• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

lucama91

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ciao a tutti, io e la mia ragazza stiamo valutando l'acquisto della prima casa, tramite la richiesta di un mutuo, e siamo qua a chiedere qualche consiglio a chi è più esperto di noi.
Indicativamente il mutuo è per l'acquisto di un immobile del valore di 180mila euro con la richiesta del 65% e della durata di 15anni, io ho un lavoro a tempo indeterminato mentre la mia ragazza è in apprendistato, e qua sorge il primo dubbio, è possibile fare un mutuo cointestato al 50% anche se la mia ragazza è in apprendistato? Eventualmente una dei due genitori è disposto a fare da garante, preferiamo cmq dividere il mutuo e anticipo al 50%.
Secondo dubbio riguarda a chi intestare l'immobile, la cosa più semplice sarebbe ad entrambe, ma non è detto che sia la nostra prima e ultima casa e per tenere aperta questa possibilità ci piacerebbe intestare la casa a una sola persona, so che non andremo a godere tutti e due delle detrazioni sugli interessi del mutuo, ma in caso di separazione, che tutele ci sono? È possibile tutelarsi in modo che ad ognuno spetti il 50%?
Non siamo cmq ne sposati ne una coppia di fatto, possiamo valutare l'ipotesi della coppia di fatto, anche in questo caso, conviene a livello di tutele e agevolazioni?
Grazie
 

Perizio

Membro Ordinario
Privato Cittadino
Hai già chiesto in banca per vedere se ve lo concedono ?
Se uno di voi due non riesce a pagare le rate del mutuo può farlo il vostro garante ?
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Premesso che in questo periodo è meglio pensarci non due ma otto volte, prima di impegnarsi con spese che non è certo saranno sostenibili, ci sono una serie di considerazioni da fare.
1) per quanto riguarda il mutuo, va bene 50/50, se così saranno effettuati i pagamenti; quindi devi chiedere in banca se è possibile, data la vostra situazione personale.
Ricordando però che se uno non paga, è un problema per entrambi.
2) intestare la casa ad una sola persona , secondo me, è rischioso e scorretto, perché l'atro pagherebbe in cambio di nulla, e in caso di "separazione" come coppia , oltre ai "normali" litigi ci sarebbe l'enorme problema di decidere come gestire la parte economica, evidentemente squilibrata a favore di uno solo.
Cercare adesso strade per risparmiare su future eventuali imposte vi porterebbe solo grane.
3) ovviamente se si intesta la casa ad uno solo, l'altro ha poche tutele; al più potrebbe richiedere i soldi versati per pagare la casa dell'altro, ma se ciò non avviene spontaneamente, ci vuole una causa.
4) "la convivenza di fatto ", regolata dalla legge Cirinnà del 2016, assicura anche ( non solo) alcuni diritti patrimoniali ai conviventi, ma , appunto, bisogna essere conviventi.
Se non lo siete ancora, potrete farlo solo dopo essere andati a vivere insieme .
Qualche spunto qui:

Considerazione finale; qui nel forum siamo pieni di discussioni su coppie giovani che comprano casa insieme, con le modalità più diverse, e poi "scoppiano" in breve tempo, portandosi dietro innumerevoli problemi proprio per divergenze sulla destinazione della casa comune.
Quindi fate il passo solo se la coppia è solida, molto solida, oppure aspettate qualche anno ancora.
 

lucama91

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Non ho ancora chiesto in banca, sono ancora nella fase raccolta informazioni, prima di impegnarmi con la banca.
L'immobile l'ho trovato ma vista la situazione incerta probabilmente cambierà, non ho fretta e so bene che le tempistiche sono lunghe, così magari avrò anche le idee più chiare, ma non voglio neanche aspettare l'infinito diciamo.
Grazie mille per le informazioni e per i consigli utili, mi avete convinto mutuo e immobile cointestato.
 

Perizio

Membro Ordinario
Privato Cittadino
No.
Non vado a spendere certe cifre che ho appena letto con qualcuno che potrebbe mollarmi di punto in bianco ... per questi sfizi non metterei in mezzo nemmeno i miei genitori ,figurati
 

lucama91

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Chi fa da garante, si in caso è disposto, ma sarebbe l'ultima spiaggia, in caso di perdita di lavoro nella peggiore delle ipotesi, che per carità non si sa mai.
Altrimenti abbiamo calcolato la rata in modo che sia sostenibile anche con un solo stipendio, ovviamente con qualche sacrificio in più, ma comunque sostenibile.
Io penso di essere premuroso, una persona la si può amare quanto si vuole, ma non si sa mai cosa ci riserva la vita ne all'uno ne all'altro, ma non per questo voglio stare fermo a guardarmi intorno, qualche piccolo "rischio" si deve correre.
Detto questo non ho fretta, sto chiedendo informazioni e sto valutando per ridurre al minimo il rischio, che ovviamente è impossibile diventi nullo.
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
occhio che il garante viene tirato in causa quando decide la banca, non voi.
 

miciogatto

Membro Senior
Privato Cittadino
occhio che il garante viene tirato in causa quando decide la banca, non voi.
Si, ma penso (anzi spero) che quel che si intendeva sopra è "se poi capita che non abbiamo i soldi per le rate del mutuo ce li dà il garante mese per mese."

Se ho capito male io hai fatto bene a precisare. Anzi hai fatto bene a prescindere.
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
diciamo che è la stessa cosa... cambia solo - formalmente - il soggetto che va a chiedere l'intervento del garante.
 

miciogatto

Membro Senior
Privato Cittadino
Si stiamo dicendo la stessa cosa.

Praticamente, per i nostri amici, a prescindere dalle altre considerazioni, riassumo il punto garanti.

Se siete sicuri che anche in futuro i garanti vi aiuteranno sempre, eventualmente anche nel pagare le rate del mutuo senza ritardi, va bene così.

Perchè se invece il soggetto a richiedere ufficialmente l'intervento del garante in via ufficiale dovesse essere la banca, ci saranno guai.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno ho un immobile d10 vorrei trasformarlo nella casa del contadino per mio figlio che è imprenditore agricolo professionale è possibile?
Grognard, vieni a riprendermi lunedì alle 9.00.
Alto