1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Mikeko

    Mikeko Membro Junior

    Altro Professionista
    Ciao a tutti, sono nuova del forum e avrei bisogno di una dritta..
    un mio cugino ha acquistato nell'anno 2001 una casa e nell'atto di compravendita si è specificato che due ipoteche giudiziali iscritte sarebbero state cancellate da parte venditrice, a propria cura e spese, entro 5 mesi dal rogito.
    Nell'anno 2011 mio cugino deve vendere questa casa e, in fase di vendita, lo avvisano che risultano ancora iscritte queste due ipoteche. Avendo fretta di rogitare la vendita chiama il notaio da cui aveva stipulato il proprio atto di acquisto nell'anno 2001 e quest'ultimo provvede alla cancellazione delle ipoteche di modo che mio cugino può procedere alla vendita dell'immobile con altro notaio scelto dall'acquirente.
    Ora, a distanza di due anni, il notaio che ha cancellato le ipoteche chiede a mio cugino il pagamento della sua parcella emessa nell'anno 2011...domanda: le ipoteche dovevano essere cancellate a cura e spese di parte venditrice nel 2001 e ciò non è stato fatto, vi ha provveduto mio cugino solo nell'anno 2011 perchè se no non poteva vendere l'immobile, come può fare ora?
    deve pagare il notaio o contestare la parcella?
    dovrebbe pagare il notaio (che peraltro ha incaricato lui nel 2011) e richiedere il rimborso a parte venditrice che doveva farsene carico nel 2001?
    siamo nel 2013...si è prescritta la possibilità di richiedere il rimborso dei soldi spesi x la cancellazione oppure no? l'onere di parte venditrice è dal 2001, i soldi però verranno spesi solo ora x pagamento notaio..
    chiaritemi le idee
    grazieee
     
  2. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Chiedi spiegazioni al notaio, in questi casi è lui che cancella ipoteche dopo di rogito facendosi pagare dal venditore.
     
    A Sim piace questo elemento.
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Di solito dovrebbe essere la banca a cancellare le ipoteche estinte, e non sono onerose.
     
  4. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    ma era riferita a chiusura mutuo ante bersani
     
  5. Mikeko

    Mikeko Membro Junior

    Altro Professionista
    nessun mutuo nessuna banca, erano 2 ipoteche giudiziali vecchie iscritte che parte venditrice non ha cancellato mentre dal rogito si era impegnata a farlo in un termine... si prescrive????
     
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Per l'ipoteca giudiziale le cose sono diverse. Così come è stata iscritta, dal tribunale, così per la cancellazione bisognerà ricorrere al giudice, sarà lui che ne ordinerà la cancellazione dopo il pagamento, ovvero dopo il creditore si ritiene soddisfatto.
    Detto questo, il venditore si era impegnato bla bla bla, mi chiedo intanto come mai non è stato verificato che effettivamente il notaio avesse chiuso il cerchio, non solo altra domanda, perché dopo 5 mesi? Vi era un residuo di pagamento o si aspettava la sentenza del tribunale?
    Il notaio che ha eseguito la cancellazione che documenti ha voluto? Era stata una sua dimenticanza? Avrà mandato la parcella alla parte venditrice che si era impegnata a sua cura e spese e gli ha dato picche? Bisogna verificare queste cose attraverso il notaio. Perché se non ha pagato la parcella il venditore il notaio la chiede all'acquirente. In pratica qualcuno deve pagare il lavoro fatto. Poi ci saranno le rivalse.
    Non so cosa intendi per prescrizione. Di solito un impegno non va in prescrizione. Verifica quello che ho riportato con il notaio, cerca di avere risposte per iscritto e poi fatti sentire dal venditore di allora.
     
    A Albino Zucc e PROGETTO_CASA piace questo messaggio.
  7. Mikeko

    Mikeko Membro Junior

    Altro Professionista
    prescrizione nel senso che ho paura che la parte venditrice di allora mi dica che dal 2001 (data del suo impegno) ad oggi son passati 12 anni e ora lei non mi rimborsa x rivalsa di quanto mi chiede il notaio...spero di essermi spiegata...ora chiamerò l'avv del notaio.. comunque il notaio aveva scritto che parte venditrice doveva cancellare entro un termine, se non è stato fatto è colpa di parte venditrice, non è scritto da nessuna parte che si incaricava quel notaio che ha fatto l'atto di curarsene!!!
     
  8. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Personalmente credo che la cancellazione sia stata delegata al notaio.
     
  9. un povero notaio

    un povero notaio Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Scusa ma la responsabilità è solo tua. Se il venditore si era impegnato ad eseguire la cancellazione a sua cura e spese tu hai aspettato 10 anni per accorgerti che non aveva adempiuto all'impegno? Se poi per la fretta hai dato incarico tu al notaio di provvedere alle cancellazioni è ovvio che paghi tu. Tutt'al più potrai rivalerti sul venditore che non ha adempiuto, se non sono trascorsi i termini.
    Certo diverso è il caso se il venditore ha dato incarico al notaio di cancellare e ha pagato (elemento essenziale), sicchè è il notaio che se ne è dimenticato. Mi sembra però un caso impossibile perchè se il notaio se ne era dimenticato, quando tu glie l'hai ricordato, avrebbe provveduto senza spese, essendo già stato pagato.
    Notaio Massimo d'Ambrosio - Pescara
     
  10. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Questo è un interessante punto di vista: compro una casa, pago un notatio affidandomi a lui per gli aspetti che tutelino il mio acquisto.
    L'ipoteca originaria non viene cancellata, quindi l'aquirente è in difetto se non ricorda la cancellazione al notaio.
    In questi casi il notatio non dovrebbe verificare se 10 anni prima sia stato pagato per la cancellazione, procede senza spese perchè suo era l'onere di accertarsi della cancellazione.
    Quando vedo queste situazioni mi viene voglia di accendere un cero a Bersani.
     
  11. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se è stata messa l'ipoteca da un giudice del tribunale, lo stesso giudice ordina la cancellazione e lo stesso notaio la esegue sensa nessun onere ciao
     
    A PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  12. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non mi sembra così .... il notaio va pagato.
     
  13. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Rosa stiamo lavorando solo noi ciao
    L'ipoteca giudiziale del tribunale, il giudice prima del trasferimento dell'immobile ordina la cancellazione, e il notaio prima della trscrizione dell'atto esegue la cancellazione
     
    Ultima modifica: 16 Novembre 2013
  14. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Quella pero' non era una esecuzione immobiliare
     
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
  16. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ciao Adimecasa, ho una mezz'ora poi ho altri appuntamenti oggi.
    A me non risulta che il notaio faccia gratis la cancellazione dell'ipoteca giudiziale.
     
  17. Albino Zucc

    Albino Zucc Ospite

    C'è un vecchia regola : I NOTAI NON SBAGLIANO MAI E CHI PAGA E' II CLIENTE ANCHE DUE VOLTE: bere od affogare.
     
    A Sim piace questo elemento.
  18. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    dopo averlo cosparso di benzina?
     
    A Sim e ludovica83 piace questo messaggio.
  19. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Dai che hai capito
     
    A Sim, Umberto Granducato e ludovica83 piace questo elemento.
  20. un povero notaio

    un povero notaio Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Scusate, ma il notaio ha fatto bene il suo lavoro: ha detto alle parti che le ipoteche c'erano. Le parti possono decidere che non stipulano prima che le ipoteche siano cancellate o possono decidere di stipulare lo stesso. Che c'entra il Notaio? Dovrebbe impedire alle parti di comprare o vendere, senza cancellazione? E poi che può stipulare un atto (la cancellazione è un atto notarile) di sua volontà? La cancellazione poi ha un costo. E che ce lo deve rimettere il notaio? Mi sembra in questo caso molto corretto il notaio che ha controllato che il debito era estinto e ha esplicitamente messo nell'atto l'impegno alla cancellazione del venditore. Che dovrebbe il Notaio fare di più?
    Quanto ad adimecasa mi spiace contraddirla. L'ipoteca giudiziale non viene messa sempre per provvedimento del Giudice, e quindi la cancella il creditore che l'ha iscritta, a pagamento del debitore. E poi in ogni caso, quando il Giudice cancella d'autorità (ad es.: esecuzioni immobiliari) in realtà da un ordine teorico e l'ordine va sempre eseguito, pagando tasse, annotamento di iscrizione e professionista. Costa un po' meno perchè il titolo già c'è (Decreto del Giudice) ma costa sempre.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina