• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

SaraT

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ciao a tutti.

A breve dovrò cercare casa così sto iniziando a informarmi sulle cose da sapere per affrontare l'acquisto in modo più consapevole.

Guardando video e articoli ho scoperto dell'esistenza della "planimetria comunale" - io conoscevo solo quella catastale - e dell'importanza che ha per valutare eventuali irregolarità dell'immobile.

Non mi sono chiare però alcune cose.

1- E' l'agente immobiliare che si incarica di verificare che vi sia corrispondenza fra lo stato dei luoghi e le due planimetrie - comunale e catastale - oppure spetta al compratore?

2- In ogni caso, chi può accedere a questa "planimetria comunale"? Solo il proprietario o chiunque?

Grazie per le risposte.
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
La planimetria comunale è la planimetria che correda il permesso/licenza edilizia presentato in Comune, necessario per poter costruire un immobile.
Senza permessi, l’immobile sarebbe del tutto abusivo.
Se invece è costruito in difformità al progetto presentato, o modificato in seguito, l’irregolarità potrebbe essere grave o meno, e non sempre sanabile (dipende appunto dal tipo di abuso).
Da qui l’importanza della verifica della documentazione edilizia, planimetria compresa.
1] non è compito dell’agente, anche se un agente serio può aver incaricato un tecnico per fare tutte le verifiche del caso. Ma non darlo assolutamente per scontato.
2] può accedere il proprietario, il suo tecnico o un suo delegato.
Può accedervi anche il promissario acquirente, mostrando il contratto preliminare.
Di solito si incarica un tecnico, perché la verifica potrebbe non essere alla portata di agente e privato cittadino, che non hanno le competenze necessarie.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Si. Anche il promissario acquirente è considerato soggetto meritevole di questa facoltà, perché è di suo interesse poter verificare ( di persona o tramite suo tecnico) , la situazione urbanistica dell’immobile promesso in vendita.
Quindi non ha bisogno di deleghe. Al Comune non possono impedirgli di vedere il fascicolo.
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino

brina82

Membro Senior
Professionista
Non si può definire promissario acquirente, e non ha diritto a fare accesso agli atti, se non con delega del venditore .

Ognuno si sceglie i suoi rischi 😉
Meglio verificare prima di firmare, naturalmente.
O , perlomeno, così ,a vedo io .
O sì dà una caparra piccolina, o meglio ancora contratto sospeso fino al controllo sulla regolarità urbanistica... Sempre se controparte accetta.
 

specialist

Membro Storico
Privato Cittadino
O sì dà una caparra piccolina, o meglio ancora contratto sospeso fino al controllo sulla regolarità urbanistica... Sempre se controparte accetta.
Certo, certo, e magari anche una sospensiva mutuo/capestro 100% di 18 mesi, il permesso di entrare prima del rogito con la nonna disabile, 3 figli, 4 cani e uno sconto del 30% perché dopo la casa fa schifo.
 
Ultima modifica:

cercocasa1

Membro Junior
Privato Cittadino
E se il preliminare non c'è? E se c'è, ma ormai ha versato 30mila euro di caparra?
Eh infatti...sempre qui casca l'asino...bisogna saperle le cose...e se nessuno te lo dice...poi come cavolo si fa? E pure il notaio da me interpellato...dice che la relazione tecnica serve solo prima del rogito... E da qui poi si capisce se l'AI lavora bene o no...O come dice sempre qualcuno...eh tanto ci deve pensare il venditore...Mah...il mondo è bello perché è vario...solo che poi il rischio è che ti devi tenere la casa difforme...e se te la vai a rivendere sono cavoli...
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
e se nessuno te lo dice...poi come cavolo si fa?
Se l'immobile ha abusi non sanabili, il promittente venditore è inadempiente ( ameno che il promissario acquirente voglia procedere ugualmente con l'acquisto).
Se ha ricevuto una caparra, dovrebbe rendere il doppio, o risarcire i danni.
Tra i danni risarcibili, c'è anche l'eventuale provvigione pagata.
Naturalmente, è sempre preferibile non arrivare a questo punto, e conoscere prima la situazione.
Purtroppo non sempre ci si riesce, quando si acquista.
 

cercocasa1

Membro Junior
Privato Cittadino
Se l'immobile ha abusi non sanabili, il promittente venditore è inadempiente ( ameno che il promissario acquirente voglia procedere ugualmente con l'acquisto).
Se ha ricevuto una caparra, dovrebbe rendere il doppio, o risarcire i danni.
Tra i danni risarcibili, c'è anche l'eventuale provvigione pagata.
Naturalmente, è sempre preferibile non arrivare a questo punto, e conoscere prima la situazione.
Purtroppo non sempre ci si riesce, quando si acquista.
Caspita Francesca...ti avessi conosciuta prima! Certo che l'AI con il quale avevo trattato io è stato proprio il massimo della scorrettezza...mah...buon pro gli faccia...
 

Curzio54

Membro Junior
Professionista
Ciao a tutti.

A breve dovrò cercare casa così sto iniziando a informarmi sulle cose da sapere per affrontare l'acquisto in modo più consapevole.

Guardando video e articoli ho scoperto dell'esistenza della "planimetria comunale" - io conoscevo solo quella catastale - e dell'importanza che ha per valutare eventuali irregolarità dell'immobile.

Non mi sono chiare però alcune cose.

1- E' l'agente immobiliare che si incarica di verificare che vi sia corrispondenza fra lo stato dei luoghi e le due planimetrie - comunale e catastale - oppure spetta al compratore?

2- In ogni caso, chi può accedere a questa "planimetria comunale"? Solo il proprietario o chiunque?

Grazie per le risposte.
Buonasera Sara. Le variabili, rispetto alle cautele per l'oggetto della Sua domanda, non sono poche.
Ad esempio, se si acquista dal costruttore, vi sono alcune importanti previsioni specifiche (D Lgs. 122/2005), in sede di preliminare.
Per gli immobili in condominio, poi, anche se non sono nuovi o in costruzione, è molto delicato l'aspetto della regolarità nella contribuzione alle spese di gestione, per cui spesso ''saltano fuori'' sorprese.
 

SaraT

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Può accedervi anche il promissario acquirente, mostrando il contratto preliminare.
Grazie infinite per la risposta così completa. Non mi è chiara una cosa: se io firmo un preliminare e poi scopro che l'immobile "è costruito in difformità al progetto presentato o comunque è stato modificato in seguito" ma l'abuso è sanabile, resto comunque vincolata alla proposta che ho fatto? E se fosse così, eventuali sanzioni più le spese per regolarizzare la situazione sarebbero a mio carico?
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Si. Anche il promissario acquirente è considerato soggetto meritevole di questa facoltà, perché è di suo interesse poter verificare ( di persona o tramite suo tecnico) , la situazione urbanistica dell’immobile promesso in vendita.
fra scusa, c'è qualche riferimento normativo al riguardo? Grazie.
 

Bastimento

Membro Storico
Privato Cittadino
Grazie infinite per la risposta così completa. Non mi è chiara una cosa: se io firmo un preliminare e poi scopro che l'immobile "è costruito in difformità al progetto presentato o comunque è stato modificato in seguito" ma l'abuso è sanabile, resto comunque vincolata alla proposta che ho fatto? E se fosse così, eventuali sanzioni più le spese per regolarizzare la situazione sarebbero a mio carico?
Un preliminare fatto bene, fa sottoscrivere al venditore che dovrà farsi carico di tutti gli oneri dovuti ad irregolarità, pena essere inadempiente
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
Non mi è chiara una cosa: se io firmo un preliminare e poi scopro che l'immobile "è costruito in difformità al progetto presentato o comunque è stato modificato in seguito" ma l'abuso è sanabile, resto comunque vincolata alla proposta che ho fatto?
Tu resteresti vincolata a comprare, ma il venditore dovrebbe sanare tutto a sua cura e spese, prima del rogito.
Naturalmente deve regolarizzare l'immobile per come l'hai visto e per come te lo ha promesso in vendita; cioè, se hai visto, ad esempio, soggiorno doppio con cucina a vista, e prima era soggiorno piu cucina abitabile, non basta ripristinare la situazione legittima tirando su una parete, deve sanare quello che ti ha fatto vedere e che tu hai deciso andasse bene per te (salvo accordi diversi tra le parti).
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Gian Franco Padovan ha scritto sul profilo di il Custode.
Cerco solo qualche iscritto che si serva dei vostri servizi per scambiare informazioni:
Buongiorno, c'è qualche iscritto che utilizza i servizi a pagamento proposti da questo portale visto che l'amministrazione non è in grado di aiutarmi.
non si possono comprare i crediti per acquistare i servizi come APE o Assicurazione o altro, se c'è qualche iscritto che può aiutarmi ve ne sarei grato,
grazie anticipatamente.
Gian Franco Padovan ha scritto sul profilo di francesca63.
Cerco solo qualche iscritto che si serva dei vostri servizi per scambiare informazioni:
Buongiorno, c'è qualche iscritto che utilizza i servizi a pagamento proposti da questo portale visto che l'amministrazione non è in grado di aiutarmi.
non si possono comprare i crediti per acquistare i servizi come APE o Assicurazione o altro, se c'è qualche iscritto che può aiutarmi ve ne sarei grato,
grazie anticipatamente.
Alto