1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. GLORIA TIFFANY

    GLORIA TIFFANY Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti!
    Sono nuova del Forum, sono in procinto di acquistare la mia prima casa e sono qui a chiedervi un vostro gentile consulto.
    L'appartamento così come mi è stato mostrato è di mio gradimento.
    Successivamente in agenzia mi hanno informata che sulla planimetria catastale risulta un muretto di circa 40 cm che divide il soggiorno dall'angolo cottura che in realtà non è presente.
    L'Agente Imm.re mi ha detto che o si richiede al proprietario di ricrearlo oppure se valutiamo più comodo che non ci sia possiamo lasciare le cose così e che l'unico problema che si potrebbe verificare è che un giorno vendendo l'immobile o troverò un'altra persona che come me preferisce che non ci sia oppure dovrò provvedere a ricrearlo io a mie spese.
    Siccome sono a conoscenza del fatto che per legge dal 2010 la planimetria deve essere conforme allo stato di fatto, mi chiedo come pensano di procedere in modo che l'atto non sia annullato; immagino che verrà chiesto al proprietario di dichiarare il falso....ma anche ammesso e concesso che si possa fare come la mettiamo con la verifica che verrà fatta dal perito.
    Probabilmente l'agenzia pensa che non possa essere un problema in quanto sperano che esca il perito di loro conoscenza che oltre a chiudere un occhio mi valuterà la casa il 25% in più rispetto al prezzo di vendita, questo per farmi avere un mutuo all'80% ma questo è un altro discorso...

    In conclusione: io del muretto allo stato attuale ne farei anche a meno in quanto porta via un bel po' di spazio ma cosa potrebbe comportare per entrambe le parti agire nel modo descritto?

    Ringrazio in anticipo quanti di Voi mi vorranno rispondere!
    Gloria
     
  2. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Se a te il muretto non interessa fai sistemare la planimetria in catasto a spese e cura del venditore. Molto importante che anche in comune tutto poi corrisponda. Meglio un tecnico da te incaricato per i controlli.

    Cosi' hai sicuramente zero problemi adesso (con il perito) e dopo (caso rivendita)
     
  3. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    O altrimenti fai ripristinare il muretto e poi lo butti giù dopo l atto di compravendita....
     
  4. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Se si tratta del classico muretto divisorio tra soggiorno e cucina/cucinino, direi che lasciare le cose come stanno è del tutto irrilevante ai fini della regolarità dell'immobile
     
    A Bagudi, Rosa1968 e elisabettam piace questo elemento.
  5. Ric87

    Ric87 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Io ho un problema simile... Io non ho intenzione di comprare la casa diversamente da come l'ho vista... I proprietari per farsi approvare la planimetria devono ripristinare necessariamente un muro per questione di illuminazione...
    Io quel muro non lo voglio, ora vedessero loro come venirne fuori...
     
  6. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    i proprietari cercano un altro acquirente.
    È una soluzione anche questa.

    Se non avete fatto compromessi o proposte puoi solo cercare di convincere tranquillamente i proprietari a sistemare la planimetria a catasto ed anche la rettifica urbanistica.

    la casa è dei proprietari e tu non hai firmato nulla, quindi ad oggi tu stai fuori da quell'appartamento.
    Loro possono quindi chiederti gentilmente di non disturbarli più finchè non cambi idea sul muro.

    Anche questa è una possibilità.
     
    A colpam e Bagudi piace questo messaggio.
  7. Ric87

    Ric87 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Io non sto disturbando nessuno figurati, loro si sono impegnati a modificare la planimetria prima del compromesso (che non è stato fatto). Ora si viene a scoprire che le modifiche che fecero non sono a norma urbanisticamente per una questione di illuminazione degli ambienti. Cosa dovrei fare io? Farmi andare bene una serie di stravolgimenti rispetto alla casa che ho visto?
     
  8. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il classico errore da proprietario,
    un muro in più od in meno cosa vuoi che sia (figurati se tengono in considerazione il rapporto aeroilluminante)

    Purtroppo tutti i nodi vengono al pettine ed adesso il proprietario si trova in imbarazzo per la promessa che non vuole/può mantenere. Penso che il geometra sarà più preciso in merito

    A questo punto o fai ricostruire un muro in cartongesso galleggiante e rogiti così, poi dopo fai quello che vuoi, oppure cerchi un'altra casa.

    Piccolo suggerimento.
    Se compri la casa goditela come piace a te ma quando vuoi rivenderla monta o dichiara l'esistenza di questo muro prima di mostrare la casa agli acquirenti.
     
    A colpam e Bagudi piace questo messaggio.
  9. Ric87

    Ric87 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Il problema difatti io non me lo pongo per l'immediato, ma per un'eventuale vendita futura... Ora io ho dei dubbi e dato che sei così gentile te li espongo

    1) Posso ritirarmi dalla compravendita? Ho diritto alla restituzione della caparra?
    2)L'agenzia chi la paga?

    Grazie
     
  10. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Aspetta,
    avete fatto un compromesso od una proposta?
    non l'ho letto nel tuo post iniziale..

    EDIT
    leggo ora nel tuo penultimo post = proposta
     
  11. Ric87

    Ric87 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Solo la proposta, nella quale abbiamo messo per iscritto che la parte venditrice si impegnava a modificare la planimetria prima del compromesso (anche perché io devo prendere un mutuo).
     
  12. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Bene,
    la proprietà ha ammesso di essere a conoscenza del problema e di doverlo risolvere.
    Se il tecnico del comune non permette di togliere quel muro allora l'avventato proprietario è in un bel pasticcio perchè ha promesso una cosa e non può mantenerla. (benedetto controllo preventivo ...)

    Parla con il proprietario e vedi di trovare un accordo bonario (per lui) perchè l'agente Immobiliare adesso non ha ancora maturato la sua provvigione essendo la proposta vincolata al mutuo.

    riassunto degli obblighi nella proposta:
    Il proprietario si è impegnato a sanare la situazione.
    tu ti sei impegnata a richiedere un mutuo (comunque vada, con o senza muro)
    L'agente aspetta la delibera del mutuo per sapere se ha diritto alla sua provvigione.
    la somma lasciata a deposito diventa caparra confirmatoria all'accettazione del mutuo

    soluzione 1

    situazione complicata:
    decidete di annullare la proposta, tu riprendi la tua caparra e decidete chi paga le provvigioni dell'agente che gli sono dovute in quanto tu hai annullato la richiesta mutuo a causa dell'impossibilità di rogitare da parte del proprietario. A mio avviso dovrebbe pagare il proprietario.

    Soluzione 2
    tu fai richiesta di perizia, hai ottemperato al tuo obbligo.
    In caso di perizia positiva se il proprietario non sana hai diritto al doppio della caparra + rimborso spese perizia + devi pagare l'agente immobiliare.
    in caso di perizia negativa (con i costi a carico tuo che se fossi nel proprietario ti rimborserei seduta stante) tutti a casa e nessuno paga l'agente immobiliare

    e in quest'ultimo caso l'agente immobiliare avrebbe da ridire qualcosa.. certo che se avesse controllato meglio prima :occhi_al_cielo:
     
  13. Ric87

    Ric87 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Aspetta, la proposta non era vincolata al mutuo... Era stato messo per iscritto che la planimetria dovesse essere modificata congruamente allo stato di fatto dell'immobile prima di procedere con il compromesso(perché altrimenti il perito potrebbe fare storie giustamente).

    In sostanza, io ad oggi ho una proposta accettata per una casa composta da soggiorno con angolo cottura/bagno/camera matrimoniale/2 camerette (come scritto nella proposta), ma la planimetria così non sarebbe a norma.

    Quindi mi è stato detto che per non avere problemi bisognerebbe modificare lo stato attuale ri-trasformando la casa in cucina/soggiorno/bagno/camera matrimoniale/cameretta.

    A me questa disposizione non piace, non ho comprato la casa così, bensì come l'ho vista. Sono nella ragione suppongo, o no?
     
  14. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ok
    Sei nella ragione

    la pubblicità e la proposta parlano chiaro:
    il proprietario si era impegnato ad effettuare dei cambiamenti.
    Se non ottempera al suo dovere risulta inadempiente = doppia caparra + la sua provvigione
    Tu incasseresti la doppia caparra e potresti chiedere la somma della tua provvigione come rimborso spese per l'inadempienza.

    L'agente ha comunque diritto alla mediazione.
     
  15. Ric87

    Ric87 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ho parlato con l'agente e mi ha detto che ho diritto a recedere dalla proposta e stasera ci incontreremo per vedere il da farsi. Quanto alla sua commissione, la chiedesse al venditore... Io non pago un agente che non si è preoccupato di proporre una casa "invendibile" così come la presentava...
     
    A Franco Taccori piace questo elemento.
  16. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Mi raccomando,
    Accordati con il proprietario e con il mediatore. In entrambi i casi in maniera scritta.

    E poi continua la ricerca..
     
  17. Ric87

    Ric87 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Il proprietario non ha potuto fare altro che constatare la sua mancanza e oggi restituirà l'assegno della caparra. Che formula potremmo usare per mettere tutto per iscritto?
     
  18. barbablu

    barbablu Membro Junior

    Privato Cittadino
    buongiorno a tutti sto vivendo in queste ore la stessa situazione peccato che è gia stato fatto il preliminare e manca no 5 giorni all' atto e non è stato fatto al'ggiornamento urbanistoco , come mi posso comportare ?
    Grazie
     
  19. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Come detto nell'altro 3D, si sposterà il rogito fino al verificarsi della condizione.

    Nel caso in cui ciò non accada, il proprietario è indampiente e deve darti il doppio della caparra più restituire gli acconti versati.
    Pagherai l'agente immobiliare, che ha svolto il suo lavoro, e poi potrai rifarti sul venditore per questa spesa.
     
  20. barbablu

    barbablu Membro Junior

    Privato Cittadino
    grazie bagudi
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina