1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. raffa85

    raffa85 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Stamattina si è presentato in ufficio un personaggio che dicendo di essere un rappresentate che si occupa di sicurezza sul lavoro ha detto che stiamo rischiando delle sanzioni perchè dobbiamo fare dei corsi obbligatori e poi non abbiamo l' estintore e la casetta del pronto soccorso, è vero?
    Estintore va bene uno qualsiasi o ci vuole una capienza in base ai locali?
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Hai chiesto il tesserino di riconoscimento a questo personaggio?
     
  3. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    .... di estintori :^^: :^^: :ok:
     
    A enrikon piace questo elemento.
  4. raffa85

    raffa85 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ovviamente era un venditore, quello che vorrei capire è cosa effettivamente è vero di quello che ha detto per poi rivolgermi a qualcuno di competente, non certo a lui... ma se magari con un centinaio d' euro posso mettermi in regola non vedo perchè dovrei rischiare una sanzione, tutto sta nel capire quali sono gli adempimenti obbligatori e quali di quelli citati dal figuro sono pacchetti farlocchi per rubare i soldi ad un ignario giovanotto (cioè io)
     
  5. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Lavori da solo in agenzia?
     
  6. raffa85

    raffa85 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    2 soci, società s.n.c nessun dipendente
     
  7. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Per quanto ne sò, l'obbligo sussiste per i datori di lavoro che devono tutelare tutela la salute e la sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro.
    Non avendo dipendenti, non dovete sostenere il corso.
    Anche io anni fà avevo acquistato un estintore, ma un amico ingegnere mi aveva detto che non sussisteva l'obbligo in quanto la quantità di carta presente nell'ufficio non lo presupponeva.
    Il Decreto aggiornato: D.Lgs 626/1994.
     
  8. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Credo che questo venditore abbia qualche ragione al riguardo
     
  9. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Spiegaci Luciano.
     
  10. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si spiegaci per favore, perchè la cassetta c'è , l'estintore c'è ... ma lo sto usando per sbollire la rabbia.
     
    A antonello piace questo elemento.
  11. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Occorre fare i corsi antincedio, prevenzione infortuni,tutela del posto di lavoro, certificazione messa a terra, ecc. ecc..
    Anche io ho fatto questi corsi i, lunghi e noiosi, ma sono obbligatori per chi ha collaboratori e dipendenti a qualunque titolo.
    Sono in vacanza non riesco a fornirvi i dati delle normative, ma vi assicuro che le norme ci sono !
    Come Fiaip abbiamo organizzato questi corsi al termine dei quali viene rilasciato un attestato ( obbligatorio !!!)
    PS: attenzione che le sanzioni sono pesanti !!!!!!!!!!
     
  12. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    VA bè io sono solo , quindi non devo fare niente... fiùùùù meno male
     
  13. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Il fatto che si sia presentato un venditore per promuovere materiali per la sicurezza, mi sembra molto strano ... ciò indica veramente che la crisi del nostro paese si fa sentire ... direi anche profondamente ... solitamente è il diretto interessato a chiedere il materiale e la fornitura a ditte specializzate che trattamo materiali per la sicurezza nei luoghi di lavoro ... :occhi_al_cielo::occhi_al_cielo::occhi_al_cielo:

    In realtà tutto quello che cercava di fornirti è materiale che ti può servire in base al D.Lgs. 81/08, modificato ed integrato dal D.Lgs. 106/09 (ex D.Lgs. 626/94, ormai abrogato) ...
    Il racconto per tutto il problema della sicurezza è molto lungo ... vediamo di rimanere nel tema della tua domanda e cerchiamo di capire in sintesi cosa fare e chi ha obblighi ...

    No non serve un estintore qualsiasi, serve un estintore specifico per il tipo di ambiente e per le sostanze che si dovrebbero estinguere in caso di incendio ... ovvero:
    - In presenza di impianti elettrici o elettronici, sarebbe opportuno avere un estintore (da Kg. 5,00) ad Anidride Carbonica (o CO2); questo perchè la presenza di componenti elettronici una volta spento il principio di fuoco, i danni sono pressochè minimi, pensa se usassimo una polvere, una volta finito di usare, butteremmo via tutto ...
    - Per quasi tutti gli altri tipi di incendi, normalmente si usano estintori a polvere (Kg. 6.00 o maggiori) di classe ABC, questi sono proporzionati in base al carico d'incendio (ovvero dalla presenza di quanto materiale sia presente nell'ambiente, compreso gli arredi, se non rientrano nella classe ignifuga (classe 0).
    Ora come si può notare l'uso di un estintore non è così immediato ed il calcolo del carico d'incendi pure ... percui il fatto che ti abbia proposto prodotti senza verificare queste minime norme elementari, cosa ti avrebbe dato???

    Le domande di Antonello sono corrette, va però tenuto presente che il principio generale delle norme della sicurezza prevedono la tutela dei lavoratori e/o affini, dove per affini si comprendono anche i soci, familiari o altro che partecipano all'attività lavorativa all'interno dell'azienda.
    Prima di dire quali responsabilità e chi colpisce meglio precisare un piccolo particolare sulla tipologia di lavoratore e datori di lavoro...
    Datore di Lavoro: (per ovvi motivi, non dilungo perchè il nome dice tutto) è colui che ha la piena responsabilità dell'azienda ne detiene il potere decisionale ed economico ... da qui le responsabilità che gravano su diesso non possono essere trasferiti a nessuno ...(art. 2 comma b)
    Lavoratore: persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito nell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, ...(omissis) ... Al lavoratore così definito è equiparato: il socio lavoratore di cooperativa o di società, anche di fatto, che presta la sua attività per conto delle società e dell’ente stesso; ... (omissis) ...(art. 2 comma a)
    Vi sono altre figure, ma per questa realtà direi che la precisazione del lavoratore sia chiara per definire che anche un socio rientra nelle more di lavoratore ... pertanto il Datore di Lavoro, non solo è tenuto a redigere il DVR (Documento di Valutazione dei Rischi), ma deve avere sostenuto un corso di RSPP per Datori di Lavoro, è soggetto al corso di primo soccorso e di antincendio ...
    Calma, non bisogna spaventarsi, perchè ogni realtà va analizzata a se e mai standardizzata, mai generalizzata, anche da un ufficio all'altro, va effettuata l'analisi dei rischi ...
    Infine, tanto per rimanere nella simpatia del mio lavoro, cìè da tenere conto che nel complesso delle analisi oggi si deve effettuare anche quella sullo stress correlato ... :shock::shock::shock:
    Spero di essere stato abbastanza chiaro e sintetico, vista la complessità della norma ... e di esservi stato di aiuto ...:)

    Se sei da solo, puoi equipararti a lavoratore autonomo ... ma attento che una volta che hai un cliente in ufficio, proprio perchè come lavoratore autonomo operi con le tue attrezzature, sei responsabile civilmente nei confronti del cliente ... ma questa è altra cosa ... :risata::risata::risata: ... spaventato ehhhh ... :^^::^^::^^:
     
  14. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ed allora da oggi riceviamo i clienti al bar:risata::risata:
     
  15. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ad avercelo un cliente ...:rabbia: da portare al bar... però per adesso ho l'estintore :risata::risata::risata::risata:
     
  16. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Di norma la Polizza Professionale degli A.I,obbligatoria in base alla L. 57/2001, comprende anche i Rischi Verso Terzi comprendo cosi' eventuali danni patrimoniali ai clienti che entrano in ufficio o in cantiere, ecc- ecc.
    Un consiglio accertatevi che nella vostra polizza professionale, denunciata in CCIAA, questo rischio sia compreso !!!!!!!!!!!!!
     
  17. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Per maggiore chiarimento, la frase in questione era puramente come battuta ironica ...
    Anche se non prettamente interessata dal decreto 81, pur sempre si entra nelle more della sicurezza, anche se questi casi interessano altre norme specifiche ... ;)
     
  18. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Corretto !!!!!!!!!!!!!!
     
  19. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  20. Manola 62

    Manola 62 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Come avevo anticipato alla mia iscrizione sono un'esperta in sicurezza sul lavoro con tutti i requisiti previsti
    dalle normative vigenti.
    L' Architetto ha dato una sintesi reale di quanto il Testo Unico richiede ma ad esempio per quanto concerne
    gli estintori CO2 è bene sapere che al fine pratico è meglio prenderne da 2KG per un più facile maneggio, tenuto conto proprio del peso; a polvere sempre per la stessa ragione consiglio estintori brandeggiabili da 6 Kg. a maggior ragione se in azienda ci sono presenze femminili
    L'attività è a basso rischio incendio ed il corso è di sole 4 ore
    Il primo soccorso, corso di 12 ore.
    Responsabile Prevenzione e Protezione/ Datore di lavoro (art. 34 D. Lgs. 81/08 s.m.i.), corso di 16 ore
    Altri corsi sono previsti includendo gli aggiornamenti
    Una sentenza recente ha definito i limiti dell'autocertificazione imponendo una relazione scritta sebbene sintetica rispetto ad un DVR (Documento di Valutazione Rischi), ove si dimostri d'aver analizzato tutti i rischi
    inerenti l'attività
    Una breve sintesi dei rischi da valutare partendo dalla Gestione della Prevenzione nei Luoghi di Lavoro,
    sorveglianza sanitaria, gestione delle emergenze, formazione, informazione e addestramento
    Luoghi di lavoro e in questa fase le conformità impianti, agibilità statiticità dell'immobile è ovvia, attrezzature e dispositivi di protezione (es. VDT video terminali-occhiali se prescritto in fase di Sorveglianza Sanitaria sgabello poggia piedi, ecc.)
    Agenti Fisici: Rumore - Vibrazioni - Campi elettromagnetici - radiazioni ottiche non ionizzanti (es. rischio
    stampanti laser e non solo ......)
    Rischi ergonomici: posture, ambiente, illuminazione, microclima, MMC movimentazione manuale dei carichi, movimenti ripetuti, Video terminali, stress da lavoro correlato .............
    Rischio Incendio - Rischio Elettrico, elettrocuzione, scariche atmosferiche - fulmini .....
    Rischio da agenti Chimici, Cancerogeni, Mutageni
    Rischio Biologico ed un esempio banale ma di estrema utilità sono gli impianti idrici
    In questi anni sono stati osservati alcuni casi di contaminazione microbiologica da legionella, un bacillo aerobio gram negativo diffuso in tutti gli ecosistemi acquatici naturali.
    In particolare questi microrganismi possono essere diffusi nell’ambiente idrico, nelle condutture di acqua
    calda sanitaria e nelle interfacce degli scambiatori di calore degli impianti di climatizzazione
    La Malattia dei Legionari è la forma più severa dell’infezione, con una letalità media del 10%, che può
    arrivare fino al 30-50% nel caso di infezioni ospedaliere, e si presenta come una polmonite acuta
    difficilmente distinguibile da altre forme di infezioni respiratorie acute delle basse vie aeree.

    La Malattia dei Legionari si manifesta dopo un’incubazione di 2-10 giorni con disturbi simili all’influenza come malessere, mialgia e cefalea cui seguono febbre alta, tosse non produttiva, respiro affannoso e sintomi comuni ad altre forme di polmonite.A volte possono essere presenti complicanze come ascesso polmonare ed insufficienza respiratoria. Inoltre possono comparire sintomi extrapolmonari utili ad indirizzare la diagnosi, quali manifestazioni neurologiche, renali e gastrointestinali.

    Scusate se mi sono dilungata e non certamente per spaventarVi ma sento molto l'argomento, non a caso mi sono specializzata in diversi settori ATECO, incluso l'ambiente ospedaliero

    Disponibilissima a rispondere contribuendo a dissipare eventuali dubbi :fiore:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina