• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Mihaela Olos

Membro Junior
Agente Immobiliare
Se proprio dovete umiliarvi, abbassandovi a supplicare i NO agenzia, allora molto meglio utilizzare aggettivi di qualita'.
:)) si fa di tutto per lavorare, poi, che ci siano modi più efficaci, sono d'accordo con te, ma io (che sono all'inizio, ma poco importa), le provo tutte!
la parola "disturbo", significa dare, arrecare o procurare fastidio.
io dalle precedenti esperienze lavorative in gioventù, precisamente agenzia assicurativa, ho "imparato" a non usare il termine "disturbo" in quanto con la chiamata sto già disturbando, e nemmeno la parola "rubare" del tempo, in quanto tale parola ha un significato negativo"...
Mi collego al discorso iniziale e ribadisco che le chiamate servono (parlo per me) per sbagliare e imparare ad avere una comunicazione efficace.
Buon lavoro e buona giornata a tutti.
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Dall'altra parte della cornetta, chi se lo sente dire, ti qualifica subito come disturbatore.
Se chiami uno che non vuole essere chiamato sei comunque un disturbatore; ma, se ti scusi, almeno sei un disturbatore educato !
E l'educazione vince sempre , o spesso ( perlomeno con persone altrettanto educate).
Come ripeto, non mi ha mai mandato a .....nessuno, e ho preso tanti incarichi da chi, diffidente verso le agenzie , specie quelle aggressive, voleva un agente più tranquillo, ma non sapeva come cercarlo.
Non capisco cosa ci sia di più nobile nel consumare le scarpe per parlare con i portinai, rispetto a fare telefonate a venditori riottosi.
L'obiettivo è comunque prendere incarichi.
 

Roma piazza bologna

Membro Junior
Agente Immobiliare
[

Lascia perdere.

Piuttosto pianifica un metodo per fare le telefonate a freddo, a quei clienti che ancora non hanno deciso o che stanno decidendo di vendere.

Se ti adoperi con un metodo capillare sara' matematico intercettarli.

Una volta Intercettati e dopo aver preso l'incarico, immettere il prodotto sul mercato, significa pane al cento per cento.

Con i contatti su internet, giri a vuoto, tratti pessimi prodotti, proponi prodotti che i clienti hanno già visto, ti scavalcano, ti saltano in aria le vendite all'ultimo secondo, cambiano idea e sul più bello non vendono più.
Non ti pagano e se ti pagano vai a casa con due cipolle.

Puo anche capitare che magari vendi e magari pure bene.

Anche un orologio scassato, almeno due volte giorno, segna l'orario esatto.
Conosco quando l'immobile è stato messo sul mercato, tutte le variazioni di prezzo, e il posizionamento dell'immobile sul mercato con una scientifica analisi del mercato. Offro la possibilità di operare direttamente in tutta europa.
Non lascio perdere per niente

E solo un metodo, che si aggiunge a tutti gli altri.
 
Ultima modifica di un moderatore:

Roma piazza bologna

Membro Junior
Agente Immobiliare
A me sembra solo una scorciatoia per chi non ha inventiva e/o è alla canna del gas.
Io non voglio fare polemiche, ma mi sfugge il snenso di alcuni interventi.
Potendo dimostrare al cliente una conoscenza minuziosa del mercato di riferimento dell'immobile il sottoscritto ha pensato di approcciare chi vende immobili con valore superiore ad un certo target in maniera adeguata e professionale.
Distinti saluti.
 

tharapyo

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Non estremizziamo in un senso o nell'altro: chiamare chi già sta vendendo e mette nell'annuncio "no agenzie" si fa e si deve fare. Per esperienza, pochissimi venditori contattati così non ti danno possibilità, una gran parte, magari non subito, ma seguendoli per un po', alla fine "cede" e se lavori bene poi ritorna anche anni dopo.
Certo che devi comunque fare anche e soprattutto il lavoro di ricerca e acquisizione prodotti "alla PyerSilvio", però si tratta di un altro canale di acquisizione, e l'acquisizione fatta bene è quella che porta al fatturato.
Il primo incarico di vendita, ho già avuto occasione di dirlo, l'ho preso da un signore che stava appendendo il cartello VENDESI NO AGENZIE e l'ho venduto in 10 giorni.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
le chiamate servono (parlo per me) per sbagliare e imparare ad avere una comunicazione efficace.
Buon lavoro e buona giornata a tutti.
Grandissima verita'.

Tuttavia, se questo e' il principio, allora non si capisce perché non applicarlo in via incisiva nella ricerca sul territorio.
Piuttosto che arrabbattarsi, con gentilezza ed educazione si intende, cercando di acchiappare ognitanto un qualche NO agenzia.

Come andare a cercare un impiego, da uno che ha scritto in fronte e a lettere cubitali, che non ti vuole pagare.

Da qui nascono, tutte le liti e i contenziosi, che avvengono tra i privati e gli intermediari.
Scavalchi, sorpassi, inadempienze, perdite di tempo, delusioni, amarezze, cattive figure, sprechi di risorse, sono la norma.

Eccezion fatta per qualche sporadica soddisfazione come quelle narrate da Francesca.
Che sara' convinta di non essere mai stata scavalcata.
Mentre, più probabile e', che invece non se ne sia mai nemmeno accorta.

Perche' per converso, anche il compratore, di certo non puo' essere contento di passare per il fesso di turno, se deve pagare commissioni a tre zeri, per un lavoro che avrebbe potuto svolgere da solo e che saprebbe fare anche un bambino di tredici anni.

Altro che "approcciare con scientifiche analisi a valori superiore ad un certo target".

Tradotto:
Pensare di voler fare il pesce grande andando a nuotare in un lago piccolo.

L'andamento del mercato, e' fatto dalla mamma che si avvicina ai figli o viceversa.
Dalle famiglie che si ingrandiscono, si ridimensionano, si dividono per lavoro o si separano per la vita.
Dai giovani che iniziano con la prima casa e dai vecchi che muoiono lasciando vuota l'ultima.
Da chi si trasferisce per lavoro da chi pur lavorando e' finito male.

Se non conosci le dinamiche del territorio e dell'offerta che a questa e' connessa, allora non puoi conoscere il mercato.


Non capisco cosa ci sia di più nobile nel consumare le scarpe per parlare con i portinai, rispetto a fare telefonate a venditori riottosi.
L'obiettivo è comunque prendere incarichi.
Vedi non e' questione di miseria o nobilta'.

Considerando che uno, non dovrebbe mai vergognarsi o sentirsi misero, perche' va' a lavorare.
Diversamente dai ladri o dagli spacciatori.

La questione sta' nella qualita' del lavoro.

Se vai a reperire clienti e prodotti, che per quest'effetto determinante diventano i tuoi, per vendere non c'e' bisogno di voler dare lezioni di educazione.
Che resta un principio fondamentale pure se fai il ciabattino.

Giovedi scorso ho acquisito un fabbricato.
Due alloggi tre piani fuori terra.
Comprato quel giovedì e rivenduto in via espressa lunedì ultimo scorso.
Evito di riferir i numeri del ricavo, cosi' chi ci legge, non diventa pallido.

Neanche la soddisfazione, di veder pubblicato l'immobile sui portali, ad irridere la concorrenza e gli scienziati delle analisi, che corrono dietro a chi compera.

Probabilmente, un esercizio diverso, di quello che vieni a sostenere, come ricco di soddisfazioni.
 
Ultima modifica:

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Eccezion fatta per qualche sporadica soddisfazione come quelle narrate da Francesca.
Che sara' convinta di non essere mai stata scavalcata.
Mentre, più probabile e', che invece non se ne sia mai nemmeno accorta.
Ti ho gia scritto altre volte che ne sono certa; ho venduto tutti gli immobili che ho avuto da vendere ( tranne uno), quindi nessuno scavalco.
La questione sta' nella qualita' del lavoro.
Il lavoro consiste nel vendere immobili a chi li vuole comprare; un'esclusiva di una "primizia" vale tanto un'esclusiva di un "no agenzie".
L'importante è il prezzo, e un solido rapporto con il venditore.
Come reperisci il prodotto conta poco, se poi lo vendi.
Giovedi scorso ho acquisito un fabbricato.
Due alloggi tre piani fuori terra.
Comprato quel giovedì e rivenduto in via espressa lunedì ultimo scorso.
Complimenti !
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
un'esclusiva di una "primizia" vale tanto un'esclusiva di un "no agenzie".
L'importante è il prezzo,
Ingenua.

Una primizia, la Manovri come, quando e quanto vuoi.

Sopratutto in ordine al prezzo.
Che giustamente e' il requisito più importante.

Un immobile "inflazionato", che ormai lo conoscono anche i sassi, anche se dopo lo tratti in esclusiva, resta sempre un prodotto "abusato".

Per sostenere, che conquistare ed entrare nel corpo e nella mente di una donna fresca ed illibata, sia piu o meno la stessa cosa, di sedurne un'altra fiacca ed appassita, ci vuole un bel coraggio.

Tuttavia de gustibus.
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Anche un bambino di otto anni sarebbe in grado di telefonare ai numeri scritti sui cartelli da chi vuol vendere solo privatamente.
Telefonare è facile, prendere incarico in esclusiva molto meno.
Ogni venditore "da cartello" riceve almeno un centinaio di telefonate da agenti, ma solo uno ce la fa, alla fine.
Non vedo cosa ci sia di banale, rispetto ad altri metodi ritenuti più "nobili".
 

RobertodaBangkok

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Evidentemente non è solo la prima cosa che pensano i clienti contattati, ma anche i tuoi colleghi che adottano strategie più dignitose e redditizie.
Questo testimonia che sei un im@@@@le.
RIleggiti la discussione, se ne sei capace e poi eclissati.
Si ma se tu o chi per te a) nn ha contatti b ) non lo conosce un piffero di nessuno ..e cosa deve fare ? Diciamo bene. noi: in mancanza de cavaj se fa trottà i asen. Gira un po' si annota i cartelli e gli telefona. Orbene io mi sono sempre chiesto cosa ci sia di difficile a dire a uno pirla " senta, pago tutto io, pubblicita'e vetrine ( lei oltre al cartello che le causera' piu rogne che altro cosa potrebbe fare ?) segretaria dalle 9 alle 20, sabato aperti (lei puo rispondere a tutti dalle 9 alle 20 tutti i giorni ? ) Documentazione sempre disponibile al momento per i clienti interessati ( lei gira con piantine e rogito tutto il giorno ?) Appuntamenti fissati e verificati ( sa quanti le fissano l appuntamento al sabato e poi non vengono ?) e clienti sempre accompagnati da me ( lascerebbe sua moglie sola a ricevere estranei ?) Convenzione agevolata per il mutuo ( se le dicessero "la comprerei ma non ho i soldi che farebbe ?" ) Moduli approvato dalla Camera di Commercio ( cosa farebbe lei alle 9 alla sera per vincolare un acquirente ..una scrittura s un foglio di carta Pigna ?) E per il notaio ..abbiamo il "nostro" ( e un occhiata ai documenti gliela faccio dare io gratis ) E sa quale e' la cosa piu bella ? Che lei mi paghera' SOLO se sara soddisfatto ! Non credo che nessun altro professionista accetterebbe.. IL PROBLEMA arriva quando..si fa la pubblicita sul portale ala portata di tutti..vetrine niente..segretarie niente o PEGGIO molli, sabato chiuso, in Banca si conta come il due di picche, i notai manco sanno chi sei o sei uno "dei tanti"..ALLORA si rischia di non aver nulla da dire se non cavolate con gambe corte. Quando poi il ragazzo scrive ( tu o chi per te come gia detto ) di immobili "di livello" mi scappa da ridere..Il proprietario ha gia sentito tre amici AI del bridge del golf e del volano...gli han detto che a quella cifra potrebbe meglio riuscirci da solo ( se lo son tolto via dai ball ) e poi arriva lui ..(o te )...OSSIGNUR !
 

RobertodaBangkok

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Poi va detto che la telefonata "fredda' come la chiami ha molti modi di essere vista. Non e' che non mi sia mai capitato di parlare con qualcuno che non conosco di un immobile che magari invece di essere in Rue de Rivolli e' un attico in Corso Sempione...quindi roba bella ma molto normale. No bhe quelli di Sempione li conosco. ... facciamo Brera va la'. Vediamo un pochetto...stiamo a vedere che non conosco il propietario,,il Prof Dott Primario di xxxx del S Raffaele..ma di sicuro conosco il Prof Dott Primario di xxxx del Niguarda o del Besta o del Mario Negri....allora chiamo lui e le chiedo di fare una chiamata di preavviso del tipo " Ciao caro, ti vorrebbe chiamare il Truce, professionista mio di fiducia per il tuo attico.. che con lui fara' la fine del mio..sai quello che avevo prima ? Ha fatto tutto lui..si si anche per Carlo e Marco, certo, e ci mancherebbe che ci mettiamo dietro noi.....Ti puo' chiamare stasera all ora di cena...tanto sara' a cena con me..Se ti dico che e' un amico.. ANZI perche' non ti unisci ? Dai ti faccio chiamare ora cosi vi mettete per la cena, scegliete voi ..cosi parliamo di tutto: ciao caro a dopo" A questo punto ricevo un OK sul telefonino e chiamo...E dopo 12 secondi siamo gia' al "TU"..L esclusiva stai tranquillo che me la da. Tu chiamalo pure..A dirti che il metodo certo che funziona...ma devi essere gia piuttosto solido. Francesca non lo dice, ma pure lei...ci sa fare, stai tranquillo che ci sa fare e sa bene da chi farsi introdurre, ove necessario. Fox Francesca.
 

specialist

Membro Storico
Privato Cittadino
Telefonare è facile, prendere incarico in esclusiva molto meno.
Ogni venditore "da cartello" riceve almeno un centinaio di telefonate da agenti, ma solo uno ce la fa, alla fine.
Non vedo cosa ci sia di banale, rispetto ad altri metodi ritenuti più "nobili".
Non è questione di metodi nobili ma più o meno efficaci. Intercettare uno che ha appena deciso di mettere in vendita o che lo vorrebbe fare è molto meglio che telefonare a chi per vari motivi non vuole avere a che fare con le agenzie immobiliari.
Cercare di convincere costoro obtorto collo mi sembra - oltre che controproducente - anche un po' da sfigati all'ultima spiaggia, Del resto tu stessa affermi che solo uno su cento viene ascoltato.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
..stiamo a vedere che non conosco il propietario,,il Prof Dott Primario di xxxx del S Raffaele..ma di sicuro conosco il Prof Dott Primario di xxxx del Niguarda o del Besta o del Mario Negri....allora chiamo lui e le chiedo di fare una chiamata di preavviso del tipo " Ciao caro, ti vorrebbe chiamare il Truce,
..questa poi..

Cioe' fatemi capire:

Prima di fare una telefonata, ad un salamotto che tenta di vendere casa privatamente, quindi otto volte su dieci un fuori prezzo, oppure uno che gioca e fa finta, del tipo che dopo neanche tre settimane ha gia' cambiato idea, bisognerebbe prima andare nella ricerca di qualcuno che lo conosce.
Magari un collega del golf o del Lions club che ci introduca.

Andando prima a scomodarlo e poi a delegarlo ad intercedere per noi.

Si puo' bene immaginare, la faccia e la reazione del primario del Besta o del Niguarda dall'altra parte del cavo, quando mette giu' la cornetta.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Forse poteva andar bene quando eri in attività tu 20/30 anni fa,

Scorciatoie ?
Che sia nuova di uno o, vecchia di cent'anni, una scorciatoia e' una via che risulta oggettivamente più breve, per raggiungere una meta.

Cosi', chi la conosce e la utilizza, arriva sempre prima, risparmiando pure energie e risorse, rispetto a quell'altro, che marcia sulla via più importante.

Peccato, che come in questo caso, su una strada tutta dritta, una scorciatoia non ha ragione di esistere.

Meglio allora definire le cose per quello che sono:
Voce del verbo Arrabattarsi.

Tralasciando le figuracce, le liti e le perdite di tempo che ritualmente accadono, a trattare con i no agenzia senza avere un mandato.

Anche nel caso fortuito ma anche di capacita' "chirurgica", nel riuscire a farsi conferire un mandato, il rischio di disordini, accozzaglie e pasticci vari resta sempre pendente.

Tra i più classici, quelli di avere un mandato e di proporlo a quegli stessi clienti a cui l'avevano gia' proposto mesi prima, pure a qualche decina di migliaia di euro di meno.
Il massimo dello scorno.

Oppure, quello di vendere ad uno stesso soggetto, che l'aveva gia' visto con un altro mediatore.
Con il venditore o il compratore oppure entrambi, a far come gli indiani, anche davanti all'evidenza più assoluta.

Nella migliore delle ipotesi si finisce in tribunale.
In quella peggiore il primo mediatore si mette di traverso nella vendita.
Cosi', ammesso che non gli scoppi in faccia, al nuovo mediatore, quello bravo che era riuscito a farsi dare il mandato, tocca concludere l'affare per dividere la la libagione con l'altro.
Forse era meglio non averlo.

Perche' ora l'onere fa sudare più di otto camicie.
Sgomitando, tra l'incudine di margini risicatissimi, di parte acquirente e il martello del no agenzia.
Che piuttosto che pagare quello che doveva o, quello che ora sarebbe corretto, allora non vende.

Perche' per quanto fortunato, capace o chirurgico puoi essere, un somaro resta tale e non puo' diventare un cavallo.
 
Ultima modifica:

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Che sia nuova di uno o, vecchia di cent'anni, una scorciatoia e' una via che risulta oggettivamente più breve, per raggiungere una meta.
Portavoce di @specialist ?
Anche nel caso fortuito ma anche di capacita' "chirurgica", nel riuscire a farsi conferire un mandato, il rischio di disordini, accozzaglie e pasticci vari resta sempre pendente.
Da quando per avere risultati si evitano i rischi ?
Nella migliore delle ipotesi si finisce in tribunale.
Ma quando mai ?
Sembra la favola della volpe e l'uva... ;)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

monek ha scritto sul profilo di KarenLFP.
ciao!!! Tu hai avuto qualche novità sul mutuo?
Buonasera, stiamo cercando di stipulare un preliminare di vendita a mia nipote, essendo 4 proprietari; può lei iniziare i lavori per detrazione 110% solo con la firma del preliminare ? Grazie .
Alto