1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Cristina64

    Cristina64 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve, ho firmato un contratto con un'Agenzia il 1ottobre 2015 per la vendita del mio appartamento, dopo 30 giorni il mio appartamento non è stato ancora pubblicizzato da nessuna parte a detta dell'Agenzia sembra che la.mia planimetria non si trova al catasto stanno addirittura cercando l'agibilità del Palazzo, insomma Non riesco a capire bene quale siano i problemi.Vorrei sapere se è motivo di rescissione del contratto la mancata pubblicitá dell'appartamento se esiste un termine.
    Grazie
     
  2. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il contratto di mediazione e' a titolo oneroso.

    Quindi al mediatore spetta l'onere di porre in essere tutte quelle azioni finalizzate alla vendita.

    Generalmente, per "caricare" un immobile nel proprio circuito pubblicitario occorrono dai 2 ai 5 giorni.
    5 giorni, che e' un eternita', occorrono ad una agenzia di grandi dimensioni.
    Cio' puo' avvenire per l'elevata mole di immobili da inserire.

    Hai guardato se questa agenzia fa' pubblicita'...?
    Verificando che non sia un problema che riguarda il tuo alloggio, ma piuttosto piu' generale...?

    Io ritengo che abbiano scarse risorse economiche.

    La pubblicita' costa.
     
    A miciogatto piace questo elemento.
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Oppure, volendo essere positivi, se il tuo immobile ha problemi urbanistici, attendono la verifica ??
     
    A eldic, ab.qualcosa, Tobia e ad altre 4 persone piace questo elemento.
  4. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Neppure la mancanza di agibilita' potrebbe rendere inefficace la vendita.

    Recuperare schede e verificare le conformita' urbanistiche ed eventualmente sanarle e' onere del venditore.

    Va bene essere positivi ma buttare via un mese di incarico e' quantomeno sospetto.
     
    A alexbgd piace questo elemento.
  5. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Conosco agenzie che non fanno pubblicità sui portali e vendono ugualmente
     
    A Irene1 piace questo elemento.
  6. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    da acquirente preferisco un agente cosi, che prima di mettere in vendita l'immobile n incarico, verifica la fattibilità di vendita
     
    A Mil, dormiente, Avv Luigi Polidoro e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  7. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Pure io.

    Conosco di quelle che non hanno neppure un loro sito.

    Fanno vendere a quelle che hanno sito e pubblucita' sui portali

    Andiamo suvvia..

    Come dire che si fa' affari solo con la gente che si conosce.
     
    A alexbgd e miciogatto piace questo messaggio.
  8. pippo63

    pippo63 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Dipende dagli obblighi che loro hanno assunto sottoscrivendo il contratto; se nell'incarico è solo inserita una frase generica tipo " pubblicizzare utilizzando i mezzi ritenuti idonei" credo tu ti possa lamentare e niente più. Poi sta a te capire se stanno facendo flanella o se ci sono reali motivi che li rallentano.
     
  9. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io non ho mai sentito parlare di case che non si possono vendere.
     
    A alexbgd piace questo elemento.
  10. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Potrebbe essere come dice @Bagudi, e comunque la pubblicità nei siti nn sempre è l'unico modo per vendere, il consiglio che posso dare è di chiedere lumi all'agenzia, magari il problema è tecnico urbanistico oppure un modo diverso di lavorare.
     
  11. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il problema tecnico urbanistico si risolve.

    Solo la morte non si può risolvere.
     
    A alexbgd, Graf e specialist piace questo elemento.
  12. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Però posso vender l'immobile anche senza inserirlo nei siti e a volte è anche più veloce la vendita.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  13. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    io di certo tra una casa senza agibilità e una casa in regola preferisco la seconda.
    Ovvio che se poi trovi il dem...che si prende la casa cosi com'è , ovvio che tutto si può vendere , ma come ho detto è un dem.. XD
     
    A dormiente piace questo elemento.
  14. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Lo so, è per questo che molti acquirenti si lamentano delle modalità con cui lavorano alcuni mediatori.
    Ti faccio una domanda: se manca l'agibilità, ferma restando la commerciabilità del bene.... come ti regoli con il prezzo di vendita? non ritieni di dover conoscere questo aspetto, come tanti altri, per valutare la congruità della richiesta e per gestire l'incontro delle volontà fra acquirente e venditore?
    Un acquirente mediamente accorto potrebbe chiederti di visionare i documenti prima di fare la proposta: cosa gli rispondi? che non è lavoro tuo capire se stai vendendo una stalla oppure una casa?
     
    A Mil, ludovica83, dormiente e ad altre 5 persone piace questo elemento.
  15. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    benedetto u signor XD quello che dico sempre anche io, capisco che in sto periodo bisogna cercare di prendere piu incarichi possibili però almeno che siano commerciabili
     
    A Irene1 piace questo elemento.
  16. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Avvocato,

    Quando si vende ci si mette in condizioni di trasparenza.

    Sempre.

    Gia' dal primo contatto si espongono le carte, scoprendole, se non altro per non impiegare tempo in maniera sterile.

    In mancanza del fatidico certificato di agibilita' e se quando questo non si riesca a reperire in tempi brevi, come quando ad esempio vi e' una causa tra il condominio e l' impresa costruttrice, il prezzo va' rivisto in grave ribasso.

    Cio' perche' chi acquista deve farlo per contanti e per via del fatto che, molto difficilmente una banca finanzierebbe un immobile, sprovvisto di tale certificato.

    Qualora il venditore non accogliesse il sensibile ribasso, l'immobile va' tolto dal mercato, in attesa della propria sistemazione.

    Sempre che il venditore possa attenderne i lunghi tempi.

    Nello stesso momento rispondendo pure a @senya, come mi e' capitato nel recente passato, qualora un acquirente, acquisisca "sottoprezzo" un immobile privo del certificato di agibilita,' con risorse proprie, quando la vertenza giungera' alla propria sistemazione e quindi a rilascio avvenuto del certificato, l'acquirente si ritrovera' con un immobile "pulito" e pagato a prezzo stracciato.

    Se l'acquirente e' in condizione di attendere, altro che definirlo demente..

    Come ci confermera' l'avvocato infatti, le cause hanno si' un loro iter lungo, ma prima o poi pure queste trovano la loro fine.

    Basta avere le forze di attendere.
     
    Ultima modifica: 31 Ottobre 2015
  17. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    si coi tempi che corrono la gente aspetta eddaje su siamo seri
     
    A dormiente piace questo elemento.
  18. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ah!

    Scomodiamo la serietà oggi..

    Va bene.

    Quando intervengo sul forum, non argomento di questioni per sentito dire, oppure perchè ho letto qua e là qualcosa su internet, ma piuttosto per condizione di causa.

    Ovvero su pratiche che storicamente ho effettuato.

    Già da par mio, preferisco di gran lunga l'azione della pratica, piuttosto che la noiosa passività della teoria.

    A ciascuno il suo mestiere.

    Nella fattispecie, mi è capitato recentemente di alienare un immobile sprovvisto di certificato di agibilità.

    Immobile pagato tre anni prima ad euro 190K venduto oggi a 120K.

    Come si dice dalle tue parti, per ogni piede la scarpa giusta.

    Proprio per i tempi a cui tu stessa fai riferimento dicesi: bisogno di liquidità.

    Reperito l'acquirente per l'immobile in deficit di certificato, - pensa, in meno di due settimane - questi richiese un incontro con l'amministratore del condominio per avere tutto il dettaglio sull'acquisto in quel del condominio.

    Dopo alcuni giorni il cliente/acquirente mi contattò riferendomi che l'amministratore si negava ad ogni contatto.

    Chiamai allora l'amministratore, il quale sbalordendomi, mi venne a riferire che si negava al cliente acquirente, perchè ( forse pensando di favorire il venditore ) l'edificio si trovava senza agibilità e che quindi l'immobile non si poteva vendere.

    Mi scappò una sfuriata alla Vittorio Sgarbi, pur senza usare i noti aggettivi usati dal critico d'arte, ma che così bene calzavano al mio interlocutore:

    (Imbecille), è proprio per quello che il cliente lo compra!
    Fai il tuo mestiere e spiegagli per filo e per segno tutto quello che c'è da sapere e muoviti chedevofareilcompromesso. (capra)

    Esposto ciò, detto con molta serietà, ciascuno dovrebbe fare il proprio mestiere.
     
  19. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    e tu pensi che 1 caso sporadico dove trovi il cristiano che vuole fare l'affare che vuole aspettare, il tipo cheha bisogno di liquidità, e guarda caso grazie alla sfuriata hai ottenuto tutto?
    ripeto facciamo i seri. Ho lavorato per molti immobili senza agibilità (da qui la volontà di evitare di mettere in commercio prima delle dovute verifiche) e tutto sto gran c...non l'ho mai visto. Prima di tutto devi trovare la persona giusta che non ti fa storie sull'agibitlià, sui tempi che occorrono pr reperire i documenti (se si riesce a reperire) o altrimenti ti senti l'agente dire: "puoi anche dire al notaio che sei a conoscenza che non c'è l'agibilità a fronte di uno sconto"
    fermo restando che devi trovare una persona cash e senza mutuo, perchè si sa che se non reperisci documenti subito la banca non ti da il mutuo, qiondi il cerchio si restringe.
    Ora su un caso mi vieni a dire che è preferibile mettere in commercio sto tipo di immobile prima delle dovute verifiche, rispetto ad un immobile "sano e commercialmente vendibile?"
    ripeto facciamo i seri. Bisogna saperlo pur fare il proprio lavoro, non raccattare qualsiasi incarico, poi ti ritrovi famiglie che piangono ma tanto la provvigione l'hai ben che intascata
     
    A dormiente piace questo elemento.
  20. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    Giusto per rendere chiara la situazione. Non parlo pr sentito dire, in passato ho lavorato come coordinatrice presso un ufficio di mediazione creditizia che a sua volta collaborava con agenzia immobiliare. Sai perche sono andata via?era il tempo in cui nasceva l'obbligo per il mio capo di vendere il prodotto barclays con tutte le conseguenze che ne derivavano e io m sono sempre opposta, meglio un contratto in meno ma sapere d dormire su 100 cuscini. Beh inutile dire che il mio capo e agenti a seguito sono a spasso.
    Chiudo ot e riprendendo il tema del post, facci sapere se chiedi lumi riguardo l'immobile e relativa pubblicità
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina