1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gtgt

    gtgt Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve,
    ho sottoscritto una proposta di acquisto che è stata accettata.
    Sia il proprietario che l’agenzia (in DUE diverse occasioni) mi avevano riferito che le spese condominiali erano intorno ai 1400 euro annui.
    Dovremo firmare il compromesso la prossima settimana.
    Ora ho scoperto, parlando con l’amministratore, che le spese sono circa 900/1000 euro in più all’anno.
    Conoscendo questa cifra non avrei MAI fatto neanche la proposta d’acquisto.
    Ho proposto una compensazione di 3000 euro all’agenzia (eventualmente da dividere a metà con il proprietario), che ha rifiutato, ma mi ha detto che proverà a proporla al proprietario, poiché è lui che ha comunicato il dato errato.
    Se anche il proprietario rifiuta, cosa accadrebbe se non proseguo con il compromesso?
    In base all’art. 1427 e segg. del c.c. il consenso sulla proposta di acquisto è viziato da errore, quindi lo stesso contratto sarebbe annullabile e io non dovrei nulla né all’agenzia, né al venditore che mi dovrebbe restituire anche l’assegno lasciato in cauzione.
    E’ esatto?

    Grazie mille
     
  2. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E' sempre difficile in queste situazioni, dato che tutte le informazioni sono fornite in maniera verbale e "verba volant".
    Prima di infilarti in una causa legale cercate di riunirvi e parlatene.
    Il contratto è sicuramente annullabile per errate indicazioni fornite.
     
  3. gtgt

    gtgt Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ti ringrazio per la risposta.

    In effetti, arrivare a un accordo è proprio quello che ho cercato di fare prima con l'agenzia e, da domani, con il venditore.

    Una domanda: è dovere dell'agente immobiliare verificare il dato sulle spese immobiliari (e altre voci) o può semplicemente starsene alla parola del venditore, dando adito (come nel mio caso) ad ampi svarioni che potrebbero comportare l'annullamento di tutta la trattativa?

    All'agenzia mi hanno detto che, se proprio volevo, avrei dovuto fare includere il dato sulle spese immobiliari nella proposta di acquisto e che avrei dovuto informarmi con l'amministratore prima per scoprire l'errore... (dopo che sia proprietario, che agenzia mi avevano dichairato lo stesso dato).

    Ciao e grazie
     
  4. Sandro 7942

    Sandro 7942 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Più che di svarione parlerei di furbata... Quantomeno del proprietario...

    Siamo sempre più su un discorso di etica professionale piuttosto che di obbligo quando si tratta di verifiche di queste spese...

    Non sarebbe obbligata l'agenzia, ma visto che ci vuole davvero poco a contattare un amministratore e a richiedere le spese di competenza del tale alloggio.... L'agenzia DOVREBBE avere il buonsenso di verificarle lo stesso.

    Consiglio: cerca di mediare la cosa il più possibile, ma nel mentre cerca di contattare l'amministratore e verifica che il proprietario attuale abbia assolto tutti i pagamenti delle spese condominiali, senza lasciare nulla in sospeso!
     
    A acquirente piace questo elemento.
  5. Antonio Tedesco

    Antonio Tedesco Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Purtroppo sono cose che capitano ed a volte sfuggono (chi lavora...sbaglia).
    In un caso identico, ho messo daccordo le volontà delle parti, proponendo uno sconto sul valore dell'immobile,
    per la precisione, ho compensato i 10 anni successivi del surplus delle spese condominiali con il prezzo dell'immobile e la cosa
    si é chiusa così, con il semplice buon senso.

    Verifica solo che quelle che ti hanno comunicato siano le spese ordinarie mentre quelle che ti ha comunicato l'amministratore non siano
    comprensive anche di spese straordinarie, a volte potrebbe esserci una discordanza, e queste ultime (che non sono fisse) potrebbero magari
    capitare una volta ogni tot anni.

    Buon senso... e (se l'immobile ti interessa) buona conclusione!

    Saluti.
     
    A acquirente piace questo elemento.
  6. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    IN effetti è una situazione complessa perchè l hanno detto verbalmente e dovresti avere testimoni che abbiano sentito le spese originare.

    Ti è stata comunicata ufficialmente l'accettazoine della proposta di acquisto??

    Se nò è l unica strada che hai per tirarti indietro, cioè mandare un fax dove indichi che ti sei accorto della discrepanza deti dati forniti in merito alle spese condominiali.
    Se ti hanno comunicato l'accettazione in modo formale.......la vedo dura.

    MI spiace per il collega, io di solito controllo le spese condominiali.

    Quoto ugolupo, controlla che non ci siano le straordinaire di mezzo.

    Ciao.
     
    A acquirente piace questo elemento.
  7. gtgt

    gtgt Membro Attivo

    Privato Cittadino
    E' proprio quello che ho cercato di fare anch'io. Ho proposto una compensazione pari a 4 anni del surplus.

    Le spese condominiali sono quelle ordinarie (mi sono fatto dire dall'amministratore anche gli importi dei 2 esercizi precedenti e corrispondono grosso modo con quelle di quest'anno).

    Mi ero fidato dato che in due (proprietario e agente) mi avevano confermato lo stesso dato. Anzi, l'agente mi aveva anche detto che aveva recentemente venduto un immobile nello stesso stabile e che si ricordava che le spese erano più o meno le stesse di quelle dichiarate (ed errate).

    Meno male che ho contattato l'amministratore prima del preliminare (ma solo per caso perché volevo sapere dell'installazione della parabola e del condizionatore).

    Non avrei mai preso in considerazione una casa con spese condominiali così alte... Ora mi sento legato, ma almeno che mi diano una contropartita economica.

    Grazie a tutti
     
  8. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    L'agente immobiliare è responsabile dell'accaduto, perche gli sono pervenute dal venditore notizie false sulle spese condominiali. Quindi penso proprio che all'agenzia sia dovuta la provvigione pattuita da entrambe le parti e che se vuoi puoi fare in seguito causa al venditore, ma questo solo se evete indicato sulla proposta l'ammontare delle spese condominiali, alrimenti mi dispiace per te.
    In bocca al lupo.
     
  9. gio10372

    gio10372 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Scusate , l'agente immobiliare NON è responsabile...
     
  10. rosannadelprincipe

    rosannadelprincipe Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti,
    vorrei sapere per cortesia cosa s'intende per accettazione di una proposta di acquisto in modo formale. Per esempio, è valida una proposta formulata dall'acquirente, firmata dallo stesso e controfirmata alla stessa data dal venditore?
    Grazie
    Saluti
     
  11. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Si certo è valida.Deve essere formalizzata l'avvenuta accettazione all'acquirente tramite raccomandata A/R.
     
    A acquirente piace questo elemento.
  12. rosannadelprincipe

    rosannadelprincipe Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ....e se al proponente acquirente non è stata mandata nessuno racc.ar, ma il venditore ha firmato la proposta di acquisto e gli è stata consegnata una copia a mano?
    Un'altra domanda: si può stabilire nella proposta di acquisto che il preliminare sarà stipulato entro una certa data oppure si passa direttamente alla stipula dell'atto?
    Grazie :fiore:
     
    A acquirente piace questo elemento.
  13. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Certo è valida anche la copia consegnata a mano, la cosa essenziale è che l'acquirente abbia conoscenza certa dell'avvenuta accettazione della proposta.
    Dipende da come è stata formulata la proposta...
     
  14. rosannadelprincipe

    rosannadelprincipe Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ....sulla proposta l'acquirente scrive...."tale accettazione dovrà essere manifestata al sottoscritto proponente a mezzo di lettera raccomandata con ricevuta di ritorno da spedirsi presso il domicilio innanzi indicato...."
    Non c'è stata però nessuna racc.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina