1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Xfra

    Xfra Membro Junior

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,
    ho ricevuto una proposta di acquisto per il mio immobile ma con una clausola sospensiva per la quale vi chiedo consiglio.
    La persona che ha fatto la proposta vuole intestare la casa a suo figlio minore quindi, pur avendo firmato un assegno, ha fatto mettere una clausola per cui il giudice tutelare ha tempo 60 giorni per esprimersi e nel caso dia parere sfavorevole l'assegno deve essere restituito.
    Nel caso in cui io accetti dovrei naturalmente ritirare la casa dalla vendita per questi 60 giorni e purtroppo i tempi del rogito della casa che sto acquistando si avvicinano.
    Secondo la vostra esperienza corro troppi rischi ad accettare?
    Grazie mille
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    In linea di massima ci vogliono circa 2 mesi.
    Magari puoi incaricare il notaio di stare molto dietro alla pratica.
     
  3. Abakab

    Abakab Ospite

    Non può fare molto, Silvana, il notaio se non verificare l'esito del giudice tutelare . A Dicembre ho rogitato un' immobile per un minore le tempistiche sono state quelle ma andate a buon fine. Devi valutare tu il rischio di togliere dal mercato la casa o quello di perdere una probabile vendita.
     
  4. Brisko

    Brisko Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    A me è capitato un caso dove le tempistiche sono state decisamente più lunghe... qualcosa come sei mesi di tempo per avere il nulla osta del giudice... per fortuna noi il tempo l'avevamo.
    Forse per capire se fai bene ad accettare o meno la valutazione dovrebbe anche comprendere anche i dettagli economici (hanno trattato il prezzo? Tanto o poco? Compreranno in contanti o comunque il padre farà un mutuo?). Togliere la casa dal mercato per 60 gg se le condizioni della proposta non sono male non la vedo come una tragedia. Nella media ci stanno per 8/9 mesi...
     
  5. massimoca

    massimoca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    non vedo perchè tu non possa nel frattempo proporre ad altri la tua casa.
    Basterà informare l' eventuale interessato che esiste questa situazione e che, nel caso, dovrà attendere 60gg .
    Non credo che chi ti ha avanzato la proposta d'acquisto abbia da eccepire.... in fin dei conti, la sua posizione rimane quella preferenziale. Massimo:fiore:
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Non può permettersi di vendere ad un altro, in questo caso, perchè la procedura per l'intestazione al minore prevede anche una perizia giurata sull'immobile stesso e il giudice deciderà per l'acquisto di quell'immobile.

    Quindi la risposta o è un si o è un no.

    Dal momento, però, che, in genere i giudici vedono di buon occhio l'intestazione al minore (è un investimento) non dovrebbero esserci problemi a concludere la vendita, anche se dopo un pò di tempo.
    Ovviamente, mutuo permettendo !!!
     
  7. clarydi

    clarydi Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Io ho già acquistato 2 case per mio figlio, e nella proposta mettevo solo "a mio nome, o a persona da nominare in sede di rogito". In quanto il problema era mio e non del venditore. E' ovvio che avevo PRIMA, preso informazione sui tempi e tutte le procedure richieste: stima da perito del Tribunale etc.. L'acquirente forse non ha le idee chiare: si compra solo quando si sa che il Giudice Tutelare dirà si: in quanto il valore dell'immobile è congruo e da certezza di essere un buon investimento. I Giudici "adorano" gli investimenti immobiliari. Salvo quelli che un notaio non consiglia per problemi inerenti alla proprietà: servitù o concessioni non arrivate o altre complicanze. L'acquirente nella sua proposta si è tutelato in quel senso. Con la proposta ha la possibilità di dare l'intero incartamento al notaio e vedere se tutto è in regola. Magari gli chiede a lui di fare il Ricorso al Tribunale, che nel giro di 3 settimane (d'inverno e non d'estate) viene autorizzato dal G.T. Se vendi un immobile che è in regola, e ti ha pure specificato che ci vorrà la perizia del suo consulente, sei "a posto".
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  8. massimoca

    massimoca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    la mia opinione era più articolata, bellissima, ..... Massimo:fiore:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina