• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Caterina88

Membro Junior
Privato Cittadino
Buongiorno!
A giugno 2018 ho dato incarico ad un’agenzia per la vendita di un immobile di proprietà al 50% mio e di mia sorella.
L’agenzia ha avuto mandato per poco più di un anno senza riuscire a concludere la vendita (penso che la colpa sia da entrambe le parti), infatti a settembre 2019 abbiamo dichiarata conclusa la collaborazione.
Per qualche mese abbiamo tenuto ferma la situazione, poi durante la quarantena ne abbiamo riparlato e abbiamo deciso di metterla nuovamente in vendita.
Mi sono mossa inizialmente tramite subito.it e oggi una persona durante la visita ha detto di aver già visto l’appartamento con l’agenzia e potrebbe farmi una proposta.
Io sapevo che si è comunque tenuti a pagare la provvigione all’agenzia che ha fatto visitare in origine l’immobile; una persona mi ha detto che essendo passato più di un anno non è più dovuto.
Sapete chiarirmi la situazione? Grazie!
 

miciogatto

Membro Senior
Privato Cittadino
L'agenzia ha diritto alla provvigione.

A meno che l'affare sia completamente diverso, per esempio perché il prezzo è parecchio più basso e/o aggiungi nella vendita pertinenze o altro per cui non avevi incaricato l'agenzia.

Ma se concludi la vendita, tu non paghi e l'agenzia ti fa causa ... è un terno al lotto anche per chi ha ragione e dipende dall'esito, incerto, di una causa.

Quindi il primo consiglio è di coinvolgere l'agenzia e mettervi d'accordo, anche perché, se non sei più che esperta in materia, ti metti al riparo da grattacapi e sorprese.
Diamo per scontato che l'agenzia sia in gamba e competente.

Il discorso di un anno è vero ma va interpretato bene: il diritto alla provvigione decade dopo un anno che l'agenzia è venuta a sapere che hai concluso l'affare.

Siccome è il rogito l'atto con il quale l'agenzia non può non sapere (è un atto pubblico) il diritto alla provvigione decade un anno dopo il rogito. Non mi pare il caso di rischiare.
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
In realtà il termine di 1 anno decorre dal momento in cui l'agenzia viene a conoscenza che la trattativa si è conclusa (verosimilmente a decorrere dal rogito che è un atto pubblico e quindi conoscibile).

Tuttavia, indipendentemente dalla risposta alla tua domanda il vero nocciolo della questione è un'altro.

Se il cliente con cui hai una trattativa dice d'avere già visto l'immobile con l'agenzie, mi pare ovvio che l'agenzia sia stata influente in qualche modo e misura nella possibile conclusione dell'affare.
Perciò mi parrebbe moralmente corretto riconoscere all'agenzia la meritata provvigione, e questo vale sia per te che per l'acquirente.

Perciò, anzichè cercare il modo e la maniera di raggirare l'agenzia evitando di pagare quanto gli è dovuto, perchè sia te che l'acquirente no vi comportate da persone mature e oneste e vi rivolgete a lei?
In questo modo risparmierete grattacapi futuri, e beneficerete di un servizio utile ad entrambi, e chissà magari visto il vostro comportamento corretto, potrebbe anche scapparci uno sconto sulle provvigioni!
 

Caterina88

Membro Junior
Privato Cittadino
Sto scrivendo qui proprio per capire cosa sia corretto fare...
In realtà l’agenzia era stata influente sì, ma in negativo: la persona mi ha detto oggi che non aveva fatto offerte e aveva scartato l’immobile per informazioni errate date da questa (avevano parlato di un condono non in regola ad esempio, cosa non vera considerando che avevo lasciato loro l’intera documentazione).
Ora, se la persona non me lo avesse detto, io non avrei nemmeno potuto sapere che aveva visto casa con l’agenzia, in quel caso come avrei potuto saperlo?
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Specifico anche che non ha firmato nemmeno un foglio di visita per l’immobile.
....... sempre ammesso che ciò che il tuo cliente racconta sia vero.
Di solito, la gente cerca sempre una scusa per pulirsi la coscienza e sentirsi libero di comportarsi in maniera disonesta o da furbetto, per non pagare il dazio.

In quanto al foglio visita, è ininfluente: come detto poc'anzi è una questione di onestà e correttezza.

Mi dispiace doverti dare brutte notizie.

Lo so che in genere i clienti sono dei "santi", delle vittime, persone che vengono raggirate da agenti immobiliari, che poi altri non sono che veri approfittatori, avvoltoi e disonesti, e pertanto è giusto cercare di imbrogliarli.

Ripeto, non cercate scuse per pulirvi la coscienza !
 

Caterina88

Membro Junior
Privato Cittadino
Appena la persona mi ha detto di aver visto casa con l’agenzia ho detto che era dovuta la provvigione, la mia coscienza è pulitissima.
Certo dare loro soldi per una vendita che a causa loro non si è conclusa più di un anno fa... mi rode un po’, o sbaglio? 😅
Certo, sempre che la persona abbia detto la verità, ma se così non fosse avrebbe fatto l’offerta a suo tempo, no? 🤷‍♀️
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Certo, sempre che la persona abbia detto la verità, ma se così non fosse avrebbe fatto l’offerta a suo tempo, no? 🤷‍♀️
Concordo con @Zagonara Emanuele , anch'io temo che non sia la verità, e che ti conti balle proprio per non pagare la provvigione ( anche se ignora che è dovuta comunque).
Ti faccio una domanda; se non ha fatto la proposta perché credeva ci fosse un condono non in regola, adesso pensava di comprarla comunque ?
Cioè, il problema che secondo l'acquirente c'era comprando con agenzia , non c'è più comprando privatamente ?
Onestamente invece di diffidare dell'agenzia, sulla base del racconto del cliente, io diffiderei molto di questo interessato; quindi preferirei far gestire tutto all'agenzia, piuttosto che avere a che fare con un probabile opportunista, che potrebbe crearti problemi.

P.S. il fatto che tu abbia consegnato la documentazione all'agenzia non esclude che ci sia qualcosa fuori posto, se nessun tecnico ha controllato.
 

Caterina88

Membro Junior
Privato Cittadino
Chiarisco: oggi ho spiegato alla persona l’intera situazione dell’immobile, controllata già in precedenza da un architetto, messo in contatto con l’agenzia per spiegare la regolarità di tutte le carte (aveva già seguito la situazione), quindi erano informazioni di cui l’agenzia aveva certezza. Inoltre ho aggiunto nuove informazioni in quanto il “problema”, se così vogliamo chiamarlo, è che l’immobile è attualmente un A10 e un nuovo architetto ha verificato la fattibilità di un cambio (basterà un ripristino) di destinazione d’uso per portarlo ad abitativo, quindi la documentazione è stata nuovamente verificata ed accertata.
Non stento a credere che l’agente immobiliare abbia fatto confusione, considerando che la poca attenzione è stato uno dei motivi che mi ha spinta ad interrompere il mandato.

In ogni caso se la persona deciderà di fare un’offerta chiariremo la questione provvigione, ho sempre fatto le cose in regola e continuerò così. Di certo se mi aveste detto che dopo un anno non era più dovuta la provvigione all’agenzia non avrei fatto nulla in quanto non reputo che il lavoro svolto fosse sufficientemente meritevole di una ricompensa (e parlo considerando che in passato ho corrisposto una cifra spontanea ad un agente anche se per la vendita avrebbe comunque preso solo da acquirente).

Mi permetto di dare un consiglio: spesso forse la forma scritta può essere interpretata, ma più volte ho letto messaggi anche solo vagamente accusatori in risposta a domande che chiedono solo chiarimenti. Penso che bisognerebbe fare più attenzione nel dare risposte perché non tutti vogliono trovare il modo per aggirare la regola, magari vogliono solo capire cosa sia realmente consentito o meno. Scusate la lunghezza, spero sia chiaro il concetto è nessuno si senta offeso.
Grazie per le gentili risposte e chiarimenti.
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Chiarisco: oggi ho spiegato alla persona l’intera situazione dell’immobile, controllata già in precedenza da un architetto, messo in contatto con l’agenzia per spiegare la regolarità di tutte le carte (aveva già seguito la situazione), quindi erano informazioni di cui l’agenzia aveva certezza. Inoltre ho aggiunto nuove informazioni in quanto il “problema”, se così vogliamo chiamarlo, è che l’immobile è attualmente un A10 e un nuovo architetto ha verificato la fattibilità di un cambio (basterà un ripristino) di destinazione d’uso per portarlo ad abitativo, quindi la documentazione è stata nuovamente verificata ed accertata.
Non stento a credere che l’agente immobiliare abbia fatto confusione, considerando che la poca attenzione è stato uno dei motivi che mi ha spinta ad interrompere il mandato.

In ogni caso se la persona deciderà di fare un’offerta chiariremo la questione provvigione, ho sempre fatto le cose in regola e continuerò così. Di certo se mi aveste detto che dopo un anno non era più dovuta la provvigione all’agenzia non avrei fatto nulla in quanto non reputo che il lavoro svolto fosse sufficientemente meritevole di una ricompensa (e parlo considerando che in passato ho corrisposto una cifra spontanea ad un agente anche se per la vendita avrebbe comunque preso solo da acquirente).

Mi permetto di dare un consiglio: spesso forse la forma scritta può essere interpretata, ma più volte ho letto messaggi anche solo vagamente accusatori in risposta a domande che chiedono solo chiarimenti. Penso che bisognerebbe fare più attenzione nel dare risposte perché non tutti vogliono trovare il modo per aggirare la regola, magari vogliono solo capire cosa sia realmente consentito o meno. Scusate la lunghezza, spero sia chiaro il concetto è nessuno si senta offeso.
Grazie per le gentili risposte e chiarimenti.


Per quanto mi riguarda nessuna offesa, si figuri, ci vuole ben altro !

Sapesse quante persone conosco, anche se probabilmente non sarà il suo caso, che dicono e scrivono di cercare informazioni solo per capire come comportarsi, ed invece sono solamente alla ricerca di informazioni utili per raggirare e imbrogliare l'agenzia !
E' una storia vecchia come il mondo !
 
U

Utente Cancellato 80246

Ospite
Sto scrivendo qui proprio per capire cosa sia corretto fare...
In realtà l’agenzia era stata influente sì, ma in negativo: la persona mi ha detto oggi che non aveva fatto offerte e aveva scartato l’immobile per informazioni errate date da questa (avevano parlato di un condono non in regola ad esempio, cosa non vera considerando che avevo lasciato loro l’intera documentazione).
Ora, se la persona non me lo avesse detto, io non avrei nemmeno potuto sapere che aveva visto casa con l’agenzia, in quel caso come avrei potuto saperlo?
Ma questa signora è venuta fisicamente a vedere la casa tramite agenzia ?? Se no , io non darei proprio nulla a questi soggetti
 

Caterina88

Membro Junior
Privato Cittadino
Sì, mi ha detto di essere venuta a visitarlo, infatti ha riconosciuto l’immobile quando ci è entrata dentro.
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Sì, mi ha detto di essere venuta a visitarlo, infatti ha riconosciuto l’immobile quando ci è entrata dentro.
Anche questa affermazione dell'interessato è decisamente strana; ti pare plausibile che abbia riconosciuto la casa solo dopo esserci rientrato ( mentre di solito si riconosce gia dalle foto, soprattutto se la casa aveva destato il suo interesse), ma poi si ricordasse della storia del condono ?
Queste "sottigliezze" magari sfuggono al privato, ma ad un agente con esperienza queste cose fanno pensare...
Senza dubitare della tua buona fede, permettimi di dubitare di quella dell'aspirante acquirente, e di metterti in guardia.
In bocca al lupo per la vendita, in ogni caso !
 
Ultima modifica:

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Certo dare loro soldi per una vendita che a causa loro non si è conclusa più di un anno fa... mi rode un po’, o sbaglio?
In bocca al lupo per la vendita
Caterina,

Ma ti pare, che un agente sia cosi' fesso, da fornire informazioni errate, per di piu' che vanno a svantaggiare la vendita, sminuendo il prodotto che sta vendendo..?

Piu' verosimile sarebbe il contrario.
Ovvero che l'agente minimizzi invece i punti negativi.

Evidentemente a "quell'epoca", questo tuo potenziale acquirente, non era ancora pronto per comperare.

Ammesso che ora, sia pronto per davvero, cio' significa che a quell'epoca era un perditempo.
Se invece ancora oggi non e' pronto si tratta di un perditempo di proporzioni gigantesche.

Anche la circostanza, che dopo tanto tempo, di annunci e di Chissa' quante visite con le piu' svariate agenzie, questo soggetto sia ancora in giro senza aver comperato, non e' certamente un buon modello di referenza.

Probabilmente si tratta di uno di quelli, che ha visto piu' case lui, di ogni singolo agente con cui tratta.

Alla ricerca dell'affare, dell'impossibile e di ogni espediente di cui profittare, per avanzare o, più realisticamente, per sottrarsi agli impegni e alla diligenza che occorre assumersi, per procedere correttamente nella compera.

Una linea malandrina, certamente dettata, dalle scarse risorse di cui dispone.

Ora che ha visto il tuo annuncio, di una cosa che conosce, ora sguarnita dalla sorveglianza di un intermediario, si rivolge direttamente a te, come fa' il lupo a caccia dei porcellini.
Sperando di brancare proprio quello piu' imprudente.

Come da copione, finzioni e camuffi, non si fanno attendere.

La prima cosa che fa,' e' seminare zizzania tra te e l'agente, con il quale aveva finto di non essere interessato.

Poi, travestito da pecorella, ti lusinga venendoti a dire, che non aveva comperato a causa sua.
Come se il soffio di una parola, potesse incidere sulla bonta' e la fondatezza, di una casa costruita in mattoni.

Il nefido intento, e' quello di coinvolgerti con lui in concorso, nell'azione di frodo.
Prima di tirare fuori lo zampone per catturarti.

I trucchi e i meccanismi dell'adescamento, appaiono ben funzionare, considerato che stai abboccando con tutte le scarpe.

Piuttosto che preoccuparti della correttezza, che nello scavalco di un intermediario muore di freddo, bene faresti a contattarlo subito, preoccupandoti della tutela del tuo interesse.

Altro che in bocca al lupo.
 
Ultima modifica:

Caterina88

Membro Junior
Privato Cittadino
Grazie per avermi messa in guardia, farò attenzione.
Comunque, se valuto attendibile l’errore dell’agente immobiliare non è per ingenuità nel dar fiducia ad una persona estranea, ma per l’esperienza personale con l’agente.
Più volte ho dovuto ripetergli e rispiegargli le stesse cose... ha dato per non fattibili cose che due architetti hanno smentito... mi ha proposto di accontentare le richieste di un acquirente che chiedeva di entrare in possesso delle chiavi ed entrare nell’appartamento prima del rogito... è sparito per un problema personale (beneficio del dubbio) ed il titolare d’agenzia è subentrato a lui...
Diciamo che qualche probabilità che la persona che ha visto l’immobile possa dire il vero esistono, poi per carità, magari mente, magari ha male interpretato le parole dell’agente, magari dice il vero... se farà una proposta sistemeremo la questione provvigione, altrimenti venderò ad altri ed amen 🤷‍♀️
 

Caterina88

Membro Junior
Privato Cittadino
Anche questa affermazione dell'interessato è decisamente strana; ti pare plausibile che abbia riconosciuto la casa solo dopo esserci rientrato ( mentre di solito si riconosce gia dalle foto, soprattutto se la casa aveva destato il suo interesse), ma poi si ricordasse della storia del condono ?
Queste "sottigliezze" magari sfuggono al privato, ma ad un agente con esperienza queste cose fanno pensare...
Senza dubitare della tua buona fede, permettimi di dubitare di quella dell'aspirante acquirente, e di metterti in guardia.
In bocca al lupo per la vendita, in ogni caso !
In realtà ci avevo pensato, più per la via che per le foto essendo un immobile vuoto quindi facilmente confondibile con altri dalle poche foto che si possono mettere, poi è pur sempre passato più di un anno.
Avrebbe sempre potuto non dirmi di averlo visto con l’agente immobiliare in fondo, le sarebbe convenuto ancor di più...
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
U

Utente Cancellato 80246

Ospite
Grazie per avermi messa in guardia, farò attenzione.
Comunque, se valuto attendibile l’errore dell’agente immobiliare non è per ingenuità nel dar fiducia ad una persona estranea, ma per l’esperienza personale con l’agente.
Più volte ho dovuto ripetergli e rispiegargli le stesse cose... ha dato per non fattibili cose che due architetti hanno smentito... mi ha proposto di accontentare le richieste di un acquirente che chiedeva di entrare in possesso delle chiavi ed entrare nell’appartamento prima del rogito... è sparito per un problema personale (beneficio del dubbio) ed il titolare d’agenzia è subentrato a lui...
Diciamo che qualche probabilità che la persona che ha visto l’immobile possa dire il vero esistono, poi per carità, magari mente, magari ha male interpretato le parole dell’agente, magari dice il vero... se farà una proposta sistemeremo la questione provvigione, altrimenti venderò ad altri ed amen 🤷‍♀️
Sei sicura che era un agente immobiliare ??? Forse un semplice assistente di cui si avvalgono questi titolari ......e che hanno fine si travestono da agenti senZa arte né parte
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Volevo chiedere un informazione ma quando viene tolto l'inserzione di un immobile che succede dopo
Mirko Rossi Bergamo ha scritto sul profilo di Bagudi.
Grazie.
Alto