1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Crackdown

    Crackdown Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Innanzitutto buonasera!

    Ho fatto una proposta di acquisto per un ristorante,allegando un assegno di 5000 Euro come caparra confirmatoria.
    Nelle clausole aggiuntive della proposta abbiamo inserito due voci: "proposta subordinata alla concessione del finanziamento da parte della Banca" e "fattibilità di installazione del forno",esattamente scritte così,non una parola di più. Vi spiego meglio cosa si è inteso,in accordo con l'Agenzia e con i venditori,sul discorso "installazione forno". Ho un progetto di pizzeria napoletana,in cui verrà installato un vero forno napoletano (mobile)costruito interamente a mano,di dimensioni specifiche. Tutti i forni mobili napoletani artigianali hanno due caratteristiche: non possono essere smontati e poi rimontati nel locale,e devono avere un diametro interno tra i 120 ed i 140 cm. Queste caratteristiche fanno sì che i forni siano più o meno tutti delle stesse dimensioni. Ecco il punto cruciale della clausola:all'inizio della trattativa non eravamo sicuri di riuscire a far passare il forno dall'unica porta possibile. Detto questo,la proposta di acquisto è stata accettata. Ora,a distanza di settimane,non ho ancora ottenuto il via definitivo per il finanziamento (manca l'accettazione da parte di un istituto di garanzia),però ho ottenuto le risposte negative da tutti i costruttori dei forni napoletani. Nello specifico,non si possono ridurre in altezza né in larghezza (alcuni forni sono sì più stretti esternamente ma di conseguenza minori dei 120 cm di diametro interni). In pratica,non posso passare attraverso la porta. Tenete presente che sono forni da circa 2200 kg,che non possono essere piegati,e devono essere movimentati solo con una gru. Tutto questo ho provveduto a comunicarlo ai proprietari,sentendomi rispondere che secondo loro non è un motivo valido per invalidare la proposta ed ottenere indietro la caparra. da quello che so,si stanno rivolgendo ad un legale per avere più garanzie ed eventualmente darmi battaglia. Ora il problema è semplice,ed abbastanza grave dal mio punto di vista: o perdo i 5000 Euro oppure concludo la trattativa ma di fatto mi ritrovo con un locale in cui non potrò mai realizzare ciò che ho progettato. E credo non abbia senso "accontentarsi" ed installare eventuali altri forni che nemmeno avrei contemplato. Tutto questo ha un senso?
    Vi ringrazio in anticipo!
     
  2. PyerSilvio

    PyerSilvio Oggi è il mio Compleanno!

    Agente Immobiliare
    Cambiare l'infisso..?

    Ci sarà una vetrina.

    Smontala.
    Fai accedere il forno e rimontala.

    Il locale è in affitto o in proprietà di parte venditrice..??

    Inoltre se non accettano la clausola del forno quella del finanziamento l'accettano.

    Se non puoi mettere dentro il forno vorrà dire che "non ti daranno il finanziamento", ti restituiscono la caparra e vai per la tua strada.
     
  3. Crackdown

    Crackdown Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao. Intanto grazie per la risposta. Purtroppo nessun infisso ha le dimensioni per permettere il passaggio del forno. Tieni presente che un forno napoletano è di 205/210cm in altezza e 150/160 di larghezza. Il locale è situato in un centro storico ed è in affitto. Non si può intervenire sui muri da quello che mi hanno detto,e comunque sarebbe una spesa eccessiva,non fattibile.

    Perdonami ma non ho capito bene cosa intendi nella seconda parte del tuo intervento,dal "inoltre se non accettano..." sino alla fine.

    Mi sono dimenticato di chiarire un punto,però. Il motivo del rifiuto del venditore nell'annullare la trattativa potrebbe stare nel fatto che non si sia specificata la tipologia di forno nella proposta di acquisto? E' questo il mio timore. Non solo ho paura di perdere il locale ma anche di perdere la caparra,a mio avviso ingiustamente.
     
  4. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    è molto probabile se hai scritto solo "forno"
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Infarti andava chiarito e specificato il tipo di forno visto che é un pezzo unico.
     
  6. Crackdown

    Crackdown Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ok,grazie.
    Ingenuità mia,mi sono fidato del giovane agente che durante la compilazione della proposta mi ha specificato che "i dettagli verranno inseriti nel seguente preliminare,non ti preoccupare. Questa è solo una proposta." Ripeto,colpa mia,si tratta della prima trattativa della mia vita. Mi vedrò costretto a far intervenire la banca (facendomi scrivere da subito che il finanziamento non è stato accettato),anche se si tratta di pratica scorretta. So che corro il rischio per una futura richiesta di finanziamento ma preferisco utilizzare quei 5000+2000 Euro in altro modo.
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  7. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    molto scorretta
     
  8. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ma in questo caso tutto sommato ci stà :occhi_al_cielo:
     
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    É il forno che ci deve stare ...
     
    A eldic e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  10. PyerSilvio

    PyerSilvio Oggi è il mio Compleanno!

    Agente Immobiliare
    Tiè...!!

    Ha finito nei tuoi avatar con stì conigli, roditori, ruminanti etc..?????
     
  11. VeniceRealDeal

    VeniceRealDeal Membro Junior

    Agente Immobiliare
    La proposta rimanda al preliminare, nel preliminare inserirete la medesima sospensiva con le specifiche esatte del forno. E' legittimo e necessario per non rendere nulla la proposta che reinvia al preliminare

    E’ LEGITTIMA LA PROPOSTA DI ACQUISTO CON RELATIVA ACCETTAZIONE CHE RIMANDA AD UN PRELIMINARE | STUDIO TRIBUTARIO PISCITELLI

    "sia identificabile la più ristretta area del regolamento di interessi coperta dal vincolo negoziale originario dal primo preliminare"

    Il tuo "giovane" agente ha detto bene. Fa in modo che ora quei dettagli si inseriscano nel preliminare, pena nullità della proposta.
     
  12. Crackdown

    Crackdown Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    VeniceRealDeal,allo stato attuale non abbiamo ancora raggiunto un accordo sul preliminare più dettagliato e specifico. E non solo per i motivi che ho elencato sopra ma questo è un altro discorso. Dubito che i venditori accettino di inserire nel nuovo preliminare dettagli più specifici ma soprattutto ho l'impressione che vogliano arrivare alla data di scadenza della proposta di acquisto senza aver messo per iscritto il nuovo preliminare.
    Una domanda: cosa succede quando scade la proposta di acquisto (accettata dal venditore e quindi diventata preliminare)?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina