1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Naive

    Naive Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti!
    Ho deciso, dopo anni di affitto, di acquistare la mia prima casa e, dopo mesi di ricerca, ho trovato un appartamento in una zona che mi piace ad un prezzo trattabile interessante.
    Vorrei quindi procedere a fare la proposta vincolata al mutuo il prima possibile.
    La casa è sul mercato tramite una agenzia immobiliare.

    Leggendo qua e là ho scoperto che tanta gente presenta la proposta fidandosi dell'agente e poi trovandosi in guai al momento del rogito.. quindi ho chiesto all'agente immobiliare una serie di informazioni.

    Volevo vedere gli ultimi due verbali di assemblea, conoscere il preventivo 2013 e consuntivo fatto in questo periodo, sapere se lo stabile andrà incontro a lavori straordinari (anche se a vederlo da fuori non sembra, ma non tutte le cose "si vedono" per forza).

    Ho chiesto inoltre di conoscere la situazione delle spese condominiali del venditore, o comunque di sapere se la casa è a posto in generale.

    Ho chiesto i dati catastali, per fare una visura ipotecaria per conto mio (per non trovarmi di fronte una casa con un'ipoteca magari messa da Esatri (ad una mia conoscente è accaduto).

    Tutto questo PRIMA di firmare la proposta e dare un'acconto.

    Ho esagerato?

    L'agente immobiliare prima ha minimizzato il tutto, dicendomi che potevo stare tranquilla perchè è tutto a posto,
    poi mi ha detto che assolutamente a queste cose ci pensano loro,
    poi mi ha detto che le visure e tutte le cose del caso vengono fatte dal notaio prima del rogito,
    dopo di che mi ha svolazzato davanti un preventivo 2011 e poi mi ha detto che comunque il verbale di assemblea è una cosa complicata, e "manco io ci capisco, quindi.."
    mi ha detto che non esiste che io faccia una visura prima della proposta e che tanto non ci farei niente
    e che, se in caso ci fossero delle cose che non vanno saranno sanate prima del rogito, o comunque mettendo la clausola che al rogito tutto deve essere in ordine e a posto io non rischierò niente.

    Premetto: non sono una persona benestante, è la prima volta che compro una casa, il mio obiettivo è "la casa per la vita".. non credo che farò ulteriori compravendite in futuro, sarà la casa dove invecchieremo e lasceremo ai figli (ovvio queste sono le intenzioni :) poi la vita è quel che è)..
    Sono totalmente ignorante in questione, ma quello che ho letto in giro mi fa sospettare che se io do un acconto "sulla fiducia", il venditore accetta, la banca mi accorda il mutuo e, quando vado al rogito, il tutto si ferma perchè ci sono delle cose che non vanno io perdo l'acconto (sì, è vero, posso andare da un avvocato ed intraprendere il lungo corso della legge.......) perdo la possibilità di comprare e anche il mutuo mi salta?..

    Come mi devo comportare?

    Ad intuito mi sembra che la casa alla fine sia a posto, ma è di proprietà di una signora anziana e il figlio è l'amministratore dei suoi beni.. io non ho idea di cosa significhi in termini di rischio e soprattutto mi fa stare molto più tranquilla avere una situazione limpida prima di impegnarmi.. voglio dire.. quando compro un paio di jeans li provo. e prima di comprare una macchina usata la provi e la fai vedere dal tuo meccanico per capire se è una fregatura o no..

    Ho bisogno davvero di consigli, vi ringrazio in anticipo!

     
    Ultima modifica di un moderatore: 31 Maggio 2014
  2. brizio75

    brizio75 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    bè se vuoi essere serena incarica un tecnico di fare tutte le ricerche del caso (ovviamente sotto compenso) quando alla fine ti dirà che è tutto ok acquisti senza problemi....il preventivo di un'assemblea oppure il verbale non è nulla di complicato anzi...ci sono le voci e le spese da sostenere cosa altro c'è da capire?
    e cmq ti serve il 2014 non il 2013 con quello 2011 non ci fai nulla...per concludere è lecito che tu chieda tutte queste cose e ci aggiungerei anche l'agibilità della palazzina tanto per essere sicuri... ;)
     
  3. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Tieni presente che una visura ipocatastale fatta mesi prima del rogito lascia il tempo che trova. .. facciamo un esempio... il giorno 15 di aprile fai la visura ed è tutto apposto, il giorno 7 di maggio iscrivono un ipoteca e tu lo saprai al rogito... chiariamo che comunque un'iscrizione ipotecaria non è chissà quale problema... una scocciatura ma si paga stornando dall' importo di acquisto... se vuoi avere una relativa tranquillità sottoscrivi una proposta nella quale devi inserire due condizioni principali : la regolarità tecnica ecc.ecc. e la sospensiva per il mutuo oltre le altre che riterrà opportuno dopo di che registrate e trascrivete la proposta così nessuno potrà accampamento diritti in seguito.
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  4. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Hai chiesto il minimo sindacale...... hi hi hi

    molto bene.......... chiedigli, cortesemente, di mettere per iscritto tutto e di firmare la dichiarazione, magari dettagliando quali tipi di ricerche ha fatto o si impegnerà a fare per verificare la regolarità dell' immobile ed escludere eventuali pregiudizievoli.....hi hi hi

    ah ah ah questa è bellissima....

    Domanda preliminare come stai a soldi? hai fatto bene i calcoli? Questa è la prima cosa da vedere........

    Smoker

    PS ricordati prima di firmare la proposta di far inserire clausola sospensiva che in caso di diniego del mutuo da parte della banca il contratto preliminare non si perfezionerà....
     
    Ultima modifica: 30 Maggio 2014
  5. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    prima di firmare il preliminare è opportuna.....

    Smoker
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Hai tutto il diritto di voler sapere come è messo l'immobile, ma puoi fare una proposta subordinata alla regolarità catastale ed urbanistica dell'immobile (il che ti consentirà di far fare le verifiche tramite un tuo tecnico prima del preliminare), alla mancanza di ipoteche al momento del rogito e all'accettazione del mutuo.
    In questo modo puoi ottenere il diritto di fare le verifiche, fermo restando quello che ti ha detto Studiopci sulle ipoteche.

    Ovviamente da verificare, ma in ogni caso sono da rifare prima del rogito e, in questo caso, se ne occuperà il notaio.
     
  7. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Tutto quello che hai chiesto è assolutamente leggittimo.

    Tuttavia prima è sempre opportuno "andare d'accordo" quanto meno a grandi linee con il proprietario sulla questione prezzo e anche sulla sospensiva mutuo.
    Ricordo che quest'ultima è una condizione "di cortesia" che parte venditrice può concedere o meno.
    Reperire la provvista x l'acquisto è onere del proponente.

    Se questa non è concessa, o non si raggiunge l'accordo prezzo, che ti frega di sapere le questioni condominiali altrui o peggio le loro situazioni debitorie?

    Capisci che se stessi comprando "sul serio" un qualsiasi proprietario corre a fornirti quanto hai richiesto.
    Perchè..? Perchè così può incassare i tuoi soldi relativi all'acconto.
    Ma con una sospensiva sul mutuo l'acquisto e del tipo seguente:
    " se mi danno i soldi " compro se no non compro.


    A queste condizioni anche parte venditrice allora dovrebbe farti una BELLA "radiografia" sulla tua situazione debitoria presente e passata....
    Richiedere i tuoi movimenti bancari degli ultimi sei mesi e o verificare sei hai pagato i bollettini postali x l'acquisto delle pentole.... redditi etc...

    Esattamente come ti richiederà l'istituto di credito al quale ti rivolgerai per accedere al finanziamento.

    Questo premesso, quando si acquista una casa si procede per gradi ed in ordine cronologico;

    Questo x non "perdere di vista" i vari punti salienti e o note dolenti che potrebbero materializzarsi cammin facendo durante l'acquisto.


    Quando vi sono dubbi su un punto "scavi" fino a quando sei soddisfatta e non te ne occupi più perchè hai già fatto.
    Dopodichè passi al punto successivo.

    Quindi:

    1) verifica delle caratteristiche e bontà del bene x le proprie esigenze e stato di manutenzione.

    2) accordo sul prezzo - acconti - sospensive etc.

    3) parlare con l'amministratore.

    4) visure ipocatastali e personali dei proprietari del bene e spese di trasferimento.

    Il mio consiglio (che è quello che dò sempre ai miei clienti) è quello di farti autorizzare ad una chiacchierata approfondita e preventiva con l'amministratore del condominio.
    Egli è l'unico interlocutore idoneo che può rispondere alle tue domande sul condominio senza avere nessun interesse nè passato, nè presente, nè futuro.

    Il proprietario deve dare il benestare perchè c'è la privacy.

    Per le prescrizioni pregiudizievoli, le visure e per tutto quanto ti possa mettere in garanzia per l'acquisto della tua casa, incarica il notaio.
    Quando rogiterai sarà compreso nel prezzo!
    Questi è scelto da parte acquirente proprio per questo motivo.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 30 Maggio 2014
    A francesca7 piace questo elemento.
  8. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    in termini di rischi e problemi bisognerebbe vedere che tipo di amministratore è il figlio: di fatto, ma la madre è capace di intendere e di volere..... amministratore nominato dal giudice, quindi, per vendere, bisognerà fare idoena istanza al tribunale.....etc. ... sicuramente nel secondo caso si allungheranno i tempi, con il rischio che il giudice possa anche non concedere il nulla osta....

    Smoker

    PS l' agente dovrebbe sapere queste cose relative allo stato di capacità della signora... in fin dei conti ha preso l' incarico di vendere....
     
    A studiopci piace questo elemento.
  9. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare

    Fasciarsi la testa prima del dolore.

    Repley:

    Se non vanno d'accordo sul prezzo che gle frega sapere che tipo di amministratore è il figlio?


    ..Ma Cosa vuoi istanziartribunalizzare....
     
  10. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Augurissimi="smoker, post: 386303, member: 5814"]in termini di rischi e problemi bisognerebbe vedere che tipo di amministratore è il figlio: di fatto, ma la madre è capace di intendere e di volere..... amministratore nominato dal giudice, quindi, per vendere, bisognerà fare idoena istanza al tribunale.....etc. ... sicuramente nel secondo caso si allungheranno i tempi, con il rischio che il giudice possa anche non concedere il nulla osta....

    Smoker

    PS l' agente dovrebbe sapere queste cose relative allo stato di capacità della signora... in fin dei conti ha preso l' incarico di vendere....[/quote]
    Auguri
     
  11. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Come ti accordi sul prezzo se non conosci neppure i poteri dell' amministratore?

    Smoker
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina