1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. tevere5

    tevere5 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti,
    abito in un condominio in Milano, e antistante all'accesso del predetto stabile tra questi e la strada vi è un parcheggio privato, ove Noi ,tutti, residenti possiamo parcheggiare ,senza posto assegnato.
    All’ingresso di detto parcheggio, ove non è posta nessuna sbarra o altro dissuasore, l’amministratore ha installato dei cartelli “DIVIETO DI ACCESSO e SOSTA RISERVATA AI SOLI RESIDENTI”.
    Ma sistematicamente questi vengono ignorati e i posti occupati da persone che nulla hanno a che fare con i residenti, abbiamo la sfortuna-fortuna di essere vicini ad un ospedale, una chiesa una scuola e un asilo nido, e molti di coloro che li frequentano abusano di questo parcheggio come pure i parenti gli amici e gli amici degli amici ,e solo dopo le 22/23,oo si trova qualche posto.
    Domanda:
    a parte l’installazione di una sbarra o altro dissuasore che ne vieti l’accesso in modo concreto, cosa che nessuno nello stabile vuole, cosa si può fare ?
    Come ci si deve comportare con gli intrusi?
    A chi dobbiamo rivolgerci, per evitare di dover litigare continuamente con queste persone spesso arroganti e maleducati?
    Un grazie anticipato a tutti.
     
  2. antonellifederico

    antonellifederico Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    se i condomini comproprietari si oppongono all'installazione di un qualsiasi apparato di dissuasione credo che tu possa fare ben poco.

    questi posti auto vi sono stati assegnati sulle tabelle millesimali? ve n'è traccia sul regolamento condominiale su come devono essere gestiti?
     
    A tevere5 piace questo elemento.
  3. bigbart33

    bigbart33 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    a parte l’installazione di una sbarra o altro dissuasore che ne vieti l’accesso in modo concreto, cosa che nessuno nello stabile vuole, cosa si può fare ?


    Sinceramente ho sentito che alcuni condomini per ovviare questo problema
    hanno fatto un contratto con una ditta di rimozioni auto,(previo cartello esposto all'ingresso dei parcheggi privati, contenente dicitura che i mezzi dei non residenti verranno rimossi e portati in via ........... a spese del trasgressore ), ovviamente tutti i residenti dovranno apporre alla propria auto una vetrofonia che attesti la residenza.
    il tutto dovrebbe costare al condominio poche centinaia di euro ogni anno.
    Non ho la certezza di questo che ho scritto, l'ho solo sentito dire da un mio conoscente.
    Cmq. informarsi non costa nulla.
     
    A tevere5 piace questo elemento.
  4. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    innanzi tutto bosognerebbe sapere se quest'area è privata ad uso privato o privata ad uso pubblico
    e secondo me è la seconda, altrimenti non si spiegherebbe la mancanza di una cancellata

    poi l'abbonamento con soc di carro attrezzi, molto in uso a bologna e credo altre città, ma per es impossibile nella mia città

    se qualcuno si "in****a" la vince


    Il singolo condominio non può procedere alla rimozione di un veicolo in sosta
    Giud. pace Bologna, sez. IV, 3 febbraio 2005, n. 589
    Il singolo condomino non è legittimato a stipulare con una ditta di soccorso stradale, nel proprio esclusivo interesse, un contratto per la rimozione dei veicoli in sosta dall'area cortiliva condominiale, per cui ne è responsabile diretto sia per le spese da questa sostenuta per l'esecuzione dello stesso che per le competenze.
     
    A tevere5 piace questo elemento.
  5. bigbart33

    bigbart33 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Giud. pace Bologna, sez. IV, 3 febbraio 2005, n. 589
    Il singolo condomino non è legittimato a stipulare con una ditta di soccorso stradale, nel proprio esclusivo interesse, un contratto per la rimozione dei veicoli in sosta dall'area cortiliva condominiale, per cui ne è responsabile diretto sia per le spese da questa sostenuta per l'esecuzione dello stesso che per le competenze.

    ovviamente il condomino solamente non può farlo, ma il condominio sicuramente si.
    Per cui assemblea e decisione.

    Aggiunto dopo 2 minuti :

    Perdonami
    il giudice di pace dice che il singolo condomino non può stipulare con ditta di rimozione, ma tutto il condominio sicuramente si.
     
    A tevere5 piace questo elemento.
  6. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista

    Non la capisco...tutti si lamentano arrivando pure a litigare ma non vogliono installare nulla...mah..se aspettano che la gente civilmente rispetti il divieto...sogni d'oro...:disappunto::disappunto:
     
    A tevere5 piace questo elemento.
  7. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    non lo può fare nemmeno il condominio
    nessuno a diritto di farsi giustizia da solo
    altrimenti non esisterebbero i carabinieri etc...
     
    A tevere5 piace questo elemento.
  8. tevere5

    tevere5 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ringraziando tutti Voi, rispondo a PROCICCHIANI, questa è un'area privata ad uso privato con annesso parcheggio, pagato da tutti i condomini. i parcheggi sono 40 e tutti i condomini sono 60 famiglie, occupati i posti interni gli altri sostano all'esterno.
    grazie ancora a tutti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina