1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Stefania Brancatelli

    Stefania Brancatelli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buonasera a tutti!
    Domanda: Come vi comportate nel caso in cui ci siano più proposte d'acquisto per lo stesso immobile?
     
  2. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Più proposte d'acquisto raccolte da uno stesso mediatore?
    Personalmente, da non esperto, darei la precedenza a quella più cospicua...

    Però è una bella fortuna ricevere tante proposte d'acquisto contemporaneamente su uno stesso immobile....
    E' un problema che tutti gli agenti immobiliari vorrebbero avere volentieri, credo.;)
     
  3. Matteo de Stasio

    Matteo de Stasio Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    vendo la casa più volte e me ne vado alle Maldive

    quella più produttiva e costruttiva nel rispetto del/i proponenti
     
    A Limpida piace questo elemento.
  4. Stefania Brancatelli

    Stefania Brancatelli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Partendo dal presupposto certo che siamo tenuti a prendere e presentare al venditore ogni proposta venga fatta, sia che venga presa dallo stesso mediatore o, nel caso di agenzia con più mediatori all' interno che possono prendere una proposta anche per l'immobile di un collega, da diversi mediatori.
    Non siamo noi a decidere a quale proposta dare precedenza!
    Il codice deontologico FIMAA, art.5 punto f, dice: Dopo aver stabilito le condizioni essenziali di una proposta di acquisto o di locazione, il Mediatore Associato è tenuto: 1) in caso di ricevimento di una proposta perfettamente conforme all'incarico a non raccogliere altre proposte fino all'esito della predetta proposta; 2) in caso di proposta inferiore a quanto previsto dall'incarico, ad informare il proponente che, qualora venissero raccolte altre proposte migliorative, è dovere del Mediatore sottoporre le stesse al venditore / locatore; in ogni caso il Mediatore Associato si obbliga a tenere le parti sempre al corrente dell'andamento delle trattative;
    La domanda diventa questa: Si va all'asta? Si comunicano gli importi ai vari proponenti? Come si evita di far pensare che sia un giochetto al rialzo?

    Aggiunto dopo 50 minuti :

    E' capitato diverse volte... Bello si ma, quando capita, qualcuno ci resta male per un motivo o per un altro.....
     
    A andrea boschini piace questo elemento.
  5. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Se il venditore vuole 100 ma un proponente offre 70 è logico che devo sottoporre l'offerta al venditore;
    ma trovo logico, pure, che possa entrare in gioco un proponente che offra 80 e di tale offerta devo darne parimenti conoscenza al venditore. E anche al primo proponete, per corretezza, che da quel momento esce dall'affare.
    Non vedo innescato il meccanismo dell' asta se alla fine la casa venga venduta per 80 o anche per 90, magari acquistata da un terzo proponente che entri in gioco successivamente al secondo.
    Nell'asta il bene ha un prezzo base di 100 ma poi il prezzo finale, di solito, è superiore se questa non va deserta.
    Se sbaglio correggetemi....


    Comunque, stasera cioccolata per tutti!!!!!!!!
     
  6. Stefania Brancatelli

    Stefania Brancatelli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io mediatore prendo oggi una proposta ad 80 ieri ne ho presa una a 75. Che faccio? So che quello a 75 arriverebbe ad 81 lo avverto che è stata presa una proposta ad 80? Metti caso il venditore non accetti nessuna delle due faccio fare controproposta ed avverto entrambi?
    E se propone di piu?
     
  7. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Beh, nel primo caso trovo corretto FAR VEDERE la proposta scritta di 80 a chi ha offerto 75 così fugo il suo sospetto che sia io a creare il giochetto del rialzo....
    Nel secondo caso, se il venditore fa una controproposta credo che sia giusto avvertire entrambi i proponenti.
    Magari uno accetta e l'altro no.
    Ma se accettano entrambi il prezzo controproposto?
     
  8. Stefania Brancatelli

    Stefania Brancatelli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
  9. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    A questo punto, uno dei due proponenti deve offrire di più....

    E qui, la capacità di gestione della situazione da parte dell' agente immobiliare deve essere totale.
    Capacità e controllo dei nervi!

    Ma mi sembra più un'ipotesi di scuola che reale...con questa crisi....
     
  10. Stefania Brancatelli

    Stefania Brancatelli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Si parliamo per assurdo in effetti, ma non del tutto....
    Qualche mese fa si presero tre proposte per un solo immobile e non fu semplice.
     
  11. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Si sorteggiò il fortunato assegnatario della casa? :p

    A Messina quali sono i prezzi medi delle case?
    Essendo città di mare, al centro di traffici commerciali e marittimi, non saranno tanto bassi...
    Ma a Roma i valori sono proprio assurdi soprattutto per le case di 50 - 60 -70 anni fa. Di bassa qualità costruttiva e di pessima manutenzione generale. Vengono venduti come gioielli.
    Ma, probabilmente, Roma è un caso a parte....:fico:
     
  12. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Personalmente, e lo faccio da sempre, non faccio sottoscrivere una proposta quando ho gia' una proposta sottoscritta in attesa di accettazione.
    La nostra modulistica prevede un incarico all'acquisto contestualmente alla sottoscrizione della proposta di acquisto.
    Ed avere conteporaneamente due incarichi all'acquisto non mi sembra deontologicamente corretto.
    Quindi a me non puo' certo capitare di avere contemporaneamente 2 proposte per lo stesso immobile.
    Sarebbe un cattivo servizio all'acquirente.
     
    A Limpida e andrea boschini piace questo messaggio.
  13. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Non so cosa dica a proposito il codice FIAIP ma Il codice deontologico FIMAA, (come sopra riportato dalla gentile mediatrice Brancatelli) art.5 punto f, dice: Dopo aver stabilito le condizioni essenziali di una proposta di acquisto o di locazione, il Mediatore Associato è tenuto: 1) in caso di ricevimento di una proposta perfettamente conforme all'incarico a non raccogliere altre proposte fino all'esito della predetta proposta; 2) in caso di proposta inferiore a quanto previsto dall'incarico, ad informare il proponente che, qualora venissero raccolte altre proposte migliorative, è dovere del Mediatore sottoporre le stesse al venditore / locatore; in ogni caso il Mediatore Associato si obbliga a tenere le parti sempre al corrente dell'andamento delle trattative.

    Quindi una pluralità di proposte d'acquisto su una medesima casa è un caso previsto e regolamentato.
    Quindi un caso che si può presentare nella quotidianità del lavoro del mediatore...
     
    A zenoni piace questo elemento.
  14. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Dipende ognuno di noi come opera !
    Come detto a me, con il mio modo di lavorare, non puo' capitare !

    Aggiunto dopo 7 minuti :

    Dimenticavo !
    Il Codice Deotologico FIAIP all'art.11 vieta di portare avanti contemporaneamente 2 trattative sullo stesso immobile.
    Come logico che sia nell'ambito della imparzialita' del mediatore.
     
  15. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Io non sono un operatore immobiliare.
    Ma immagino che, se un venditore desidera 100 per la sua casa e un compratore offre 100, è normale e corretto che io concluda l'affare a 100 e tolga la casa del mercato.
    Ma se raccolgo un offerta da 70 cosa faccio tolgo la casa dal mercato o la mantengo in vendita avvisando il proponente che una eventuale offerta da 90 lo metterà fuori gioco?
    Se il venditore vuole realizzare 100 non posso portagli un offerta da 70 se poi esiste una successiva da 90....
    Danneggerei gli interessi del propretario.

    In queste trattative tutti devono mettere le carte sul tavolo, non bisogna giocare sporco, tutti devono sapere le mosse degli altri,ma, poi, gli affari sono affari e deve essere preferito chi offre di più e non chi ha offerto per prima.

    Se su un immobile, raccolgo due proposte successive, ieri una da 70, oggi una da 90, perchè devo portare al propretario esclusivamente quella da 70?
    In questo modo sarei imparziale?
    Secondo me favorirei, in modo inusitato, il soggetto che ha offerto di meno e non quello che ha offerto di più.
     
  16. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ma io non sono un "battitore d'asta" !
    Se la richiesta e' cento e io raccolgo una proposta inferiore la sottopongo al venditore il quale puo' decidere liberamente di accettarla o meno.
    Se non la accetta si esaurisce il mio incarico all'acquisto verso il proponente e cerco di raccogliere un'altra proposta, e via dicendo.........:ok:
    Per me, e per FIAIP, cosi' e' corretto operare !
     
  17. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    E' questo il succo del problema come affermava la signora Brancatelli che ha proposto questa discussione.
    Evidentemente il codice FIMAA ammette che, in determinate condizioni e con tutte le cautele deontologiche del caso, l' Agenti Immobiliari si possa trasformare in un atipico "battitore d'asta" invece il codice di comportamento FIAIP non ammette ciò.

    In piena libertà di coscienza, ciascun mediatore può scegliere uno dei due modi di fare.
     
  18. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Certamente si, ciascuno e' libero di operare come meglio crede.
    La Fiaip ha queste regole deontologiche, la modulistica strutturata per operare in questo modo, ritenendolo piu' corretto di altri .
     
  19. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Cari colleghi usiamo il buon senso. Possiamo agire in modo corretto senza danneggiare le parti in causa.Conciliare gli interessi di acquirente e venditore e anche i nostri non è poi così difficile.
    Mi auguro e credo se lo augurino tutti i colleghi che situazioni del genere siano sempre più numerose ma ho forti dubbi in proposito.
     
  20. Matteo de Stasio

    Matteo de Stasio Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Tralasciando i vari codici che mi sembrano abbastanza scontati … succede sempre che un immobile ottenga più proposte ( verbali ) ma ovviamente si prende in considerazione ( scritta) quella più vicina alla richiesta del venditore . e sinceramente non mi è mai capitato di avere due proposte scritte nello stesso giorno,ora e con lo stesso prezzo . nell’ esempio di Graf c’è anche la risposta ieri 70 ( scritta) oggi 90 (Verbale) e normale che quella a 90 la spunterà dopo aver chiuso il discorso di quella di 70 . premetto che in tutti questi passaggi l’agente immobiliare capisce dove chiudere e con chi chiudere la trattativa .
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina