga ne' il 40% ne il 20%.. sperioamo che adesso paghino tutti , meno ma tutti.. in questo modo lo Stato incassera' di piu' , e i cittadini dovranno pagare meno.:D

    Finalmente la cedolare secca, era immorale pagare il 40% di IRPEF sul reddito da locazione sommato a quello personale, ed era un incentivo all'evasione fiscale.. un contratto su tre e' in nero, cioe' non paga ne' il 40% ne il 20%.. sperioamo che adesso paghino tutti , meno ma tutti.. in questo modo lo Stato incassera' di piu' , e i cittadini dovranno pagare meno.
     
  10. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Con il sistema di tassazione normale:
    - nel caso del 4+4 il canone annuo è preso al 75% (Venezia etc.) o all'85% (resto d'Italia). Con la cedolare secca il canone annuo è preso al 100%.
    - nel caso dell'n+2 il canone annuo è preso al 52,5% (Venezia etc.) o all'59,5% (resto d'Italia). Con la cedolare secca il canone annuo è preso al 100%.
    Nel sistema a cedolare secca non si paga l'imposta di registro e non si può applicare l'ISTAT.
    A questo punto si possono fare i confronti, considerando la propria aliquota IRPEF marginale (più alta).
     
    A enrikon e Limpida piace questo messaggio.
  11. ag1953

    ag1953 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ho dato un'occhiata al comunicato emesso su virgilio e sembra che già nella dichiarazione dei redditi 2011 bisognerà pagare l'85% di acconto x il 2011:mi chiedevo se, avendo già pagato a gennaio l'imposta di registro questa potrà essere messa in detrazione
     
  12. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Lo stato ha bisogno di soldi subito. D'altronde la fretta è cattiva consigliera.
     
  13. pqaffitti

    pqaffitti Membro Junior

    Altro Professionista
    Riporto qui sotto un pezzo di articolo del sole 24 ore di di Saverio Fossati e Gianni Trovati
    "L'opzione per la cedolare dovrà essere effettuata avvisando l'inquilino con una lettera raccomandata; chi non dice nulla non effettuerà alcuna scelta, e rimarrà nell'attuale regime. Inoltre, per chi inizia un nuovo contratto, la registrazione elimina la formalità della comunicazione al commissariato di polizia della «nuova occupazione» dell'unità immobiliare. Per chi invece ha già iniziato il contratto prima dell'entrata in vigore del decreto sul federalismo, non si potranno rimborsare le imposte di bollo e di registro già versate. Quindi chi si trova in questa situazione dovrà tenerne conto ai fini della convenienza. Le modalità dell'opzione saranno illustrate con un provvedimento del direttore dell'agenzia delle Entrate, ma in ogni caso la cedolare andrà versata in acconto all'85% nel 2011 e al 95% nel 2012."
    Quindi a me sembra che, come al solito in italia, si approvino le cose, ma poi per metterle in pratica mancano sempre le istruzioni, e poi ho la sensazione che sembri conveniente, ma da qualche parte si nasconde sicuramente la fregatura.
     
  14. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quindi la cedolare secca non prende in considerazione le città come venezia?
     
  15. PAPILLON

    PAPILLON Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Teniamo presente che chi fa un contratto commerciale 6+6 con istat al 100% non potrà avere aumenti legati all'inflazione, che diventano composti anno con anno.
    In linea di massima con un imposta fino al 28% sicuramente ci si perde
     
  16. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma gli immobili commerciali non rientrano con la cedolare secca.
     
  17. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    la cedolare secca non si applica ai commerciali
     
  18. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Nei contratti commerciali l'ISTAT è rimasta al 75% max.
     
  19. PAPILLON

    PAPILLON Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Allora sono fuori legge , ho in essere un commerciale al 100%

    la cedolare secca non si applica ai commerciali .....Questo non lo sapevo.. allora evito di conteggiare...grazie
     
  20. Paula

    Paula Membro Junior

    Privato Cittadino
    Non è prevista la Cedolare secca per i contratti di locazione ad uso diverso. "Cedolare secca" ? ma non avevano un termine più elegante ? :^^:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina