1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. paperettayeye

    paperettayeye Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve, alcuni anni fa abbiamo acquistato un appartamento di un Ente, diventando proprietari dopo essere stati a lungo inquilini.
    Ora dovremmo vendere l'appartamento, ma ci siamo accorti che nella piantina catastale originaria il giardino risulta molto più piccolo e di forma diversa rispetto alla realtà. Ovviamente non è una modifica dovuta a lavori di ristrutturazione, ma probabilmente a un errore del tecnico al momento dell'accatastamento dell'intera palazzina negli anni '60.
    E' possibile modificare la piantina in modo che risulti corrispondente alla realtà? Come fare e, soprattutto, quanto potrà costarci?
     
  2. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Bisogna innanzitutto capire perché c'è questa differenza, suggerirei di richiedere il progetto depositato e leggere cosa dice al riguardo l'atto in vostro possesso.
    Se il vostro giardino è come da progetto basterà una variazione catastale per corretta rappresentazione grafica.
    Per i costi dipende, appunto, da quello che c'è da fare.
    Ciao
     
  3. paperettayeye

    paperettayeye Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Intanto grazie per l'interessamento.
    L'atto di compravendita dice "appartamento con annesso giardino" senza specificare oltre. Ma nella piantina catastale originaria (del 1961) appare solo la parte mattonata (rettangolare) e non parte di giardino vera e propria (trapezoidale). Non credo che la parte di prato possa essere considerata parte comune perché su tre lati è chiusa da muri e da una ringhiera, mentre è aperta verso la nostra casa.
    Per quanto riguarda ciò che tu chiami "il progetto depositato", parli forse del progetto della palazzina fatto, al momento della costruzione, credo da Caltagirone? è possibile rintracciarlo?
    Ma il fatto che è chiaramente e incontestabilmente un giardino privato, nel quale non può passare nessuno se non noi, non può essere motivo sufficiente per considerare quella proprietà e passare direttamente alla rettifica catastale per corretta rappresentazione grafica?
    Grazie in anticipo se sarai così gentile da chiarire anche questo punto.
     
  4. GiacoTecno

    GiacoTecno Membro Attivo

    Altro Professionista
    Salve, io penso che la variazione catastale può essere fatta tranquillamente, il problema, come dice giustamente cafelab, è la titolarità, chi deve farlo, cioè solo il proprietario può far ciò, quindi è importante capire chi è il proprietario, se poi come dici è ad uso esclusivo tuo e da più di 20 anni, allora può anche scattare l'uso capione, divenire proprietario ufficiale e poi proseguire alla variazione.
    Buona giornata
     
  5. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    certamente il progetto depositato è rintracciabile, inviando un tecnico al IX dipartimento
    (o andando personalmente se si ha spirito d'avventura )
    in un mese e una settimana si ottengono le copie necessarie

    purtroppo la legge non segue il buon senso...
    quello di cui tu parli è usu capione, per cui direi che serve comunque il progetto autorizzato..

    non essendoci controlli incrociati, la variazione catastale si potrebbe fare a prescindere, ma poi si va a creare un casino.
     
    A paperettayeye piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina