• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Si parla tanto senza conoscere. Il P.F. o Buyer Agent lavora con un incarico di ricerca in esclusiva in cui l'acquirente dichiara con quali agenzie ha intrattenuto dei rapporti nel corso della sua ricerca e si impegna, di lì in avanti, a sospendere la sua personale ricerca.
Se compra con un'altra agenzia o non compra più..?

In questi casi i vincoli contrattuali posti dall'incarico di mediazione li conosciamo tutti.
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
Non stai dicendo questo, non stai dicendo quello e non stai dicendo neppure quell'altro.
Vedi, mi tocca specificare queste cose perché...

Che cosa vi sia di stravagante a svolgere il proprio lavoro io ignoro.
...come vedi mi vengono attribuite da taluni cose che non ho mai detto.
Quindi quei taluni bisogna pur (cercare) di indirizzarli.

La mia posizione è chiarissima.
Infatti è quella del tuo ipotetico cliente che è incomprensibile.

A noi come ai tuoi clienti/ venditori, che dovranno darsi un bel daffare per comprendere il tuo (non) pensiero.
Pyer pyer, parla per te per quanto riguarda il forum (a meno che tu non sia passato al plurale maiestatis :^^:), e non far passare delle tue deduzioni (scorrette) su come parlo con i clienti per delle cose acclarate.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
E quelli che se la sono tirata perché convinti che con l'incarico di vendita sono i padroni del mondo resteranno a bocca asciutta...
Andrea Andrea...

eh sì che non sei un giovanotto...


Ipotizziamo che io ho l'incarico in esclusiva e non "ti faccio passare".

Mettendomi di "traverso", ovvero infischiandomene del tuo cliente contrattualizzato.

Ho i miei clienti e quindi ti "rimbalzo".

Campo da giuoco:

Tu hai il tuo cliente - acquirente col tuo volatile contratto.

Io ho il mio cliente - venditore col mio regolare contratto idi intermdeiazione in esclusiva.

Io porto il cliente, i clienti come e quando voglio.

Tu invece rimani fuori dalla porta.

Chi rimane a bocca asciutta..??
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
ce ne sono tanti altri che soddisfano le sue esigenze...
Su questo - finalmente - siamo d'accordo.

Come tu stesso dici, la questione è centrata solo sulle particolarità dell'immobile e non certo sulla simpatia e sui nonmegliogeneralizzzati contratti, in forza al propatfinder.

Certo è, che se quell'immobile presente sui miei impianti pubblicitari, "stuzzica" l'interesse e la curiosità del tuo cliente, che pure ti ha chiesto di vederlo, ma che "stranamente" tu non riesci a farglielo vedere, lui si muoverà contattando il mio studio per fissare l'appuntamento.

A questo punto, si fisserà l'appuntamento.

Tu verrai se lo vorrai e o se lo vorrà il cliente.

Per me uno che compra può venire a vedere pure col prevosto :D

Ovviamente ti recherai alla visita nella tua "nuda" veste di semplice accompagnatore.

..ed eccolo là il patfinder...

Tutto nudo.

..e guarda un pò:

"ce l'ha piccolo". :risata:
 

Andrea Russo

Membro Attivo
Agente Immobiliare
PyerSilvio, il cliente del P.F. non si permette di chiamare direttamente un'agenzia, sia perché ha un impegno contrattuale sia perché si è instaurato un rapporto fiduciario che tu secondo me fai un po' fatica a concepire. Se poi l'immobile da te gestito fosse così indispensabile per soddisfare la richiesta del tuo acquirente nulla vieta al P.F. di andare a parlare col venditore che quando sente come ti comporti a nudo ti ci mette te, appeso per la cravatta...
 

Andrea Russo

Membro Attivo
Agente Immobiliare
PayerSilvio, se hai un incarico di vendita non sei il proprietario dell'immobile, pertanto devi gestire la compravendita curando gli interessi del venditore e non i tuoi personali. Se esiste una elevata percentuale di compravendite non intermediate è anche merito di quelli che lavorano come te.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
PyerSilvio, il cliente del P.F. non si permette di chiamare direttamente un'agenzia, sia perché ha un impegno contrattuale sia perché si è instaurato un rapporto fiduciario che tu secondo me fai un po' fatica a concepire. Se poi l'immobile da te gestito fosse così indispensabile per soddisfare la richiesta del tuo acquirente nulla vieta al P.F. di andare a parlare col venditore che quando sente come ti comporti a nudo ti ci mette te, appeso per la cravatta...

Se e' possibile che un cliente venditore, possa infischiarsene del mandato conferito in esclusiva, calpestando ogni rapporto fiduciario fin li' in essere, andando a vendersi il suo alloggio da solo.

Non si capisce perche' il cliente del P. F. non possa permettersi di chiamare un'altra agenzia, infischiandosene del p.f.

Se diciamo che il cliente del P.F. in quanto tale, si riveste di una aurea di santita' e onesta', allora comprendo.

Se invece, come e', diciamo che il cliente del p.f. e' uguale a tutti gli altri clienti, allora non comprendo.

Necessita porre in evidenza il "doppiopesismo" che usi:

Se vero e' che sussiste un vincolo contrattuale.

Il p.f. e tutti gli altri mediatori, che nell'arco di efficacia del mandato, provano ad insidiare il mio venditore, perche' cio', come dici, ovviamente da nessuno e' vietato.

Sara' lo stesso venditore a porre un veto al tuo e al loro intervento!

Per via del vincolo contrattuale che ci lega.

Per gli effetti che quel vincolo puo' scaturire, dallo scioglimento di quel contratto.
Responsabilita' civili che sono tangibili nel mandato in esclusiva.
Mentre invece non sussistono nella contrattuslistica che tu citi perche' Inesistenti.

Il venditore stesso nel PROPRIO interesse, informera' te e tutti gli altri insidiatori, di avere conferito ampia procura di vendita, a quel mediatore.

Quindi o andate d'accordo con lui oppure dovrete attendere la naturale scadenza del mandato.

Fuori da cio' vi e' solo la rescissione del contratto e il riconoscimento della parcella dovuta poiche' a suo tempo prevista.

In conclusione ti chiedo se alla tua eta', la capisci la differenza ed il "peso", di una procura a vendere come lo e' il mandato, sancito dal c.c

Paragonato ad un tuo "foglietto" da patfinder..

La differenza la capisci Si o no...?
 
Ultima modifica:

Andrea Russo

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Non ho più replicato perché oggi sono stato a visitare degli immobili gestiti da altri colleghi con due miei diversi clienti gestiti con incarico di ricerca. PyerSilvio, ma tu l'hai mai visto com'è fatto un incarico di ricerca? Pensi davvero che sia un foglietto di carta? Comunque, al di la di questo, non ho bisogno di blindarmi con contratti ferrei, perché i miei clienti non tentano di scavalcarmi: semplicemente perché mi hanno scelto, non mi stanno subendo. Ed io ho instaurato con loro una relazione umana. Ognuno ha i clienti che si merita e, in senso più generale, ognuno raccoglie ciò che semina...
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Non ho più replicato perché oggi sono stato a visitare degli immobili gestiti da altri colleghi con due miei diversi clienti gestiti con incarico di ricerca. PyerSilvio, ma tu l'hai mai visto com'è fatto un incarico di ricerca? Pensi davvero che sia un foglietto di carta? Comunque, al di la di questo, non ho bisogno di blindarmi con contratti ferrei, perché i miei clienti non tentano di scavalcarmi: semplicemente perché mi hanno scelto, non mi stanno subendo. Ed io ho instaurato con loro una relazione umana. Ognuno ha i clienti che si merita e, in senso più generale, ognuno raccoglie ciò che semina...
Bene.

Intanto ti auguro di vendere.

Da come esponi, pare che il fatto che tu oggi abbia lavorato, sia una cosa stra ordinaria.

Mentre l'ordinario, dovrebbe essere che cio', ti capitasse di farlo tutti i giorni :D

Nella nostra attivita', e' impensabile poter avere la buona sorte di dedicarsi proponendo e assistendo clienti diversi, "mettendoli in fila", per ciascuna ora della nostra giornata e consecutivamente per tutta la settimana lavorativa, allo svolgimento di appuntamenti vendita.

Se cio', fosse concretamente possibile, ciascuno di noi farebbe venti vendite al mese.

Numeri importanti, perfino per tre uffici messi assieme, operanti in una media cittadina di 40mila abitanti.

Ho fatto questa premessa, il cui senso potrebbe apparire scontato,
per mettere "grassetto", al fatto che questo nostro lavoro, ha dinamiche, tempi e modalita' di procedimento, identiche tra loro, in qualsiasi latitudine in cui questo venga svolto.

Quindi una sola maniera di lavorare.

Come un solo modo vi e' di scrivere.

Convenzionato corretto e riconosciuto.

Ovvero si scrive da sinistra verso destra.

L'attivita' di ricerca (quella vera), di prodotti da vendere, mette in condizione il mediatore, di poter poi succesivamente porre in essere la propria azione di proposta a questo e a quel cliente, al fine di vendere.

Per poter essere incisivi, occorre dedicare alla ricerca, almeno 4 ore al giorno.

La qualita' e la varieta' della "raccolta", dei prodotti reperiti, determinera' il risultato della nostra azione.

Ai giovani lo dico sempre:

Fatevi un "paniere", una "rosa", oppure chiamatelo assortimento se preferite.

4/5 alternative nella vs disponibilita' di vendita per ciascuna tipologia.
Bilocali, trilo, quadri, villette, case indipenti, da riattare, loft etc.

Creata l'offerta avrete la domanda.

Questa la semina.

Chi semina (poi) raccoglie.

Non si raccoglie quello che si semina.

Perfino nell'interpretazione di detti antichi come il cucu' trovi modo di invertire il senso del significato.

Come scrivere da destra verso sinistra.


Invece il metodo, svolto nel verso giusto, ovvero classico, genuino, tradizionale, faticoso vero, ma anche riconoscente se ottemperato con impegno.

Grandi soddisfazioni e concrete opportunita' in quella direzione o verso a procedere e' cio' che accade a chi vive, risiede e lavora abitualmente in quella localita', chiamata attivita' di intermediazione.

Io non ho mai visto uno di quei foglietti di incarico di ricerca lo ammetto.

Ma sentir dire, che questo lavoro, abbia il proprio fondamento e possa essere piu efficace, proporzionalmente ai rapporti umani e o di amicizia, con la clientela, be'...

In questa localita' chiamata attivita' di intermediazione appare piu' una cosa da turista piuttosto che da residente.
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto