• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Agape

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ok, qualcuno dirà "ma questo cosa sta facendo?"

Nulla...sto cercando casa e sto valutando ogni singola opzione..
Oltre agli appartamenti e ville visionate con le agenzie immobiliari, stiamo valutando anche l'acquisto direttamente dal costruttore..

Forse la sezione è sbagliata, se è così comincio già con chiedervi scusa, ma volevo verificare con voi se le valutazioni riguardo le spese "EXTRA" (tasse, notaio, banche, etc.) sono corrette:

Ipotesi Privato:
Spese Agenzie (mediamente tra il 3-4% sul prezzo d'acquisto)
Spese imposte di registro al 2-9% (agevolazioni o non agevolazioni prima casa) sul valore catastale
Imposta ipotecaria (50€)
Imposta catastale (50€)
Spese Notaio Rogito
Spese Notaio Mutuo
Spese Bancarie per Mutuo (perito, etc.)
Anticipo per Mutuo
Mutuo Mensile


Ipotesi Costruttore:
Acquistiamo casa dal costruttore
IVA al 4-10% sul prezzo d'acquisto (no valore catastale)
Imposta di Registro (200€)
Imposta ipotecaria (200€)
Imposta catastale (200€)
Imposta di Bollo (230€)
Tassa ipotecaria (90€)
Spese Notaio Rogito
Acconto al Costruttore
Mutuo (ereditato da costruttore?)


Detto ciò, se non manca nulla ipotizzo di voler comprare un immobile da 200.000€ con rendita catastale di 500€.
:sorrisone:


Acquisto casa 200.000€ da privato:

Spese Agenzia 3% su 200.000€: 6.000€
Imposta di registro seconda casa:
Valore catastale = 126 x 500 = 63.000€ , di cui il 9%: 5.670€
Imposta ipotecaria: 50€
Imposta catastale: 50€
Spese Notaio Rogito (ipotesi max): 3.000€
Spese Notaio Mutuo (ipotesi max): 2.500€
Spese Bancarie per Mutuo (ipotesi): 1.750€

Totale 19.020€



Acquisto casa 200.000€ da costruttore:

IVA seconda casa 10% su 200.000€: 20.000€
Imposta di Registro: 200€
Imposta ipotecaria: 200€
Imposta catastale: 200€
Imposta di Bollo: 230€
Tassa ipotecaria: 90€
Spese Notaio Rogito (ipotesi max): 3.000€

Totale 23.920€



Se non ho dimenticato qualche voce tra gli "extra", praticamente l'acquisto di un immobile direttamente dal costruttore ha un 25% di spese extra in più o sbaglio?
Se ho letto bene, però, l'IVA è detraibile fino al 50% e viene restituita in 10 anni...vero? è ancora valido? o vale solo per l'IVA al 4% con le agevolazioni prima casa?
 

Agape

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Perchè ipotizzi un acquisto come seconda casa ?
Perchè purtroppo in passato ho usufruito già delle agevolazioni prima casa...ero troppo giovane per decidere in realtà, ma i miei comprarono una casa intestata a me e mio fratello..poi nel tempo io ho cambiato residenza, la casa è si tanto lontana ma ancora intestata a noi e sull'atto d'acquisto vi è l'indicazione che ne abbiamo usufruito
 

Giuseppe Di Massa

Membro Senior
Agente Immobiliare
Ok, qualcuno dirà "ma questo cosa sta facendo?"

Nulla...sto cercando casa e sto valutando ogni singola opzione..
Oltre agli appartamenti e ville visionate con le agenzie immobiliari, stiamo valutando anche l'acquisto direttamente dal costruttore..

Forse la sezione è sbagliata, se è così comincio già con chiedervi scusa, ma volevo verificare con voi se le valutazioni riguardo le spese "EXTRA" (tasse, notaio, banche, etc.) sono corrette:

Ipotesi Privato:
Spese Agenzie (mediamente tra il 3-4% sul prezzo d'acquisto)
Spese imposte di registro al 2-9% (agevolazioni o non agevolazioni prima casa) sul valore catastale
Imposta ipotecaria (50€)
Imposta catastale (50€)
Spese Notaio Rogito
Spese Notaio Mutuo
Spese Bancarie per Mutuo (perito, etc.)
Anticipo per Mutuo
Mutuo Mensile


Ipotesi Costruttore:
Acquistiamo casa dal costruttore
IVA al 4-10% sul prezzo d'acquisto (no valore catastale)
Imposta di Registro (200€)
Imposta ipotecaria (200€)
Imposta catastale (200€)
Imposta di Bollo (230€)
Tassa ipotecaria (90€)
Spese Notaio Rogito
Acconto al Costruttore
Mutuo (ereditato da costruttore?)


Detto ciò, se non manca nulla ipotizzo di voler comprare un immobile da 200.000€ con rendita catastale di 500€.
:sorrisone:


Acquisto casa 200.000€ da privato:

Spese Agenzia 3% su 200.000€: 6.000€
Imposta di registro seconda casa:
Valore catastale = 126 x 500 = 63.000€ , di cui il 9%: 5.670€
Imposta ipotecaria: 50€
Imposta catastale: 50€
Spese Notaio Rogito (ipotesi max): 3.000€
Spese Notaio Mutuo (ipotesi max): 2.500€
Spese Bancarie per Mutuo (ipotesi): 1.750€

Totale 19.020€



Acquisto casa 200.000€ da costruttore:

IVA seconda casa 10% su 200.000€: 20.000€
Imposta di Registro: 200€
Imposta ipotecaria: 200€
Imposta catastale: 200€
Imposta di Bollo: 230€
Tassa ipotecaria: 90€
Spese Notaio Rogito (ipotesi max): 3.000€

Totale 23.920€



Se non ho dimenticato qualche voce tra gli "extra", praticamente l'acquisto di un immobile direttamente dal costruttore ha un 25% di spese extra in più o sbaglio?
Se ho letto bene, però, l'IVA è detraibile fino al 50% e viene restituita in 10 anni...vero? è ancora valido? o vale solo per l'IVA al 4% con le agevolazioni prima casa?
Nella'cquisto senza agenzia segna 5000 euro per causa civile, almeno quelle veloci. Lo dico perchè l'acquisto da privato/impresa senza la tutela dell'agenzia costa a volte più della mediaizone, aggiungi anche 1 oppure 2% di spese di frazionament
Ok, qualcuno dirà "ma questo cosa sta facendo?"

Nulla...sto cercando casa e sto valutando ogni singola opzione..
Oltre agli appartamenti e ville visionate con le agenzie immobiliari, stiamo valutando anche l'acquisto direttamente dal costruttore..

Forse la sezione è sbagliata, se è così comincio già con chiedervi scusa, ma volevo verificare con voi se le valutazioni riguardo le spese "EXTRA" (tasse, notaio, banche, etc.) sono corrette:

Ipotesi Privato:
Spese Agenzie (mediamente tra il 3-4% sul prezzo d'acquisto)
Spese imposte di registro al 2-9% (agevolazioni o non agevolazioni prima casa) sul valore catastale
Imposta ipotecaria (50€)
Imposta catastale (50€)
Spese Notaio Rogito
Spese Notaio Mutuo
Spese Bancarie per Mutuo (perito, etc.)
Anticipo per Mutuo
Mutuo Mensile


Ipotesi Costruttore:
Acquistiamo casa dal costruttore
IVA al 4-10% sul prezzo d'acquisto (no valore catastale)
Imposta di Registro (200€)
Imposta ipotecaria (200€)
Imposta catastale (200€)
Imposta di Bollo (230€)
Tassa ipotecaria (90€)
Spese Notaio Rogito
Acconto al Costruttore
Mutuo (ereditato da costruttore?)


Detto ciò, se non manca nulla ipotizzo di voler comprare un immobile da 200.000€ con rendita catastale di 500€.
:sorrisone:


Acquisto casa 200.000€ da privato:

Spese Agenzia 3% su 200.000€: 6.000€
Imposta di registro seconda casa:
Valore catastale = 126 x 500 = 63.000€ , di cui il 9%: 5.670€
Imposta ipotecaria: 50€
Imposta catastale: 50€
Spese Notaio Rogito (ipotesi max): 3.000€
Spese Notaio Mutuo (ipotesi max): 2.500€
Spese Bancarie per Mutuo (ipotesi): 1.750€

Totale 19.020€



Acquisto casa 200.000€ da costruttore:

IVA seconda casa 10% su 200.000€: 20.000€
Imposta di Registro: 200€
Imposta ipotecaria: 200€
Imposta catastale: 200€
Imposta di Bollo: 230€
Tassa ipotecaria: 90€
Spese Notaio Rogito (ipotesi max): 3.000€

Totale 23.920€



Se non ho dimenticato qualche voce tra gli "extra", praticamente l'acquisto di un immobile direttamente dal costruttore ha un 25% di spese extra in più o sbaglio?
Se ho letto bene, però, l'IVA è detraibile fino al 50% e viene restituita in 10 anni...vero? è ancora valido? o vale solo per l'IVA al 4% con le agevolazioni prima casa?
Da privato e costruttore aggiungi quanto potrebbe costarti di causa civile, costi occulti, spese per incomprensioni, informazioni nascoste ecc, trattare con la contro parte lasciandole in mano dei soldi mi sembra pericoloso.
 

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Mah....domanda senza senso come non avrebbe senso nessuna risposta...

Premesso che, a parte la spesa per la mediazione, TUTTE le altre sono identiche (mica cambiano tasse/notaio/ecc a seconda se usi o meno un intermediario)

Beh....forse facendo fare X rogiti al mio Notaio di fiducia ti faccio risparmiare qualcosa di parcella rispetto al tuo di Notaio (che magari manco c'hai)

Il resto è matematica spicciola: X + Provvigione o Y senza provvigione

dove X è quello che io riesco a farti spendere per comprare e Y quello che il costruttore o il privato ti convincerebbe a spendere

e ti assicuro che X e Y sono spesso 2 cifre abbastanza distanti per farmi pagare il mio lavoro...
 

Agape

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Non ho capito perché questo post ha in qualche modo urtato la sensibilità di qualcuno...almeno dalle risposte ricevute così mi è sembrato..

Comunque non è vero che comprare direttamente dal costruttore rispetto ad un'acquisto con intermediario, varia solo la quota dell'intermediario...mi sembra un modo banale ed eccessivamente superficiale di affrontare la cosa.
Ci sono imposte diverse per fare un esempio...
Quello che mi chiedevo è se ho dimenticato qualcosa nell'elenco delle spese extra per l'acquisto di una casa.

Infine... perché in un modo o nell'altro dovrebbe per forza finire con una causa civile? E questo lo chiedo a Giuseppe che mi ha dato la sensazione che l'acquisto della casa debba per forza di cose prevedere degli imprevisti , esso sia da agenzia o da costruttore...ragioniamo in una situazione standard senza imprevisti
 

Agape

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ah scusate, ovviamente nel post originale mi sono espresso male in quanto per privato non intendo direttamente dal venditore, ma l'acquisto attraverso una agenzia..
Credo che l'errore sia evidente dal fatto che ho inserito il 3 o 4% che di solito una agenzia prende dal compratore
 

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Ci sono imposte diverse per fare un esempio...
Scusami...ma tu credi realmente che la tassazione sugli acquisti immobiliari, cambi se usi un intermediario o meno? Rileggi il mio post che è la risposta che cerchi... Ripeto che cambi solo la spesa dell'intermediario e che però non è detto che lo stesso intermediario riesca a farti risparmiare sul prezzo d'acquisto più di quanto pagato a lui

Altro discorso è poi avere qualcuno che ti può evitare di fare errori imperdonabili nelle varie fasi dell'acquisto stesso...
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Scusami...ma tu credi realmente che la tassazione sugli acquisti immobiliari, cambi se usi un intermediario o meno?
Mi pare che si riferisse alla differenza di imposte comprando da privato o da impresa costruttrice.
Ovviamente cambia la tassazione, in un caso imposta con base imponibile il valore catastale, nell'altro IVA con imponibile il prezzo dichiarato.

A me pare che i conti siano più o meno corretti.
Anche se , onestamente, mi pare che manchi un riferimento ai maggiori costi per un mutuo seconda casa, la quantità maggiore di denaro che si deve avere da parte nel caso acquisto da costruttore ( per l'IVA, più alta), e le eventuali spese aggiuntive per allacciamenti o altro .

Però , in definitiva, quello che dovrebbe essere importante per la scelta è che la casa sia adatta , e alla portata.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
A me pare che i conti siano più o meno corretti.
Anche se , onestamente, mi pare che manchi un riferimento ai maggiori costi per un mutuo seconda casa, la quantità maggiore di denaro che si deve avere da parte nel caso acquisto da costruttore ( per l'IVA, più alta)
E sì, più o meno sono quelli.

Con riferimento al mutuo, l'imposta sostitutiva sul mutuo è del 2% rispetto all'importo, in caso di seconda casa, altrimenti, molto meno (mi pare lo 0,25%).

Quindi per esempio su 150k di mutuo occorre considerare anche questi ulteriori 3k.

Nella'cquisto senza agenzia segna 5000 euro per causa civile, almeno quelle veloci. Lo dico perchè l'acquisto da privato/impresa senza la tutela dell'agenzia costa a volte più della mediaizone, aggiungi anche 1 oppure 2% di spese di frazionament

Da privato e costruttore aggiungi quanto potrebbe costarti di causa civile, costi occulti, spese per incomprensioni, informazioni nascoste ecc, trattare con la contro parte lasciandole in mano dei soldi mi sembra pericoloso.
Perchè dici questo?
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
E' anche ovvio e da considerare nell'acquisto di un immobile che, acquistando un usato e ristrutturandolo, anche facendo una ristrutturazione super, ti trovi comunque un palazzo vecchio che può darti problemi e spese e che, rivendendolo, non ti assicura di riprendere quello che hai speso...

Il nuovo lo paghi di più, a livello di imposte (purtroppo, e sarebbe ora che le cose cambiassero...), ma ti assicuri un prodotto antisismico, con coibentazioni moderne e ultraefficienti, in classe energetica alta e con scarse spese a livello di manutenzioni starordinarie...
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Quello che mi chiedevo è se ho dimenticato qualcosa nell'elenco delle spese extra per l'acquisto di una casa.
- Per quanto riguarda il 3% - 4% dell'agenzia, ti sei dimenticato di aggiungere il 22% cioè l'IVA. Non è la stessa cosa pagare 6.000 Euro senza IVA, o 7.320 Euro IVA compresa. Qualora non sia espressamente specificato dall'agente con la dicitura "IVA inclusa", L'IVA S'INTENDERA' ESCLUSA. Dire "3% oltre IVA" significa che la provvigione è pari al 3%, e al risultato devi aggiungere il 22% d'IVA.

- Normalmente un appartamento è inserito in un contesto condominiale. Specialmente per le nuove costruzioni, viene chiesta la costituzione di un FONDO CONDOMINIALE, alimentato da ogni condomino in base ai suoi MILLESIMI DI PROPRIETA'. Nel mio caso, ad esempio, avendo 104 millesimi, nel 1999 mi chiesero 4.000 Lire per ogni millesimo, pari a 4.000 * 104 = 416.000 Lire che oggi sarebbero 214,85 Euro.
 

Agape

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
- Per quanto riguarda il 3% - 4% dell'agenzia, ti sei dimenticato di aggiungere il 22% cioè l'IVA. Non è la stessa cosa pagare 6.000 Euro senza IVA, o 7.320 Euro IVA compresa. Qualora non sia espressamente specificato dall'agente con la dicitura "IVA inclusa", L'IVA S'INTENDERA' ESCLUSA. Dire "3% oltre IVA" significa che la provvigione è pari al 3%, e al risultato devi aggiungere il 22% d'IVA.

- Normalmente un appartamento è inserito in un contesto condominiale. Specialmente per le nuove costruzioni, viene chiesta la costituzione di un FONDO CONDOMINIALE, alimentato da ogni condomino in base ai suoi MILLESIMI DI PROPRIETA'. Nel mio caso, ad esempio, avendo 104 millesimi, nel 1999 mi chiesero 4.000 Lire per ogni millesimo, pari a 4.000 * 104 = 416.000 Lire che oggi sarebbero 214,85 Euro.
Ti ringrazio per la precisazione ...in effetti avevo sempre stupidamente dato per scontato che la provvigione indicata dalle agenzie, verbalmente, fossero sempre IVA inclusa...
 

sgaravagli

Membro Attivo
Agente Immobiliare
domanda: hai fatto i conti tra comprare casa nuova o usata bravissimo conosci la teoria sulle tasse!!! sul nuovo tuttavia non hai considerato la parcella dell'agenzia!! perchè? la domanda che devi farti è cosa vuoi comprare...... immagino che la casa ti serva come abitazione e non come investimento........giusto?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buon giorno, per cortesia Vi scrivo per avere delle informazioni, ovvero l'amministratore di condominio può anche avere un'agenzia immobiliare? Ho trovato risposte molto contrastanti. Grazie
Alto