1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Verasa

    Verasa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera,
    con la presente desideravo chiedervi alcune informazioni in merito a questa situazione che vi descrivo
    Hanno venduto una casa dal valore commerciale di 140.000, il prezzo d' acquisto che risulta agli atti però è di 50.000,00 euro. Adesso la nuova parte acquirente desidera vendere quest' immobile per il valore reale cioè 140.000 euro, siccome non sono ancora passati 5 anni dall' acquisto deve pagare l' imposta sul valore aggiunto pari al 20 % sul guadagno e quindi su 90.000 euro. Mi chiedo, è possibile rettificare l' atto di vendita che ha fatto la parte venditrice inizialmente modificando il prezzo d' acquisto? e se si, quali sono le tasse che deve pagare?
    Desidero ricevere maggiori informazioni da alcuni esperti che possono fornire chiari suggerimenti.
    Ringrazio anticipatamente
    Saluti
    Verasa
     
  2. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se il nuovo proprietario (venditore) ha avuto la residenza e ha usato la casa come abitazione principale per più di metà del periodo di 5 anni, allora non deve pagare la plusvalenza. in caso contarrio si.:sorrisone:
    Ma come hanno fatto a dichiarare 50000 €uro!!:shock: Secondo me non è neanche il valore catastale:shock:
    Ma chi era il notaio????:rabbia:
     
  3. Verasa

    Verasa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La ringrazio per la sua pronta risposta.
    Saluti
    Verasa
     
  4. naralis

    naralis Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Buonasera,
    volevo chiedere un quesito un po' complesso circa la tassazione della eventuale plusvalenza.
    Situazione
    - l'01/01/2013 acquisto immobile come SECONDA CASA (con amico) al 50% (intestato a me) nel comune "X"
    - il giorno 01/02/2013 mio fratello mette residenza nell'immobile di cui sopra (
    PRECISAZIONE: io e mio fratello abbiamo dal 2011 residenze diverse (anche se abitiamo sotto lo stesso tetto)
    - SE VENDO AL 01/07/2013 pago o no tassa sulla plusvalenza??
    Il discorso della metà del tempo+1 gg si può sfruttare pure se la casa era abitazione principale di un familiare stretto?
    Ringrazio in anticipo a chi mi saprà rispondere
     
  5. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    si
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina