1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giastmi03

    giastmi03 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Nella mia città sento dire che solitamente l'agente immobiliare prende il 3% di provvigione per la vendita di un immobile..ma ho sentito anche da alcuni amici che siccome l'agente immobiliare era un amico o parente allora gli ha fatto pagare il 2% o anche meno..allora mi chiedo se l'agente immobiliare può decidere a descrizione sua quanto chiedere o se invece deve attenersi a un regolamento della società immobiliare di cui fa parte e se ci sono dei minimali-massimali. grazie
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il 3% richiesto rientra nella noma ed è il massimo che si può richiedere per la mediazione di immobili.
    Tanto è anche normato dagli usi raccolti presso la camera di commercio.
    Non esiste un tariffario ed ognuno è libero di applicare la percentuale che vuole, fermo restando quanto detto prima.
     
    A giastmi03, fiaip bergamo e mcfaster piace questo elemento.
  3. Silvio Luise

    Silvio Luise Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non ci sono tabelle che impongono determinate provvigioni se non quelle in uso e consuetudini della zona in esame.E' fondamentale che il cliente conosca sin dall'inizio quella che e' la provvigione richiesta e che la stessa sia accettata. In caso contrario se ci sono delle contestazioni il giudice decide come sopra ,cioe' negli usi e consuetudini della camera di commercio di competenza.
     
    A giastmi03 piace questo elemento.
  4. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    L' agente immobiliare propone, al cliente, la percentuale da pagare qualora l' affare sia concluso per il suo intervento. Il cliente, se accetta, quando l' affare sarà concluso pagherà in base a quanto pattuito. Questa regola vale sia per il venditore, sia per l' acquirente.
    Qualora dovessero insorgere dispute tra il cliente e l' Agenti Immobiliari e l' Agenti Immobiliari o il cliente non siano in possesso di contratto che regoli la percentuale, si potranno utilizzare, da parte del giudice, quelle depositate presso la C.C.I.A.A. territorialmente competente e inerenti al tipo di contratto mediato dall' Agenti Immobiliari.
    Concludo dicendo che il contratto di mediazione sottoscritto tra le parti prevale, in caso di contestazione, sugli usi depositati in Camera di Commercio, cioè se ho sottoscritto con l' Agenti Immobiliari contratto di mediazione nel quale mi impegno a pagare il 4% di provvigione sul valore dell' affare, il giudice non potrà abbassare la percentuale al 3% qualora gli usi depositati prevedano quella percentuale per il tipo di affare trattato.
    Saluti

    Smoker
     
    A giastmi03 e fiaip bergamo piace questo messaggio.
  5. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Condivido !!
    Semplicementre si puo' affermare che se le parti se convengono, prima della conlcusione del contratto, l'importo di mediazione quello deve essere corrisposto all' Agenti Immobiliari in caso contrario decide il Giudice il quale di norma tiene conto delle percentuali contenute nelle Racconte Provinciali degli Usi e Consuetudini tenuto da ogni CCIAA.
    Per deontologia l'importo di mediazione e' normalmnete pattuito per iscritto nei relativi incarichi
     
    A giastmi03 e fiaip bergamo piace questo messaggio.
  6. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Io credo che, per incarichi di vendita particolarmente "difficili", si possa liberamente concordare, tra parte e mediatore immobiliare, meglio se per iscritto, anche percentuali di mediazione del 6% dell'8% o del 10 %.
    La libera volontà delle parti è intangibile.:)
     
    A mcfaster piace questo elemento.
  7. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Io in 38 anni di attivita' l' 8% non l'ho mai percepito, figuriamoci il 10% :^^:
    Chi ci riesce e' bravo !
     
  8. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
  9. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    :domanda::domanda::domanda::domanda::domanda::domanda::domanda::domanda::domanda::domanda:

    Ci mancherebbe, ma c'è un limite a tutto.
     
  10. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Cosa intendi per incarichi particolarmente "difficili"? difficoltà di che tipo?

    Smoker
     
  11. giastmi03

    giastmi03 Membro Junior

    Privato Cittadino
    mi viene da dire..chi ci riesce è un ladro! :rabbia:
     
  12. mmpk

    mmpk Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Quindi quelli che mihanno detto che prendono un 4%:shock::shock: non possono farlo?:shock:
     
  13. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Topaie, Seminterrati, Catapecchie....case con tetti sfondati, immobili lontanissimi da strade e centri abitati....
    Oppure case di basso prezzo, 20.000, 30.000 euro....con una percentuale del 2 - 3% non ci si esce neanche per le spese.... Una percentuale dell'8% potrebbe invogliare, invece,
    anche l'agente immobiliare più incredulo...o quello più riottoso...
    :)
     
  14. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Certo visto che il compenso di mediazione deve essere pattuito tra il mediatore e i clienti.
     
    A mmpk piace questo elemento.
  15. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Dipende.
    La risposta era per Giastmi03 che da Bergamo chiedeva lumi sul quantum delle provvigioni che il mediatore poteva chiedere.
    Come già detto da altri colleghi, senza alcun accordo scritto, a Bergamo, nonostante il mugugno della fiaip di bergamo, il massimo della richiesta è il 3% (usi raccolti in quella città).
    Ripeto, se nulla è stato richiesto per iscritto, puoi non pagare la provvigione e rivolgerti al giudice che applicherà quella degli usi.
    Se poi il mediatore scrive da qualche parte, prima della sottoscrizione del preliminare o della proposta, che pretende il 4-5-6-7-8-9- o anche di più in percentuale al valore del bene trattato, è libero di farlo.
    Come anche è libero il cliente di non concludere, in presenza di detta esosità.
     
    A mmpk piace questo elemento.
  16. giastmi03

    giastmi03 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie delle vostre risposte ma il dubbio rimane, è possibile per esempio che, sorvoliamo sulle motivazioni, l'AI chieda l'1%? oppure non si può scendere sotto un certo minimo? grazie ancora;)
     
  17. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il mediatore è libero di decidere.
    Può operare anche gratuitamente.
     
  18. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Se ha vinto al Superenalotto....:D
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina