1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. alupini

    alupini Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti,
    ho iniziato a marzo a fare le pratiche di mutuo ed avevo un certo prospetto di rata calcolata per un IRS a 30 anni su un dato importo.
    Siccome volevo un tasso fisso e la rata mi stava bene, ho dato il via libera per la pratica.
    In questi 2 mesi è uscito anche il perito e tutto è andato per il meglio.
    Io però vorrei rogitare a settembre, termine ultimo stipulato nel preliminare, sperando in questi mesi di vendere casa attuale e soprattutto di mettere qualcosa da parte per le spese notarili.
    Oggi riprovo una simulazione e mi escono fuori importi di circa il 10% più alti del previsto, controllo in giro e vedo un balzo in 2 mesi di 1 punto percentuale del tasso !
    Ovviamente ciò che era conveniente 2 mesi fa, oggi lo è meno.

    E' chiaro che non si possono fare previsioni, ma le banche, secondo voi, ora rivedranno gli spread sui tassi fissi per invogliare gli aspiranti mutuatari o li spingeranno verso il variabile per poi stangarli tra un bel po' di anni ?
     
  2. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Sul Sole24ore di qualche settimana fa lo si era previsto: "se volete fare un mutuo a tasso fisso datevi una mossa" scriveva il quotidiano di finanza.

    Dubito che le banche diminuiscano gli spread sul tasso fisso,
     
    A Tobia piace questo elemento.
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Negli ultimi 30 anni il variabile non ha mai subito stangate più del fisso...ed è sempre stato migliore.

    Certo, non si può mai sapere, soprattutto oggi.
     
  4. alupini

    alupini Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Nel 2006 mi ero accollato un mutuo a tasso variabile quando l'eurirs era 2.50, nel giro di due anni quel tasso arrivò ben oltre il 4.4% (superando l'irs) e la rata del mutuo mi aumentò da 424 a 580 euro, quindi aumento del 36% della rata.
     
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Io ho avuto 4 case nella mia vita dal 1993 al 2010, tutte con mutuo variabile e ho sempre pagato molto meno dei tassi fissi del periodo, anche quando il tasso era all' 11,40%
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina