1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Kontemporanea

    Kontemporanea Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Salve a tutti e ben ritrovati.
    Come sempre soliti problemi, in altre sfaccettature. Vado al dunque.
    A settembre, da un cliente a cui in tempi passati avevo già venduto due immobili esigui, prendo incarichi per la vendita di una casa unifamiliare e un terreno edificabile adiacente.
    Iniziano le visite e le varie trattative, fino a quando, a marzo riesco a trovare l'acquirente per il terreno. Lo stesso aveva già visto in precedenza il terreno, ma torniamo in loco per l'ultimo sopralluogo prima della proposta.
    In loco non trovo i miei cartelli precedentemente affissi, oltre a trovare il terreno senza le tettoie abusive da sempre messe lì.
    Infatti: contatto il venditore che viene a trovarmi in agenzia dopo oltre un mese dicendomi che è con l'acqua alla gola, che deve obbligatoriamente vendere, che un privato gli ha proposto l'acquisto a corpo di casa e terreno a patto che non subentrasse l'agenzia.
    Per il venditore, che mi ha proposto un indennizzo di circa il 30% della provvigione che mi spetta, so come procedere, visto che ho in mano un regolare incarico in corso di validità.
    Vorrei invece capire come risolvere la situazione con l'acquirente, il quale non è stato portato da me, ma che certamente è venuto a conoscenza della vendita dell'immobile grazie all'intensa attività pubblicitaria da me effettuata. Il venditore mi ha comunque confermato di aver edotto l'acquirette dell'esistenza di un incarico ad agenzia e che tutte le trattative dovevano essere fatte con il mediatore.
    Come lo affronto?????

    Grazie mille a tutti e buon ponte del 2 giugno.
     
  2. Abakab

    Abakab Ospite

    E' comunque grazie ai tuoi cartelli che il furbino è venuto a conoscenza dell'immobile in vendita nonostante questo non si è posto il problema, ha cercato e trovato il venditore dettando le sue condizioni di escluderti, non mi porrei nemmeno io il problema ...mediazione piena! Ciao!
    P.s.
    Fosse venuto in agenzia chiedendo informazioni, con un pò di umiltà, gli avrei fatto volentieri uno sconto.
     
  3. panzer

    panzer Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    semplice,mandagli una mail elencando tutto quello che ha visto con,via e data,imposta anche la ricevuta di ritorno,cosi sarai sicuro che l'ha letta.
     
  4. Kontemporanea

    Kontemporanea Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciao Panzer e grazie per l'intervento.
    Il problema è che io ho regolare incarico in esclusiva sottoscritto dal venditore, ma l'acquirente non è mai venuto da me in agenzia, ovvero ha visto il cartello ed è andato direttamente dal proprietario venditore facendogli una proposta a bruciapelo che esclude l'agenzia.
    Non posso farla passare liscia come l'olio ad uno che sa che la vendita è seguita esclusivamente da una agenzia, cosa ribadita anche dal venditore il quale trovandosi in bruttissime acque non ha potuto fare a meno di accettare, consapevole di quello a cui lui sarebbe andato in contro.

    Grazie ancora
     
  5. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ho la vaga sensazione che non puoi chiedere nulla all'acquirente perchè non è passato attraverso l'agenzia, a meno che non dimostri che l'affare lo sta concludendo grazie ai cartelli che hai esposto...e penso che su questo può sicuramente aiutarti la parte venditrice...un po' di astuzia e cerchi la risposta...a male estremi....;)
     
    A panzer piace questo elemento.
  6. Kontemporanea

    Kontemporanea Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Salve Architetto. Grazie per l'intervento e per il consiglio.
    Mi chiedo però come sia del tutto assente la tutela e la garanzia della professione di un mediatore, vulnerabile in maniera semplice da chiunque.
    Apprendo che uno che oggi fa enormi sacrifici per mandare avanti la sua attività, può essere preso in giro dal primo farabutto del quartiere, senza avere alcuna possibilità in termini legali di reagire e chiedere i propri sacrosanti diritti.
    Veramente assurdo.
    Spero che prima o poi qualcuno si accorga delle ciclopiche lacune e decida di metterci una pezza, solo per avere un minimo di tutela, altrimenti per uno che come me opera su piccole realtà è inutile andare avanti.

    Grazie ancora e buona continuazione.
     
    A Limpida piace questo elemento.
  7. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Posso dirti che su questo problema ... molto caldo stiamo discutendo in altro form...
    http://www.immobilio.it/f20/immobil...ome-comportarsi-provvigioni-13432/#post128885
    per il resto noi abbiamo una condizione di tutela che in ogni operato si mette una specie di copyright, anche se non ® ...
    per il caso in questione, metterei come condizione che all'atto della vendita la parte venditrice è tenuta a comunicare la presenza dell'agenzia (come ha fatto il tuo cliente), ma che la condizione vale anche per la parte acquirente ed in caso contrario, ovvero se capita come in molti form attualmente in corso, ne paga la parte venditrice... io la metterei così per tutelarmi...;)
     
  8. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Purtroppo nulla puoi pretendere dall'acquirente.
    Ti puoi rivalere sul venditore con la penale descritta nell'incarico.
     
    A andrea boschini piace questo elemento.
  9. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Non condivideresti una postilla di questo tipo o sembra fuori luogo....oppure non è legale...

     
  10. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Architetto, capisco che è tosta da digerire, ma nella totalità degli incarichi scritti la clausola è legale e non vessatoria.
    A condizione che la penale sia inferiore alla provvigione pattuita.
    Attenzione: se non hai un incarico scritto è difficile se non impossibile pretendere almeno la penale.
     
  11. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Di questo sono pienamente a conoscenza, ma alcune postille come clausole sono consentite e... se questo non lede la legalità e danneggia nessuno, nessun magistrato può dirti che hai sbagliato, perchè ogni tipo di incarico è un contratto particolare tra le parti...e liberamente approvato e sottoscritto dagli attori...



    Questo invece è ciò che ho continuato a ribadire per pretendere che tu AI venga risarcito dai furbi/oni...
    tutto qui...;)
     
  12. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Grazie per la prima delucidazione che chiarisce i tuoi precedenti interventi.
    Per la seconda c'è solo da sperare di lavorare con clienti onesti.
     
    A Valencia piace questo elemento.
  13. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    L'acquirente ha tutti i diritti di fare a meno dell'agenzia, il venditore risponderà di inadempimento contrattuale, se ha fatto un contratto, se non non risponde nemmeno di quello. La dovete finire di arrogarvi diritti che non avete nemmeno per etica! Conoscete il concetto di mediazione a fondo? Contatto sociale vi dice nulla? Il contratto di esclusiva è un contratto che riguarda solo chi lo sottoscrive, le parti rispondono di obblighi e doveri. Il processo all'intenzione non vale nulla ed è meschino. L'acquirente potrebbe esser venuto a conoscenza dell'affare per mille vie oltre a quelle del mediatore, e anche se avesse visto l'annuncio e riconosciuto l'immobile, tale evento non è contemplato nel "contatto sociale" necessario al mediatore per avere diritto alla provvigione (e ci mancherebbe, immaginate l'assurdità della cosa, già discussa in altro 3d). Il cliente non ha avuto contatti con l'agenzia, quindi niente deve a nessuno. Fare voli di fantasia sul perché e sul percome è penoso, fate i mandatari, non vi scavalca nessuno, il mediatore riscuote da due parti, ma solo quando è indispensabile alla chiusura dell'affare, altrimenti nulla.
    Quindi non c'è nessun scavalco, semmai probabile inutilità dell'agenzia, in questo caso. Se invece si pensa di aver contribuito alla chiusura dell'affare (nesso causale) allora intraprendere una causa contro l'acquirente è la strada, ma attenzione a avere elementi validi.
     
  14. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    In parte condivido il tuo intervento, ma scusami, ma perchè ti scaldi tanto...nessuno sta facendo voli pindarici e tanto meno processi alle intenzioni...
    Che l'acquirente abbia adottato un sistema diverso per raggiungere il suo scopo, nessuno lo mette in dubbio e poi come ci sia arrivato non è un problema che ha sollevato agitazioni all'interno di questo form, però che un AI che espone riceve un incarico e viene raggirato anche dalla parte venditrice...scusa, ma non ti pare che abbia motivo di sentirsi leso...pensa, ad esempio che un lavoro che stai facendo tu e non hai un incarico scritto, viene portato a termine da altra persona, cosa diresti è così e basta o...ti girerebbero... ed allora smettiamola di essere saccenti e magari cerchiamo di portare avanti chiarimenti che siano costruttivi anche per noi stessi...(scusami io non sono un AI, ma quando si dicono certe cose, bisognerebbe pensare se il problema capitasse anche a noi...)...spero non ti risenta...ma come vedi nessuno deve sminuire nessuno...;)...
     
  15. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Perché si leggono troppo spesso queste cose, al punto che la gente ha cominciato a confondere mandati, incarichi, esclusive e diritto alla provvigione, una confusione immane alla quale i primi a contribuir sono proprio gli agenti immobiliari, molti dei quali non conoscono nemmeno bene da dove nasce il loro diritto alla provvigione.
     
    A antonello piace questo elemento.
  16. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Concordo :ok::ok: e (mi pare di capire che anche tu non sei un AI) credo proprio che noi che viviamo una realtà diversa dalla loro, vediamo le cose con altri occhi...è pur vero che le teste a punta si trovano ovunque...ma sta a noi far capire dove sono gli errori e non serve agitarsi, ma con la calma cerchiamo di far vedere ciò che non vedono...altrimenti rischiamo che nessuno ci ascolta più...non trovi...
     
  17. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Concordo in pieno con quanto scritto da pensoperme, figuriamoci se il diritto alla provvigione maturasse (da parte acquirente che non ha avuto rapporti con l'agenzia) solo per l'apposizione di un cartello sull'immobile, allora che dire sulla pubblicità fatta tramite internet? anche quella da diritto alla provvigione?

    Come giustamente sottolineato, anche se in maniera un pochino infervorata, è che il venditore pagherà una penale e l'acquirente acquisterà senza agenzia.
     
  18. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ciò mi conferma cari colleghi che é inutile fare delle assidue campagne pubblicitarie per poi indicare la via al primo arrivato o peggio ancora al collega. Questi sono i rischi del mestiere, ciascuno valuti come evitarli.
     
    A puntoimm piace questo elemento.
  19. puntoimm

    puntoimm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    E ci risiamo........ quante interpretazione e sempre sullo stesso argomento. Colleghi ormai è saputo e risaputo che il compenso di mediazione spetta solo se si riesce a dimostrare che quel dato affare si è concluso per un nostro intervento. Purtroppo, l'acquirente che riconosce l'immobile magari utilizzando la nostra pubblicità ( fatta con i nostri soldi ) rivolgendosi direttamente al venditore può concludere l'affare e non pagare alcunchè all'agente.
    La colpa ricade esclusivamente sul venditore che acconsente a tutto ciò e rischia solo la penale ( sempre minore del compenso menzionato sul contratto di incarico ).
    Semmai mi fanno ridere quei portali immobiliari che utilizziamo per pubblicizzare gli immobili in vendita che dicono continuamente: Affinchè un annuncio sia più cliccato e quindi si abbia più possibilità di vendita biosogna inserire molte più foto possibili, magari un virtual tour, le piantine planimetriche, indirizzo e numero civico dell'immobile - io aggiungerei: mettiamoci pure nome cognome e numero di telefono del venditore e il gioco è fatto...... che ne dite?
    Purtroppo la nuda realtà è quella di essere continuamente esposti al comportamento dei furbi che sfruttano la nostra pubblicità per individuare quanto di più interessante possa esserci sul mercato per poi scavalcarci e andare a chiudere direttamente una eventuale trattativa.
    Le uniche strade che abbiamo sono: o agire da mandatari a titolo oneroso ( farsi pagare solo dal venditore e non dall'acquirente ) oppure, sempre rischiando, agire da mediatori ma sforzandosi di offrire alle parti alcuni servizi che da soli non potrebbero ottenere.

    Aggiunto dopo 5 minuti :

    Era ora di capirlo limpida
     
    A bravehearth piace questo elemento.
  20. panzer

    panzer Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    ho la leggerissima sensazione che,a meno che il venditore non si comporti onestamente,tu sia out!...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina