1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. valeriovalerio

    valeriovalerio Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao Ragazzi ho una trattativa di una casa a schiera anni 70.
    L'attuale venditore ha acquistato questa casa nel 2005.
    Ho richiesto la piantina al catasto "perchè lui non ce l'ha mai avuta"
    e mi sono accorto che la piantina non è conforme alla realta.
    Nella piantina c'e' una finestra in più che nella realtà non risulta e lo spostamento delle porte "corridoio".
    Ho avvisato il proprietario dicendo che bisogna sistemare la piantina visto la prossima uscita del perito della banca dei futuri acquirenti, ma lui non ne vuole sapere perchè il suo avvocato e architetto dicono che se il progetto è uguale al catastale non ci sono problemi, e che anche al notaio non interessa nulla della conformità reale della casa.
    Cosa ne pensate ?
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    che se il perito non dichiara il falso al tuo cliente non fanno il mutuo finchè l'immobile non sarà conforme
     
    A Sim, Bagudi, BianchiniC. e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. valeriovalerio

    valeriovalerio Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    stavo leggendo questo punto.
    "
    Con piccole difformità si può evitare la variazione catastale
    Tuttavia, nel caso in cui le difformità siano di lieve entità ed in particolare non sia cambiato il numero di vani catastali, nella circolare 2/2010 viene evidenziato che è possibile evitare l'aggiornamento della planimetria catastale. In questo caso consigliamo di richiedere ad un tecnico la dichiarazione di conformità catastale per sollevarsi dalle responsabilità sulla interpretazione di “lieve entità”.

    La circolare consente all' intestatario di dichiarare la conformità anche in caso di lievi modifiche interne che non comportano una variazione della rendita catastale. E' possibile evitare la variazione catastale in caso di spostamento di una porta, di un tramezzo o altre piccole difformità che pur variando la superficie dei vani non ne variano il numero."
     
    A mata piace questo elemento.
  4. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Qui si sta parlando dell'uscita di un perito per l'erogazione del mutuo. A rogito potete anche chiudere un occhio e dichiarare una conformità catastale che non è, il notaio non controlla e la dichiarazione è vostra.
    Il perito è un professionista che dovrebbe dichiarare il falso e dubito lo faccia (per che cosa lo dovrebbe fare?)
    Sulle porte corridoio 'spostate' probabilmente si fa una piccola sanatoria, ma la finestra mi sembra una cosa un po piu preoccupante.
    Frase antipatica e prendila x quello che è: i controlli andavano fatti prima... Probabilmente il venditore ha fatto apposta conoscendo la magagna
     
    A Sim e Rosa1968 piace questo messaggio.
  5. pippo63

    pippo63 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se la banca ti manda un perito "di ultima generazione" ti contestano anche una parete spostata di 50 cm, in perizia risulta "difformità" ed il mutuo non arriva, con tanti saluti alla circolare 2/2010.
     
    A Sim e Rosa1968 piace questo messaggio.
  6. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    già.....
     
  7. BianchiniC.

    BianchiniC. Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Il proprietario deve sanare la situazione, che la planimetria corrisponda al progetto non vuol dire niente...le case si possono ristrutturare, si può cambiare la consistenza dei vani ecc. Dopo questi cambiamenti si deposita la nuova planimetria. Cosa che i proprietari non hanno fatto. Ai fini dell'erogazione del mutuo, il proprietario deve fare una pratica in sanatoria, lo spostamento delle porte può rientrare in piccole difformità catastali, ma l'apertura di una nuova finestra necessita di una dia in sanatoria assolutamente.

    Io sto seguendo un caso analogo, in cui da planimetria risulta una strana intercapedine, stesso discorso per il mutuo. Bisogna metterlo apposto con un docfa. Avverta il proprietario che così non vende!
     
    A Sim piace questo elemento.
  8. valeriovalerio

    valeriovalerio Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    non devono aprire la finestra..
    ma su planimetria ci sono 3 finestre, ma in realta c'e' ne sono .. e ne tengono 2
     
  9. BianchiniC.

    BianchiniC. Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    e sul progetto ci sono 3 finestre da quanto ho capito, dico bene?
    Inoltre hai parlato di casa a schiera, è un unico appartamento o sono vari?
    La muratura di una finestra cambia la facciata di un edificio, esempio se sono due appartamenti, uno per piano, al piano terra ipotizzo avremmo sulla facciata 3 finestre, al primo solamente due. Se è questa la situazione tipo lo stesso deve fare dia in sanatoria e pagare anche sanzione
     
  10. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Dagli una caparra consistente, chiedi il mutuo, quando la banca ti nega il mutuo per difformità urbanisitche gli chiedi il doppio.
     
  11. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Leggendo quanto scrivi sopra sembra che la difformità non dipenda da variazioni apportate dal proprietario ma da errata predisposizione della planimetria catastale originaria, cosa molto frequente.
    Se cio' fosse vero è sufficiente fare una migliore identificazione grafica e depositare una nuova planimetria, costo irrisorio. Se interpellate un geometra forse risolvete agevolmente e con poca spesa.
    La circolare dell'agenzia del territorio in effetti esiste ma qui si parla di mutuo.
     
    A Sim piace questo elemento.
  12. valeriovalerio

    valeriovalerio Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    il geometra all'incirca ha chiesto sui 2.500 euro.
     
  13. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Significa che non fa una migliore identificazione grafica per la quale ti chiederebbe 500 euro al massimo.
    Questo significa che fa anche la pratica comunale in sanatoria ma se la casa è nata cosi' non ne capisco la ragione.
    Sarebbe interessante avere un consulto da un professionista

    @cafelab vedi tu
     
    Ultima modifica di un moderatore: 2 Aprile 2014
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se volete fregarvi fra di voi partite con il piede sbagliato, dovete sanare il tutto prima del rogito e eventuale uscita del perito
     
  15. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Se il perito dichiarerà che c'è una piccola difformità catastale, potrebbe anche non creare nessun problema.
     
  16. irma

    irma Membro Attivo

    Privato Cittadino
    ..certo che se il non aver aperto la finestra non consente il raggiungimento dei rapporti aeroilluminanti la finestra sarebbe proprio da aprire
     
  17. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io direi di far capire al proprietario che anche se la casa l'avesse acquistata in queste condizioni ormai l'onere della conformità ce l'ha lui e se si ostina a non voler effettuare tutti gli atti e procedimenti utili al fine della compravendita l'acquirente richiederà il doppio della caparra nonchè potrebbe citarlo per danni relativamente alla provvigione pagata e al mancato acquisto di eventuali altri immobili per negligenza dello stesso proprietario dell'immobile in questione.
     
    A fabio79 piace questo elemento.
  18. Laura Mencarini

    Laura Mencarini Membro Junior

    Altro Professionista
    Il proprietario, una volta acquistato l'immobile, ha acquistato anche tutte le responsabilità in merito. Ora se vuole vendere, deve sanare tutte le difformità dal progetto e dalla planimetria catastale. Sarà necessaria una dia in sanatoria per la finestra mancante (a condizione che lo stato dei luoghi sia conforme alle norme igienico sanitarie), nella quale inserirei anche gli spostamenti delle porte. Successivamente va presentata la variazione catastale. Costo della prestazione professionale dai 1500 ai 2500 euro più le spese per le sanzioni.
    saluti
     
    A Sim piace questo elemento.
  19. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Può darsi che sia un errore nel docfa, capita, ma se non di ha una copia del progetto originale depositato e non si verifica la presenza di eventuali DIA depositate negli anni non si saprà mai cosa fare per mettersi in regola
     
    A alessandro66 e BianchiniC. piace questo messaggio.
  20. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    potrebbe essere anche un errore del progetto originale presso il comune con errore a cascata sul catasto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina