1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cercocasaTN

    cercocasaTN Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Buongiorno,

    vorrei chiedere se sussistono, dal punto di vista legale, delle prescrizioni sulle modalità di pagamento delle rate condominiali. Nello specifico, può un amministratore decidere univocamente quale sia la modalità di pagamento delle rate? E nel caso in cui lo faccia, il condomino che opta per una modalità differente (purchè consentita dalla legge e tracciabile quale ad esempio il bonifico bancario) è in torto per qualche ragione?

    Grazie a tutti e arrivederci.
     
  2. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    in genere il modi di pagamento e le scadenze vengono decisi in assemblea di condominio, quando, cioè, si discute il bilancio..
    dopo di chè il singolo può mettersi comunque d'accordo con l'amministratore in base alle proprie esigenze....io, per esempio, preferisco effettuare il pagamento in unica soluzione
     
  3. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Provo ad immaginare lo scopo della domanda: il metodo di pagamento può riguardare:
    il numero di rate
    il mezzo di pagamento.

    La domanda posta sembra non riguardare la rateazione, bensì il mezzo/modalità: ritengo quindi si riferisca ad un caso frequente che riassumo: può l'amministratore obbligare al pagamento tramite MAV?

    Direi Si e No: il MAV non costa al condomino, ma ha un costo forfettario non trascurabile addebitato sulle spese di conto corrente. Se l'Amministratore include nella lista del MAV anche il nominativo di chi non lo vuole utilizzare, sostiene comunque il costo e vedrà una segnalazione di insoluto.

    Tramite MAV l'amministratore credo abbia una immediata evidenza delle quote insolute.

    Se il condomino è puntuale pagatore, credo possa preventivamente informare l'amministratore, sulla scelta delle modalità di pagamento (es. bonifico bancario): l'amministratore ne terrà conto e non lo includerà nella richiesta trasmessa alla banca incaricata della riscossione.
     
  4. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    io ho concordato con la banca che non mi devono addebitare spese d'insoluto
    l'insoluto me lo gestisco da sola
    il mav si può pagare anche on line, quindi non c'è motivo per non volerlo
     
  5. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    La mia era comunque una delle ipotesi possibili, visto che il ns non specificava completamente il caso.

    Sulla tua risposta, posso condividere nella sostanza, ma nella forma sei in questo caso troppo drastica: le motivazioni sono spesso soggettive, non per questo non se ne deve tener conto.

    Io ad esempio, (guarda caso, forse spiega il mio intervento) in generale non amo molto il MAV per una semplice ragione: il pagamento on-line (almeno nel mio caso) non mi permette di scrivere la causale; se consulto quindi i versamenti effettuati, altre agli importi ho solo dei codici di riferimento: se voglio una traccia sono obbligato a riportare a mano su stampe cartacee della lista, le destinazioni.

    Col bonifico invece tutto mi rimane disponibile, con la possibilità di un facile riscontro.

    Una curiosità: quanto viene addebitato al conto solitamente dalla banca, come spese, per ogni MAV ?
     
  6. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    un'alternativa sono i bollettini freccia....a quanto so meno costosi e più "agili"
     
  7. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    queste sono le mie condizioni di c/c Privati - SINTEG SRL - UniCredit


    I freccia io non li posso utilizzare perchè il mio Multibanca non mi consente di prelevare il file dei freccia incassati per la registrazione in automatico
    i freccia li deve stampare l'amministratore e l'amministratore li spedisce tutti insieme con il verbale oppure uno per uno prima di ogni scadenza

    i mav sono stampati e spediti dalla banca poco prima della scadenza della rata, e ti ricordanno quando scade
    anche i mav come i freccia si possono utilizzare dopo la scadenza (a differenza delle riba)
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  8. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
  9. gianlucaroma

    gianlucaroma Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buon giorno, facendo una ricerca in rete sono giunto a quest discussione per cui vorrei porvi la mia domanda: Per le rate di condominio e riscaldamento il nostro amministratore emette dei MAV. Mentre fino al 2012 l'importo che si pagava per i MAV era esclusivamente quello per condomino e riscaldamento, da quest'anno, per ogni MAV è presente la voce "Spesa d'incasso" di 1,30€. Ho chiesto spiegazioni su cosa fossero queste spese di incasso presenti nel 2013 e non fino al 2012, e mi ha detto che "Perche prima le pagavo io e ve le addebitavo in bilancio nella voce spese bancarie….quindi le pagavate sempre, ma indirettamente". In effetti mi sono informato e i MAV non costano nulla quando si devono pagare, ma la banca che li emette può chiedere un importo per l'emissione appunto. Questo importo può essere però anche 0€. Evidentemente un modo per evitare questo costo immagino potrebbe essere quello di accordarsi con la banca emettitrice perchè azzeri il costo. Oltre a questo mi chiedo: posso chiedere all'amministratore di non ricevere più i MAV e pagare magari in contanti nel suo studio??? è possibile questo? anche dalla nuova riforma??

    Mi scuso s emi sono dilungato ma ci tenevo ad essere chiaro (spero di esserci riuscito) e vi ringrazio anticipatamente per le risposte che mi darete.

    Grazie

    Gianluca
     
  10. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    azzerare le spese dei mav è impossibile, la banca lo deve stampare e spedire via posta, impensabile che lo faccia gratis
    sinceramente non l'ho capito se con il nuovo codice sarà possibile incassare in ufficio, in ogni caso molti amministratori hanno inserito in tariffario un compenso a parte per incassare in ufficio, ogni incasso in ufficio sono 15 minuti minimo fra chiacchiere e interruzione lavoro + il dover andare in banca + il rischio furti e di dover rimettere i versamenti
    ai clienti che non vogliono il mav, io non mando il mav, ma gli dico anche di controllare se un bonifico bancario a loro costa veramente meno di 0,90€ (il costo che mi applica l'unicredit con la convenzione sinteg), per altre banche invece i costi sono improponibili, 3/5€ a mav e quindi i condomini devono fare il bonifico
    anche andare dall'amministratore per pagare è un costo, il tempo è un costo anche per i condomini

    là dove gli amministratori riescono a collaborare, c'è il modo di evitare di far pagare il condominio .... http://www.sintegshop.com/
     
  11. gianlucaroma

    gianlucaroma Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Innanzi tutto grazie per la veloce risposta. Capisco che effettivamente pagare in contanti possa comportare dei "problemi" all'amministratore (tempo per riscossione e poi versamento, soldi in contanti con pericolo di furto) che quindi possa richiedere un importo per il servizio. Non crede però che magari prevedere 1 ora a settimana in studio o addirittura in portineria presso lo stabile amministrato, per ricevere gli importi delle rate, possa rientrare nei doveri dell'amministratore e per il quale già riceve il compenso? In oltre, invece dei MAV o il pagamento in contanti, crede sia possibile (intendo secondo le norme vigenti) il pagamento tramite bonifico on line direttamente sul cc del condominio??? L'amministratore, per chi vuole, invia una mail con gli estremi e importo da pagare e si effettua il bonifico. (Molte banche, tra cui la mia, offre questo servizio gratis).


    la ringrazio per le risposte e per le disponibilità
     
  12. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Certamente si. Ma l'amministratore non è tenuto a rammentare ai condomini le scadenza regolarmente comunicate....
    L'ultima cosa consigliabile è comunque il pagamento in contanti: fortunati voi a non aver mai avuto problemi di tracciabilità dei versamenti ed irregolarità nella contabilità: certamente il mav cautelerebbe tutti, e l'importo non è poi così esoso. Stiamo parlando di un cappuccino....
     
  13. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    è ovvio che è possibile il pagamento con bonificio
    e solo alcune banche on line non si fanno pagare il bonifico, pertanto la stragrande maggioranza degli italiani, per un bonifico paga minimo 3€

    ho dei colleghi che prevedono, se richiesto, l'avviso della scadenza rata con sms o mail e se lo fanno pagare

    da roma in giù, quasi ovunque, è normale che l'amministratore fra le altre cose, perda tempo e rischi la vita, andando presso i fabbricati a ritirare le rate, è una barbaria secondo me
     
  14. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Vorrei spezzare una lancia a favore delle banche: i bonifici on line non hanno solitamente un costo superiore a 0,5 ÷ 1 € (Intesa, Unicredit, BPM, ) Diverso il discorso del costo del bonifico allo sportello, dove si superano bellamente i 4€.

    Poi ripeto quanto detto prima: pretendere (approfittare) di pagare le rate all'amministratore in contanti è una scempiaggine . Al primo guaio, vedi che dolori! Gli amministratori seri come Prociotta vedo che ne farebbero volentieri a meno.
     
  15. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    Escludo che tra i doveri dell'amministratore ci sia quello di incassare contanti oltre per gli ovvii problemi anche per l'incontestabile elemento di fatto che esistendo un conto corrente il condomino può fare il versamento direttamente in banca inviando poi all'amministratore copia della ricevuta di versamento. Facendo due semplici conti conviene il MAV.
    Detto questo una domanda a cui non so dare risposta: ma perchè mai un condomino dovrebbe voler pagare in contanti all'amministratore quando anche i sassi sanno che se l'amministratore facesse sparire i soldi il condomino dovrebbe pagare una seconda volta? (gli amministratori onesti non si offendano però quando è successo quanto descritto le Corti sono state chiare e univoche)
    Kurt
     
  16. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino

    Mi associo: e nonostante siamo incappati in due situazioni consecutive a dir poco incresciose, ed abbia fatto approvare all'unanimità che si facessero solo versamenti su c/c tramite bonifico o assegno, i soliti hanno ripreso a versare i contanti.
    Notare che l'istituto bancario è a piano terra, e lo studio dell'amministratore all'ottavo piano... dello stesso palazzo. Ma così risparmiano 1 €, e la tracciabilità dei movimenti su c/c va a farsi benedire.
     
  17. libio77

    libio77 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Tasse e condominio

    sentenze su sezione news di e-housebook

    libo77

    e-housebook
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina