1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il Passaparola di Paolo Righi, Presidente di Fiaip, La Federazione Italiana degli Agenti Immobiliari Professionali.
    "Buongiorno a tutti gli amici del Blog di Beppe Grillo, io sono Paolo Righi, Presidente nazionale della FIAIP, la federazione italiana agenti immobiliari professionali. Parleremo del settore immobiliare e degli ultimi recenti accadimenti che hanno coinvolto l’80% dei proprietari di casa e in particolare l'abolizione dell' IMU sulla prima casa. Una abolizione che riporta nelle tasche degli italiani 4 miliardi di Euro, toglie una tassa patrimoniale su un bene che non produce nessun reddito e quindi la abolizione IMU è stata bene accolta da tutto il mondo di questo settore e penso anche dai cittadini. Dall’altra parte c’è il problema serio delle coperture che purtroppo in un paese che non ha gradito la spesa pubblica e che a tutt’oggi non vede provvedimenti di peso per ridurre quelle che sono le strutture e le burocrazie che ingessano il paese, che ha visto nei provvedimenti sulle coperture l’aumento di altre tasse e non esclusivamente coperture che provengano dai tagli.
    Speriamo che nel prossimo decreto sulla stabilità che si farà a ottobre, il governo, se ancora ci sarà, possa rimediare a questo inconveniente con un taglio pesante a tutti quelli che noi definiamo i potentati che ingessano questo paese. Abbiamo poi anche un mercato immobiliare in questo momento che sta vivendo un momento di crisi relativamente a un processo che negli anni del boom è stato favorito dal mondo della finanza, economico e dallo stesso immobiliare, quello delle costruzioni, oggi pensate che in Italia ci sono un milione e 200 immobili invenduti e che nel tempo è stato usato tanto territorio e tanto territorio sottratto anche alla agricoltura per le nuove costruzioni.
    Un altro punto per noi agenti immobiliari molto importante è quello del patrimonio immobiliare, oggi in Italia ci sono un milione e 200 immobili invenduti che nuovi o usati difficilmente riescono a entrare sul mercato, e quindi abbiamo la necessità di riportare il piano strategico nazionale sulle costruzioni a un piano che sia più vicino e attinente a queste esigenze e quindi diciamo no alla costruzione, in generale, naturalmente, di nuove costruzioni, diciamo sì alla riconversione dell’esistente e soprattutto diciamo no a quei comuni che continuano a rubare territorio costruendo edilizia pubblica. Riteniamo opportuno che per questioni appartamenti, quelle unità immobiliari di cui una certa parte sociale abbisogna, cioè la gente ha bisogno di case e soprattutto quella fascia di popolazione che né oggi né mai riuscirà a entrare nel mercato, che si provveda una edilizia sociale che vada a reperire tutti quegli immobili invenduti e li metta a disposizione dei cittadini appunto attraverso la edilizia agevolata. Quindi c’è un modo corretto di fare sociale che è quello di non deturpare il patrimonio, il patrimonio nostro, anche agricolo, e di riconvertire l’esistente.
    Peraltro in questi tre o quattro anni dobbiamo anche dire che per quanto riguarda invece l’edilizia privata i prezzi sono diminuiti, oggi sul mercato ci sono occasioni buone e quindi gli investimenti immobiliari, come tutti sappiamo, tutelano l’inflazione, è un investimento che però va visto nel medio e lungo periodo.
    L’errore che ha fatto ogni immobiliare ancora negli anni è quello, e molti cittadini anche, è stato quello di valutare l’investimento immobiliare quasi come quello mobiliare, cioè parametrare un appartamento a una azione. Comprare casa oggi vuole dire fare un investimento di medio – lungo periodo che ripeto ci sostiene e tutela i nostri investimenti privati dall’inflazione. Il terzo punto è che tutti oggi, molti, mi chiedono se è il momento di comprare o no, beh, diciamo che oggi ci sono molte occasioni, possibilità, di fare affari e c’è la possibilità veramente di acquistare a buon prezzo e allora ecco che anche gli ultimi provvedimenti di apertura del credito, contenuti nel piano casa, che sono quelli dell’uso della Cassa depositi e prestiti per garantire una parte del mutuo ai cittadini, garantendo quindi cittadini nei confronti delle banche è una attività che noi abbiamo approvato ritenendola utile da quello che è l’intero complesso sociale del nostro paese. Ricordiamoci sempre che è la proprietà immobiliare a dare stabilità sociale, quindi un provvedimento questo che permetterà alle giovani coppie e a chi in questo momento ha difficoltà a accedere al credito di poter entrare nella fascia dei proprietari immobiliari.
    Il mercato immobiliare italiano per esempio ha delle caratteristiche quasi simili a quello spagnolo, dove abbiamo circa l’83 per cento di proprietari di abitazioni, mentre nel resto dell’Europa abbiamo una media europea di proprietari di casi del 65%, calcolando anche i paesi dell’est che appunto sono arrivati alla proprietà prima del.. subito dopo il muro di Berlino, cioè gli appartamenti assegnati all’epoca sono stati dati in proprietà a chi possedeva. Dobbiamo anche dire che invece nei paesi del nord Europa proprietari di casa rappresentano il 45%, ecco perché anche la tassazione europea difficilmente confrontabile con quella italiana e l’ottica con cui si vede la tassazione sulla casa in Europa e per esempio in Italia e Spagna è totalmente diversa. Per farvi un esempio la tassazione immobiliare francese è una tassazione che prevede due quote uniche, una per l’inquilino e una per il proprietario, che è la tassa di abitazione, di occupazione, e che però sono molto molto semplici e individuabili, pensate che nella tassa di abitazione sono ricomprese tutte le 12 tasse, 13 tasse, che noi attualmente paghiamo sulla casa e addirittura all’interno di questa tassa c’è anche la tassa televisiva.
    Allora al di là delle aliquote una semplificazione fiscale permette sempre al cittadino di poter giudicare esattamente se i propri governanti stanno agendo bene o male.
    In Germania, dove il tasso di proprietari è 45% è l’affitto.. la fa da padrone, specialmente a Berlino, dove masse di italiani negli ultimi tre anni si sono affrettati a acquistare, andando nelle agenzie immobiliari, molti di voi avranno visitato Berlino, oltre al prezzo della abitazione negli annunci immobiliari potrete vedere anche la percentuale di ricavo annuo dall’investimento immobiliare. Questo perché? Perché anche in Germania la tassazione è trasparente, chiara, senza nessun gioco delle tre carte, come lo definisco io e come purtroppo in Italia molte volte accade e l’investitore può decidere tranquillamente di acquistare, sapendo che avrà un ritorno sul proprio investimento.
    Negli altri paesi la situazione è più o meno uguale, la differenza di cui si è discusso molto in Italia senza comprenderne bene il senso, quando noi affermiamo che la tassazione, la pressione fiscale complessiva sull’immobiliare, la più alta d’Europa e invece il ministero delle finanze parifica e fa i confronti sulle singole tasse è un po’ l’esempio di come si cerchi di mistificare a volte quelle che sono le differenze tra noi e l’Europa, un po’ come è accaduto quando la commissione parlamentare ha voluto cercare di scoprire quali fossero gli stipendi, una comparazione tra gli stipendi dei parlamentari italiani e quelli europei, dopo 4 mesi di lavoro la commissione ha detto che non era possibile una parificazione. E così anche sulle tasse, non si possono confrontare incidenze diverse se non sulla pressione fiscale.
    Sta di fatto che nei paesi dell’unione europea la pressione fiscale sugli immobili è molto minore e era parificata a quella italiana prima dell’aumento applicato dal governo Monti del 60% delle rendite catastali, l'introduzione IMU, è anche vero che la capienza che i cittadini degli altri paesi hanno sull’imposta dei redditi, quindi IRPEF, è molto più alta, voi pensate che fino a aliquota di 80 mila Euro l’Italia è il paese che paga più tasse di tutti gli altri. Quindi i cittadini dell’unione europea hanno la possibilità pagando molto meno le imposte sui redditi eventualmente di pagare le imposte sugli immobili e quindi sui capitali immobilizzati.
    Parlando del valore catastale degli immobili rispetto alle quote di mercato, prima dell’aumento del 60% dei valori il valore degli immobili, quello reale, rispetto alle rendite, era molto più basso, ma era comunque identificato dal prezzo valore, tutti i cittadini che si recano da un notaio per acquistare casa dichiarano il prezzo realmente pagato, ma pagano le tasse sulle rendite catastali assegnate e quindi è un dato, anche questo, facilmente riscontrabile, e tutta la polemica che c’è stata sul catasto che va riformato è comunque sicuramente rimediabile in breve tempo, perché la agenzia del territorio e la agenzia delle entrate hanno già i dati dei veri prezzi degli scambi degli ultimi 4 o 5 anni.
    Dopo l’aumento applicato dal governo Monti del 60% delle rendite, soprattutto nelle province e periferie molti valori addirittura sono scesi rispetto alle rendite catastali e è quindi vera necessità di riformare il catasto e quindi di calcolare nuove attribuzioni alle rendite, calcolando anche che la maggiore parte delle proprietà nei centri storici sono classificate come per esempio edilizia popolare o meno, qui c’è una ignavia della nostra politica e di tutto quello che è l’humus della nostra nazione che non avrei mai voluto prendere di petto questo problema. Oggi il problema è all’attenzione della politica, si farà la riforma del catasto che era per il vero partita molto male, perché il governo aveva proposto, la commissione dei saggi, aveva proposto di fare un algoritmo per calcolare le rendite immobiliari e vietava ai cittadini di contestare le rendite.
    Dopo un lungo lavoro, anche delle associazioni, devo dire, in cui anche noi ci siamo appassionati, i criteri di composizione algoritmo saranno trasparenti a detta della commissione, e quindi potranno essere eventualmente modificati, ci saranno delle commissioni censuarie a cui parteciperanno le associazioni, anche le associazioni, per determinare quelli che sono eventualmente delle discrasie tra le rendite attribuite dall’algoritmo e la realtà dei fatti e soprattutto diciamo la vittoria più bella, seppure sarà approvata appunto dal Parlamento, è quella che il cittadino si possa opporre alla attribuzione delle rendite assegnate da questo algoritmo.
    Riportare equità nel modello di tassazione sulle case proprio perché viene dato dalla attribuzione delle rendite era un fatto necessario e speriamo che questo processo di revisione del catasto si chiuda al più presto. Passate parola!" Paolo Righi


    Fonte: Monitorimmobiliare
     
  2. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Eheheh in vista di ottobre ne vedremo delle belle. Comunque un ottima mossa di propaganda: mettere un commento del genere sul blog di beppe grillo per fiaip è un passo notevole, speriamo si riveli positivo. :)

    Di sicuro fa parte della line a"politica" di Righi, che ci tiene molto a far pesare quel lato dell'aspetto federativo, e da persona priva di "istinto" politico non posso giudicare certo il suo operato su questo fronte.

    Sul fronte pratico, quello di cui anche io mi sono occupato, invece, ho molto da ridire, proprio tanto, ma si sa, i fatti e i risultati concreti non interessano a nessuno.
     
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E quali sono stati i commenti del popolo del web ?
     
  4. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Un utente particolarmente illuminato ha risposto così:
    ti sei fatto fregare Beppe !!!
    L'agente immobiliare ha fatto passare due messaggi:
    1) Non costruire case nuove ma sfruttare quelle esistenti così i prezzi non calano.
    2) Comprate che oggi i prezzi delle case sono davvero bassi.....
    Così lui vende e ci guadagna.
    Che significa bassi solo lui lo sa. Sa benissimo però che per aprire una serratura ed accendere due interruttori, l'agente immobiliare prende il 3% sulla compravendita che su 300.000 euro fanno 9000 euro senza praticamente fare nulla.

    Beppe, questa volta ti sei fatto davvero fregare.

    Fonte: www.beppegrillo.it
     
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Che carino ! Dev'essere uno di quelli che sbavano sentenze su Idealista nei commenti....
     
    A Ponz piace questo elemento.
  6. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    beh, sul blog di beppe ci sta.. su idealista... :D
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  7. Luca1978

    Luca1978 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    M5s e fiaip in effetti hanno alcune cose in comune, sono due entita totalmente fini a se stesse ed autoreferenziali, poi tutti e due fanno ridere e allo stesso tempo incaxxare:^^:
     
    A La Capanna e Ponz piace questo messaggio.
  8. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    La differenza sostanziale e' nei leader: uno e' un comico arruffato di lunga data e l'altro c'ha la barba.
     
    A skywalker, La Capanna e Ponz piace questo elemento.
  9. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    MA lol :D

    Ripeto: le associazioni sono mezzi, le persone passano... passerebbero più velocemente se invece di lamentarsi e basta gli associati partecipassero e impedissero la stagnazione del "potere"..

    E ve lo dico dopo aver assistito a qualcosa che farebbe passare la voglia a chiunque, se sano di mente, ma io sono pazzo.
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E' bello criticare stando seduto alla scrivania e dire prendi la mediazione senza fare niente, ma avete provato a mettersi nei panni di un agente immobiliare, che per vendere un immobile deve fare, oltre alla vendita il tecnico, l'avvocato, il geometra, il consulente finanziario, e per ultimo il notaio
     
  11. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Che mente illuminata ha questo sig. Righi?
    Un genio
    Un uomo capace di attrarre le folle, farsi capire dai discepoli e probabilmente moltiplicare pani e pesci.
    A proposito, a quando la crocifissione così passiamo oltre questo burocrate politicizzato che vuol solo riempirsi le tasche ( solo le sue ovviamente) e iniziamo a parlare del mercato senza doverci anche preoccupare di questi fenomeni?
     
    A Antonello e andrea boschini piace questo messaggio.
  12. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Righi è un uomo intelligente, secondo me, viste le evidenti difficoltá che ha attraversato, molte delle quali indipendenti dalle sue scelte e dalal sua volontá, ha semplicemente fatto una scelta ragionando:

    - io ho carisma, quando parlo la gente dimentica i fatti
    - in fiaip (una certa parte) paga molto di più la politica che la pratica, perchè gli agenti sono concreti nel privato quanto chiaccheroni nel pubblico
    - se fondo i miei risultati sui fatti son perdente (e non è una situazione tuta dipendente dalla sua volontá) meglio se vendo la parte "politica" e faccio percepire che fiaip fa tanto a livello politico, i fatti si misurano, la politica no...

    Ecco che fiaip fa togliere l'IMU, fermare le eruzioni del vesuvio ecc. ecc.

    Ecco perchè viene messo on line la versione rifatta del cercacasa prima che sia completa di tutti i contenuti, come fanno i cialtroni... c'è un congresso e devo convincerli che sono io a crederci, anche se quello che presento lo ha fatto qualcuno che non sopporto per quanto chiacchera...

    Politica, vuota, che in italia paga, sempre.
     
    A Bagudi, od1n0, PROGETTO_CASA e 1 altro utente piace questo messaggio.
  13. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Fra pochi giorni ci sarà il congresso a Genova, e da li ci sarà uscirà chi ha ragione, se verrà rieletto vuol dire che la maggioranza degli iscritti a FIAIP sono soddisfatti, altrimenti uscira sconfitto dalla stessa maggioranza che non si ritiene tale ciao
     
  14. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    NO, errore.

    Significa che i rappresentanti degli associati FIAIP saranno soddisfatti (al massimo).

    MA come funziona FIAIP?

    FIAIP è veramente democratica.

    Innanzitutto parte dal territorio, che ne rappresenta le colonne.

    Nel territorio, gli associati POTREBBERO eleggere i loro rappresentanti votando.
    A novembre infatti potranno eleggere chi vogliono.

    Cosa accade?

    Accade che nei consigli provinciali, spesso, chi partecipa sono gli stessi di sempre, in molti di questi non viene raggiunto nemmeno il numero minimo e sono costretti a chiamare a destra e manca partecipanti...

    Quindi di fatto gli eletti dagli associati sono spesso "auto eletti" per mancanza di altri volontari candidati.

    Questo processo ha creato quattro tipologie di collegi:

    - il collegio partecipato sano: un collegio vitale che ha candidati e partecipazione più alta degli altri, pur mantenendo al "governo" praticamente gli stessi nomi

    - il collegio partecipato malsano: in questi collegi c'è un gotha intoccabile che espelle i dissidenti che spesso vanno altrove o creano associazioni: sono rari ma importanti.

    - il collegio "quattro gatti" composto dai soliti che si fanno il deretano per gli altri ma non sfondano.

    - il collegio "sonnecchiante" diretto da un consiglio che in realtà "sopravvive" non brillante ne propositivo. Non sempre sono collegi di piccole dimensioni.

    Questo genera poi un collegio regionale che in realtà è eletto da questi Rappresentanti, che come si vede da sopra posson esser chiamati a rappresentarci sicuramente SOLO nel PRIMO dei casi, negli altri tre la rappresentanza potrebbe esser meno.... rappresentante :p

    POI

    Cosa accade nelle elezioni quadriennali?

    Accade che prevalgono le logiche campanilistiche alla competenza e agli interessi degli associati.
    Chi ha, come me, vissuto fiaip a tutti i livelli e la conosce, sa che nei consigli regionali TROPPO SPESSO si parla, in occasione delle elezioni, delle poltrone garantite e ben poco di tematiche che gli associati sentono importanti.

    In pratica si vive la cosa come se, nona vendo un rappresentante in poltrona, la regione potrebbe venire danneggiata....

    Quindi le regioni, attraverso le province, indicano ai delegati come va votato (ogni delegato mi pare ha una 30ina poco più di voti) e molti delegati vanno ai congressi SENZA conoscere l'argomento che votano... molti sentiranno parlare di cercacasa, ma non ne conosceranno null'altro di ciò che gli verrà detto, in quanto non si sono MAI interessati a fondo della cosa. ;)

    Ciò genera spesso vicepresidenze o altro che mal rispondono al bisogno di competenza che c'è, nel settore che occupano...

    Per la presidenza poi vale il concetto: mi convince quando parla? Allora lo voto, se poi i fatti non ci sono che mi frega, ci ha garantito 5 poltrone al nazionale in un modo o nell'altro, la regione è a posto.

    Per questo dico che se gli associati votassero davvero, quasi nessuno vedrebbe rinnovarsi le cariche, e parlo a tutti i livelli. ;)

    E per questo dico che ci dovrebbe esser partecipazione.... FIAIP la garantisce, nello statuto e se non viene applicata, la colpa non è di fiaip.

    IN soldoni: FIAIP è il risultato del disinteresse degli associati, sia nel bene, che nel male.
     
    Ultima modifica: 8 Ottobre 2013
    A andrea boschini, Bagudi e Silano piace questo elemento.
  15. Silano

    Silano Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Complimenti:sorrisone: davvero divertente;)
     
  16. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non so se sei delegato al congresso di Genova io ci sono e mi piacerebbe conoscerti, per confrontarci e di chiarire che non in tutti i consigli provinciali sono come tu dici. (ti ricordo che porto il n. 276 della fiaip) se sei iscritto sai cosa significa, ciao
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  17. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Infatti non tutti sono uguali :D ma le tipologie sono quelle sopra.

    Il fatto che hai un "numero basso" ai miei occhi significa solo che sei associata da molto tempo.

    Ciò non aumenta affatto la qualità (i miei occhi) di un associato, come non la diminuisce, beninteso. ;)

    Ci sono associati con numero sopra 20mila e passa che sono di qualità e volenterosi come associati con numeri a tre cifre meno di qualità e meno volenterosi e viceversa... un premio alla pazienza però è meritato... :p

    Ma chi conosce fiaip sa che è come dico io sopra (se leggi bene ci sono più modelli di collegio, credo di averli elencati tutti). anche se in lombardia siete messi meglio della media.. e non avendo da sostenere nient'altro che ciò che vedo, dico ciò che vedo... ma puoi smentirmi dicendomi cosa sai del cercacasa, in dettaglio, per capire se lo voterai conoscendo ciò che voti e perchè sosterrai Righi o Marangoni..
     
    Ultima modifica: 8 Ottobre 2013
    A skywalker piace questo elemento.
  18. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io conosco diversi delegati che vengono a genova per la SPA, e la loro preoccupazione è portare il costume, dove mangiare ecc. IN pratica un evento gioviale. Il che è comprensibile, non si deve mica far le cose con al faccia funerea... ma il momento è importante: il progetto cercacasa, per chi ci crede, è al bivio, se ci sarà una dirigenza che ci crede, vivrà, altrimenti se lo si tratterà come una cravatta da mostrare per apparire belli all'elettorato per poi metterla nell'armadio finita la festa, non ci sarà altra occasione, e riappropriarci del controllo di una parte importante del nostro lavoro sarà molto più difficile.
     
  19. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    e allora ci dedicheremo ai verticali ;)
     
  20. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Guarda, ne discutevamo tanto per chiaccherare con G. l'altro giorno.

    Come sai io sono certo che solo le associazioni possono fare alcune cose (per la verità alcune già fatte dal sottoscritto alla facciaccia loro senza che se ne accorgessero ) per unificare alcuni processi e rendere possibile alcune cose, per il semplice fatto che essendo associazioni sono viste giustamente come clienti, non competitors, quindi è possibile costruire cose che per imprese commerciali sono impensabili, sia per loro natura che per loro mission.

    Ma alla fine alcune cose che doveva fare il cercacasa [con altra dirigenza meno miope che non ci svenda a replat e simili] oggi è possibile si creino i presupposti perchè si sviluppino a prescindere da fiaip... alla fine qualche imprenditore potrebbe (e in verità so che lo sta facendo già qualcuno) mettere in pratica iniziative sulla base di quanto abbiamo sempre discusso....

    Quindi anche lo sviluppo di portali "locali" o di "scopo" potrebbe essere possibile mantenendo alti livelli di efficienza gestionale, il che si traduce in possibilità pratiche di lavoro non indifferenti....
     
    A andrea boschini piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina