1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. cnesan

    cnesan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti del forum,
    sto valutando come mettere su un piccolo laboratorio privato per attività hobbistiche da maker.

    Una delle componenti fondamentali è avere un impianto elettrico per usare saldatori, strumentazioni varie, aspirapolveri, compressore d'aria, fresatrici dremel e altro.

    Ho l'opportunità di optare per diversi tipi di box, tutti su livello stradale. Alcuni in vendita e altri in affitto. Ma tutti quelli che ho considerato sono box che sono un tutt'uno con fabricati ossia non sono box prefabbricati.

    Molti di questi box hanno, a sentir i proprietari, l'allaccio della corrente per cui basta solo il contratto con una compagnia di fornitura elettrica.

    Tuttavia, però, mi sorge un dubbio che potrebbe sembrare scicco ossia:
    - I meccanismi di stacco corrente in caso di dispersione elettrica le fornisce la compagnia dell'energia o devo interessarmi io? (interruttori magneto termici e altro)
    - L'allaccio della messa a terra, per connettere le parti metalliche delle attrezzature la devo fare io con il pozzetto oppure mi deve essere fornito dal condominio?

    Grazie per aver letto.
     
  2. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ciao, solitamente per avviare un'attività si dovrebbero utilizzare ambienti idonei e non box o garage ... per questo esistono norme specifiche edilizio urbanistiche e di sicurezza ... in ogni caso, la tua domanda trova risposta nelle norme CEI 64-4 che danno le indicazioni per utilizzatori sino a 1000 kw.
    Per quanto riguarda l'ente erogatore, ti consegna il contatore corredato di IMT, ma da li e per tutto l'impianto devi provvedere tu a seconda delle tue necessità, spunti, assorbimenti, ecc...
    Infine per l'impianto di terra, sempre per capire la tipologia dell'impianto dovrai creare un pozzetto con un dispersore che ti permetta di raggiungere una dispersione idonea come previsto dalle stesse norme CEI 11-1.
    Spero esserti stato d'aiuto.:)
     
    A studio gottardi e Bagudi piace questo messaggio.
  3. studio gottardi

    studio gottardi Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Oltre alle vari e normative ubanistiche e dell'ASL come già detto da Architetto devi eseguire gli impianti come da CEI 64-8 (non la CEI 64-4 che non esiste più e riguardava i locali ad uso medico) e da D.M. 37/08.
    Prima di tutto si deve capire la superficie dei locali e la potenza installata in quanto se il box superi i 200mq (dubito) o superi i 6 kW di potenza installata l'impianto o sia consuiderato un luogo a maggior rischio in caso d'incendio (si deve calcolare il carico d'incendio del locale) prima di essere installato deve essere progettato da un iscritto all'albo (Ingegneri o Periti Industriali con abilitazione Elettrotecnica).
    Consiglio comunque di affidarsi ad un installatore abilitato per eseguire l'installazione dell'impianto, comunque sia il limitatore non è sufficiente perchè non proteggerebbe i contatti indiretti si deve installare almeno un interruttore magnetotermico differenziale o un interruttore differenziale puro al fine di proteggere contro questo problema.
    Per quanto riguarda la messa a terra, l'impianto può essere collegato a quello condominiale senza nessun problema.
    Per qualsiasi altra info chiedi pure senza remore
     
  4. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Scusa... errore di scrittura ... confermo la CEI 64-8
     
    A cnesan piace questo elemento.
  5. studio gottardi

    studio gottardi Membro Ordinario

    Altro Professionista
    :ok:
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Secondo me, comunque, per fare un lavoro simile in un garage, dovrai chiedere al condominio.
    Se no, secondo me, ti denunciano...

    Qui dove lavoro io, un condomino ha denunciato un altro condomino perchè utilizzava il garage come magazzino...
     
    A studio gottardi piace questo elemento.
  7. Pursidi

    Pursidi Membro Attivo

    Altro Professionista
    Esatto Bagudi
    In un Box condominiale può starci solo un "motore",cioè se tieni l'auto non puoi tener
    pure una moto, anche se tu avessi lo spazio.
    I VVF la intendono così.
    Immaginarsi poi se lo riempì di pitture e solventi per l' hobbistica
    Molti lo fanno ma contro le regole
     
    A studio gottardi piace questo elemento.
  8. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Non conoscevo la limitazione "un solo motore": posso capirla, ma da cosa è stabilita? da un reglamento VVFF? E se uno appunto mette anche la moto cosa dovrebbe fare?

    Quanto al deposito materiali (non parlo di infiammabili in quantità industriale) , credo lo facciamo tutti nel box: ma a parte questa possibile cattiva abitudine, cosa determina il limite, la destinazione ecc?
    Capisco che il catasto distingua i C2 dai C6, (ed i laboratori come C3): ma se ad esempio il mio locale è definito dal RdC locale di deposito e autorimessa, e comunque C6 a catasto, da dove discenderebbe la limitazione d'uso del locale?
     
  9. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    questa è la prima volta che la sento.
    nel mio condominio sono dei caga****o terrificanti: dopo che una volta mi sono messo a lavare la sella motorino (DENTRO IL MIO BOX e USANDO SECCHIO E SPUGNA) da un paio di cacche di piccione è apparso per magia un cartello che "per ordinanza dei VV.FF è vietato effettuare lavaggi motore (cosa oltrettutto falsa).
    tuttavia non hanno mai fatto storie ne a me nè tantomento al vicino che ne box tiene quattro moto...
     
  10. Pursidi

    Pursidi Membro Attivo

    Altro Professionista
    Trattasi di garage con 300 posti macchina o box chiusi di proprietà e maggiormente di pertinenza
    È' stata inviata una circolare da Amministrazione con allegato ordinanza VVF proprio
    per "un solo motore"
    I proprietari che occupavano un posto con auto e moto sono stati invitati alla rimozione di uno dei due "motori"
    Io stesso avevo comperato un posto macchina più grande per ospitare la moto di mio figlio ma ma sono stato "imbrogliato dal venditore" che comunque ha venduto calcolando i m2
     
  11. cnesan

    cnesan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Credo di essermi spiegato molto male:
    Stiamo parlando di mettere un paio di punti luce per illuminare il BOX AUTO e due prese (220V) per alimentare PC (portatile) e/o aspirapolvere per gli usi che se ne fa anche in casa, saldatore elettrico per componenti elettronici (saldature di resistenze e condensatori e fili elettrici) e una microfresatrice per lavori di microincisione (2x2x4cm.) su legno / plexi. Quindi niente attività come falegnameria o officina meccanica o altro.

    Attualmente, il mio hobby lo svolgo tranquillamente in uno sgabuzzino di circa 1mq a casa mia con la differenza che ho poco spazio ma anche perchè la microfresatrice CNC, per funzionare in sicurezza, necessità di essere contenuta in un box in policarbonato al fine di contenere polveri e, nel peggiore dei casi come possibile incidente durante la lavorazione, contenere la punta della fresa nel caso si rompa.

    A casa non mi preoccupo di mettere la spina di un'elettrodomestico nella presa di corrente poichè il mio palazzo e il mio impianto dell'appartamento hanno avuto l'adeguamento della messa a terra (il terzo cavo della presa per intenderci) e quindi, teoricamente, in caso di dispersione elettrica causata da un qualsiasi elettrodomestico dovrebbe far scattare il contatore.

    Non avendo mai avuto un box e, nelle verifiche preliminari dei box disponibilii per vendita o affitto, tutti i box che ho visitato non hanno neanche una lampadina per illuminare il box stesso. I proprietari asseriscono che bisogna fare il contratto con l'enel poichè c'è la predisposizione e di conseguenza mi è venuto da chiedere in merito al discorso della messa a terra.

    Il compressore d'aria, citato prima, lo posso far funzionare anche mettendolo nell'accendisigari dell'auto anche se a casa lo uso combinato con l'aspirapolvere e utilizzo un'alimentatore da rete classico.

    La potenza richiesta credo che vadi bene quella da 1Kw. a 220V. quella che si ha in appartamento per intenderci.
    Ho visto le norme citate ma si applicano per tensioni di 1000V che non so a cosa mi possono servire.

    Inoltre l'attività hobbistica non è destinata a vendita ma ad uso espressamente privato o al massimo di esposizione negli eventi che si tengono ogni anno a Roma.

    Al massimo ci può scappare il brevetto e la consegna dei materiali con un'eventuale brevetto (credo).

    Nel box, nell'area che userei il PC metterei una scrivania anche per stare comodo e non credo che debba chiamare i vigili per farmi notificare che uso un PC portatile in un box.

    Essendo che anche i proprietari, certe volte non sanno rispondere al discorso della messa a terra, prima di fare un contratto di fitto o di acquisto, volevo capire come posso venire a conoscenza se c'è questa messa a terra visto che anche le porte e serrande sono in ferro e di certo non in plastica!!!

    Come il mio palazzo, anni fa, furono eseguiti lavori tra cui l'adeguamento elettrico con anche la messa a terra + canaline e etc. Come posso io ottenere questa informazione se il proprietario dice di non saperlo.

    Grazie comunque per aver risposto.
     
  12. Pursidi

    Pursidi Membro Attivo

    Altro Professionista
    Secondo me le tue idee sono molto confuse.
    Ma forse stai solamente scherzando
    e magari ti basta anche 0,5 Kw a 110 V
    Ciao amico
     
  13. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Dalla tua descrizione, io credo di aver capito che fai nel box quello che facciamo più o meno tutti, quando occorre fare qualche lavoretto di riparazione domestico.

    La messa a terra mi pare sia obbligatoria per impianti nuovi. Per impianti datati "domestici", ma non dovresti rientrare visto che sei in un box non collegato ad un appartamento, basterebbe avere il salvavita (interruttore differenziale I<30mA). Se c'è un amministratore di condominio, ti saprà confermare che la terra è predisposta almeno sulle parti comuni: potresti far fare l'allacciamento.
    Parli di predisposizione: non mi è chiaro in cosa consista: se significa che hai già un contatore ed i punti luce, effettivamente dovrai fare solo un contratto di fornitura.
    Se non è così, devi aggiungere la posa del contatore: e ti chiederanno il progetto dell'impianto elettrico, la certificazione di conformità ecc: in questo ultimo caso per certo l'elettricista ti collegherà la terra per fare la DI.Co.
    In ogni caso verifica che nella predisposizione ci sia un interruttore magnetotermico ed il salvavita: oltre a proteggere, servono per sezionare l'impianto.

    Il contratto Enel minimo, se lo fanno ancora era di 1,5 kW: quello domestico classico è di 3 kW.
     
    A cnesan piace questo elemento.
  14. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    boh.. io nel box ho sia luce che presa, connessa al contatore dell'appartamento.
    qualche lavoretto ce lo faccio anch'io, con i classici elettroutensili... problemi, almeno per quello, non ne ho mai avuti.
    qualcuno ha anche il congelatore a pozzetto.
     
  15. cnesan

    cnesan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Bastimento grazie per la risposta.
    Ho appena ricevuto la stessa risposta da un mio amico nel palazzo che ha il contatore e lui l'ha fatto telefonicamente il contratto.

    Per quanto riguarda punti luce e altro, io ho visitato 8 box sia per fitto che in vendita e ognuno con situazioni diverse (con e senza contatore, con e senza neon/prese/etc, con e senza bagno, fronte strada, interno al parco e interrato).

    Ora rimane solo il discorso se devono essere pagate eventuali tasse sui rifiuti, poichè su internet ho visto che il solo fatto di avere l'allaccio della corrente comporta il pagamento sui rifiuti, o sbaglio? E forse capisco perchè tutti i proprietari hanno la corrente staccata di default.

    Grazie a tutti.
     
  16. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ti posso rispondere per i casi consueti: io che ho il box come pertinenza dell'alloggio pago la TARI in funzione della superficie dell'appartamento e del box: non rileva chse il box abbia o non abbia la luce. Prevale l'alloggio.

    nel tuo caso sono sdoppiati: presumo che in caso di locazione (magari non registrata) la Tari arrivi al proprietario. Se la proprietà è separata, non mi pare che per i box chiedano se ci siano utenze collegate (cioè se sia o no non abitato): per i box scatta automaticamente la richiesta. (così almeno nei comuni zelanti, che spulciano le posizioni catastali)
     
    A cnesan piace questo elemento.
  17. ballando

    ballando Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti, vorrei fare chiarezza su alcuni punti emersi in maniera confusa : 1) nei box è vietato per legge dai VV.F. (D.P.R. 151/2011 attività n.75)qualsiasi attività e qualsiasi tipo di arredamento o suppellettile che non sia una autovettura oppure quattro moto (sono equivalenti ai fini antincendio) quindi non si può fare assolutamente nulla all'infuori del ricovero del mezzo . Pertanto non ci può essere un'auto e una moto ma sono ammesse quattro moto senza auto. L'impianto elettrico deve essere a norma di legge 37/08 e certificato, sia che venga alimentato dall'appartamento a cui è collegato sia che abbia alimentazione con linea separata ma comune a tutti i box. Che poi ognuno ne faccia uso improprio , come avete detto, la responsabilità PENALE ricade sul singolo condomino ma principalmente sull'amministratore di condominio che per legge è responsabile della mancata osservanza delle norme antincendio da parte dei condomini. Spero di aver chiarito i vari dubbi emersi nel forum. Un saluto.
     
  18. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ne prendo atto: ma posso dire che mi sembra la classica grida manzoniana? Conseguenze addirittura PENALI: mi vien da ridere. Totò? ma mi faccia il piacere....

    Buona purtroppo per scaricabarile solo in occasione di incidenti. Del resto è difficile pure capirne la logica: se uno ha da ritagliare qualche pezzo di compensato o fare qualche buco col trapano ecc, mica può lavorare a fianco ad una auto con serbatoio ecc.

    Quando fa questi lavoretti l'auto la porta fuori, se non altro per avere spazio libero. Poi tutto finisce e si ricovera di nuovo l'auto.
     
    A eldic piace questo elemento.
  19. cnesan

    cnesan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
  20. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Cominciamo a capire ....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina